Farmacista: chi è e che cosa fa

di Monia 2

farmacisti

Il farmacista è specializzato nella preparazione e distribuzione al pubblico di medicinali e farmaci, e nell’informazione al pubblico sui farmaci e i loro effetti. Per svolgere tale professione è necessario il conseguimento di un titolo di studio specifico che si ottiene con il conseguimento della laurea specialistica, di durata quinquennale, in Farmacia o in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (CTF)  ed il superamento di un esame abilitante che permette l’iscrizione in un apposito albo professionale.

La differenza tra le due lauree consiste nel fatto che il laureato in CTF è esperto nella preparazione, sintesi, realizzazione e test dei farmaci.  Questa laurea indirizza specialmente verso l’ambito farmaceutico industriale e verso l’industria cosmetica e alimentare, mentre il laureato in Farmacia è più preparato nel campo dei controlli e della distribuzione dei medicinali, delle informazioni scientifiche sugli stessi, ed in tutti gli altri settori, in cui la sua preparazione specifica è necessaria per garantire la salute pubblica.

L‘esame può invece essere sostenuto dal laureato  anche subito dopo il conseguimento della Laurea, ma deve aver effettuato un periodo di tirocinio pratico semestrale, previsto durante il corso degli studi (per i laureati in farmacia) o successivamente al corso di studio (per i laureati in CTF).

Le attività  del farmacista possono comprendere la preparazione di farmaci, la vendita di farmaci su prescrizione medica, la vendita di farmaci senza ricetta medica, l’informazione ai clienti sull’uso e gli effetti dei farmaci,  il controllo delle scorte dei medicinali e l’approvvigionamento dei medicinali.

Si può lavorare nelle farmacie o come dipendente o come titolare dell’esercizio. Il conseguimento di un esercizio farmaceutico avviene attraverso un concorso, un acquisto o un titolo di successione. Nel primo caso, una volta ottenuta l’abilitazione professionale e l’iscrizione all’Albo, il candidato deve superare uno dei concorsi indetti su base provinciale.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (www.fofi.it).

Commenti