Chirurgia plastica ed estetica: lavoro e business non conoscono crisi

 
Filadelfio
21 gennaio 2010
commenti

chirurgia estetica 300x224 Chirurgia plastica ed estetica: lavoro e business non conoscono crisiNel nostro Paese sono all’incirca un migliaio le persone iscritte alla Società italiana di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, la Sicpre, e che quindi potrebbero sulla carta esercitare la professione. Pur tuttavia, le persone che lavorano nel business del “ritocco” in Italia sono tra i tre ed i quattromila, da cui ne consegue che ci sono dai mille ai duemila professionisti del “ritocco” rigorosamente “improvvisati“, ovverosia privi di specializzazione. Quella del chirurgo estetico, tra l’altro, è una professione che, con o senza titolo, negli ultimi anni non ha conosciuto crisi, e che è caratterizzata da una persistente ed elevata domanda da parte dei cittadini visto che l’apparire conta sempre più rispetto ai contenuti ed alla sostanza. In ogni caso, nel nostro Paese, la normativa in materia di esercizio della professione di chirurgo plastico ed estetico è molto lasca, nel senso che, senza alcuna specializzazione al riguardo, basta avere una laurea in medicina, essere abilitati ed avere la regolare iscrizione all’Ordine dei medici.

A mettere in risalto questa situazione, in accordo con quanto si legge sulle pagine Web dell’Adnkronos, è Nicolò Scuderi, che ricopre il ruolo, presso la “Sapienza” di Roma, di professore ordinario di Chirurgia plastica. Di conseguenza, visto che la domanda di prestazioni di chirurgia plastica ed estetica è elevata, e visto che per un medico trovare un lavoro, stabile e ben remunerato, magari presso il Servizio Sanitario Nazionale, è sempre più difficile, allora non stupisce il fatto che nel nostro Paese molti giovani medici, tantissimi rispetto a quanti risultano essere iscritti alla Società italiana di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, esercitano la professione come soluzione per trovare lavoro.

Ma chiaramente un medico, magari un dentista, o ginecologo, che segue la strada della chirurgia estetica e plastica non lo fa per ripiego, ma anche e soprattutto perché l’esercizio di tale professione rende bene. Non a caso, il Professor Scuderi ha sottolineato come gli italiani, anche in tempi di crisi, a tutto vogliono rinunciare tranne che alla cura del proprio aspetto fisico. Con la conseguenza che si rinuncia magari all’acquisto di beni e servizi indispensabili per puntare sul “superfluo”, su un “ritocchino” che cambia la forma ma non la sostanza.

Commenta!

Articoli Correlati
Offerta di lavoro nell’estetica – aprile 2012

Offerta di lavoro nell’estetica – aprile 2012

Dermal Group, uno dei maggiori brand operanti nel settore degli apparati per l’estetica e per la cura della persona – sta cercando ben 200 figure professionali da inserire all’interno delle […]

Direttore di Chirurgia Generale cercasi presso l’ospedale di Cavalese

Direttore di Chirurgia Generale cercasi presso l’ospedale di Cavalese

All’Ospedale di Cavalese, nella Provincia autonoma di Trento, serve un Direttore di Chirurgia Generale. Il concorso, per il quale il termine di scadenza della presentazione della domanda scadrà il 16 […]

Chirurgia plastica per lavorare

Chirurgia plastica per lavorare

  Abbiamo già affrontato il discorso bellezza all’interno del blog; sono infatti molti gli annunci di lavoro in cui tra i requisiti viene specificato “bella presenza”. Ed oggi vorrei parlare […]

Per entrare (o rientrare) nel mercato del lavoro si ricorre al chirurgo plastico

Per entrare (o rientrare) nel mercato del lavoro si ricorre al chirurgo plastico

Può sembrare assurdo soprattutto perchè il periodo della crisi non è ancora finito eppure sembra che oltreoceano per entrare o rientrare nel mercato del lavoro si ricorra con facilità al […]

Venezia: cercasi medici specializzati in medicina e chirurgia

Venezia: cercasi medici specializzati in medicina e chirurgia

Nuove Frontiere Lavoro S.p.A. – Agenzia per il Lavoro (Aut. Min. indeter. 13/I/0009873/03.01 del 12/05/2008) ricerca urgente medici specializzati in medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza da collocare presso pronto […]