leonardo.it

Come aprire un centro benessere

 
Monia
4 agosto 2010
1 commento

Al giorno d’oggi è presente in molti di noi la necessità di un momento di relax, in cui ci si prende cura del proprio corpo. Coccolando il proprio corpo, anche le mente avrà effetti beneffici. E’ questo il motivo principale per cui, negli ultimi anni è in forte aumento la diffusione di centri benessere, a cui si rivolgono non solo le donne, ma anche gli uomini. Secondo i dati di Movimprese negli ultimi sei anni,  i centri benessere hanno avuto un tasso di crescita del 70% negli investimenti. Aprire un centro benessere può, quindi, rappresentare una fonte di successo.

Si tratta di un’attività presente da diversi anni, in location be arredate e che consentono di soddisfare nel migliore dei modi il proprio cliente. In un centro benessere, si possono ritrovare diversi servizi, tra cui: elettrostimolazioni, trattamenti di dimagrimento personalizzati, massaggi o sauna.

Per aprire un centro benessere, è importante seguire alcuni accorgimenti. E’, infatti, necessario aver conseguito il diploma di estetista. Qualora non si possieda tale diploma,  è possibile frequentare un corso regionale di qualificazione, che dura due anni ed uno di specializzazione, che può essere sostituito con uno stage di un anno all’interno di un centro estetico, per acquisire maggiori competenze. Dopo aver terminato questo periodo di formazione, è necessario sostenere un esame di abilitazione davanti ad una commissione regionale al fine di poter ottenere il diploma di estetista.

In secondo luogo, è necessario trovare un luogo adatto che possa accogliere un istituto di bellezza. E’ fondamentale ottenere anche i permessi igienico-sanitari per poter aprire tale genere di attività. Un altro requisito fondamentale è quello di essere iscritti ad un’associazione di artigiani che darà un buon supporto riguardo le agevolazioni finanziarie previste. Alla Camera di Commercio ci si può informare di tutti i documenti necessari per aprire un centro benessere.

In molti, però, scelgono di aprire un centro benessere  in franchising, avendo alle spalle la sicurezza di un marchio consolidato. Se si ha la passione ed il denaro, perchè non provare?

Articoli Correlati
Come aprire una lavanderia a gettoni

Come aprire una lavanderia a gettoni

Avete mai pensato di aprire una lavanderia a gettoni? A qualcuno potrà sembrare un’attività particolare ma è un settore in continua e rapida crescita; le lavanderie a gettoni che fino […]

Lavorare in hotel nel settore benessere

Lavorare in hotel nel settore benessere

Di alcune professioni che possiamo trovare all’interno degli hotel abbiamo già parlato in questo articolo; non si tratta però di un elenco esaustivo. Infatti, accanto a quelle che in un […]

Come aprire un agriturismo

Come aprire un agriturismo

Per chi ha il desiderio di aprire un’attività all’aria aperta e con ottimi guadagni, può pensare all’agriturismo, il cui business non si va affievolendo, anzi va crescendo nel corso degli […]

Come aprire una ludoteca

Come aprire una ludoteca

Chi ama prendersi cura dei bambini può intraprendere una nuova attività imprenditoriale che consiste nell’apertura di una ludoteca, soprattutto dal momento che sono aumentate le richieste nel campo dei servizi […]

In crescita i settori del benessere e della cosmesi

In crescita i settori del benessere e della cosmesi

L’anno nuovo è appena iniziato e quello che ci auguriamo è che da un punto di vista lavorativo possa essere migliore del 2009. Ci piacerebbe leggere notizie positive come ad […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1manuela schiesaro

    Buongiorno io sono titolare di un centro estetico..vorrei creare nel mio istituto uno spazio x la vendita al dettaglio di tisane confezionate e kit alimentari..devo frequentare il corso REC (anche se il cliente non usufruisce delle bevande all’interno del centro)?

    18 ott 2011, 14:16 Rispondi|Quota