Modificate le condizioni per Nonno House

 
Francesco Pentella
30 ottobre 2010
Commenta

Del progetto Intergenerazionale Nonno House ne avevamo già dato notizia l’8 agosto.

Il progetto è stato messo a punto dall’Inpdap secondo il decreto ministeriale 463/98, nell’ambito delle iniziative  sociali Persona Sempre in favore dei propri assistiti, iscritti, pensionati e loro familiari.

Oggi l’Inpdap, l’ente previdenziale del settore pubblico, ha modificato gli importi e ha deciso di inserire una somma una tantum.

Questa somma forfetaria  è pari a mille euro, ed è erogabile una sola volta, per la copertura delle spese relative ad un adeguato allestimento e riqualificazione degli spazi oggetto del comodato.

Il contratto deve essere sottoscritto presso gli uffici Inpdap con la registrazione a carico dell’Istituto.

L’Inpdap ha anche deciso di aumentare gli importi mensili. Infatti, secondo le nuove disposizioni l’Istituto riconoscerà al pensionato una somma mensile, a titolo di rimborso spese, pari a 150,00 euro per il riscaldamento e/o il condizionamento, 75,00 euro per le utenze luce, acqua e gas, 75,00 euro per spese condominiali, 50,00 euro per la manutenzione ordinaria, ulteriori 50,00 eventuali euro nel caso di utilizzo di linea internet.

Ricordiamo che possono aderire al programma i pensionati Inpdap autosufficienti residenti nel Comune di Roma che sono disponibili ad ospitare presso il proprio domicilio di proprietà, studenti universitari, fuori sede, figli ed orfani degli iscritti in servizio e di pensionati Inpdap.

Ricordiamo che per aderire all’iniziativa l’immobile di proprietà, abitazione principale del pensionato, dovrà, necessariamente disporre di una serie di requisiti.

Per prima cosa il pensionato deve garantire una stanza ad uso esclusivo del giovane studente in possesso dei requisiti previsti per la civile abitazione dalla normativa vigente in materia edilizia ed igienico-sanitaria, con una superficie minima di almeno 8 metri quadrati.

Il pensionato deve inoltre garantire la fornitura costante di energia elettrica, di acqua calda e fredda, nonché del servizio di riscaldamento, e l’uso degli utensili di cucina e degli elettrodomestici quali frigorifero e lavatrice.

La pulizia della stanza, del bagno ad uso esclusivo, del relativo cambio biancheria sono a carico del giovane ospite.

Articoli Correlati
La somma aggiuntiva per gli iscritti Inpdap e Inps

La somma aggiuntiva per gli iscritti Inpdap e Inps

La somma aggiuntiva è una quota, per l’appunto aggiuntiva, che i pensionati possono percepire una sola volta all’anno se potranno dismostrare alcuni requisiti. Infatti, l’articolo 5 del decreto legge 81 […]

La quattordicesima mensilità 2012 per i pensionati Inpdap

La quattordicesima mensilità 2012 per i pensionati Inpdap

L’INPDAP, con nota operativa n. 1 del 25 gennaio 2012, comunica che nei confronti dei pensionati che hanno compiuto o che compiono nel corso del corrente anno i 64 anni […]

In arrivo il bonus di Natale per i pensionati

In arrivo il bonus di Natale per i pensionati

I pensionati, con la mensilità di dicembre, possono trovare nel proprio rateo pensionistico un importo aggiuntivo di 154,94 euro. In effetti, il nostro istituto previdenziale di riferimento, l’Inps, ha dato […]

Inpdap, in arrivo il conguaglio fiscale

Inpdap, in arrivo il conguaglio fiscale

L’Inpdap, con la nota operativa n. 10, ha stabilito la procedura finalizzata al conguaglio d’imposta per i pensionati che percepiscono una prestazione pensionistica dall’Istituto previdenziale del settore pubblico. Secondo le […]

“Nonno House”, parte l’iniziativa INPDAP

“Nonno House”, parte l’iniziativa INPDAP

Probabilmente l’Inpdap lo sa ma non può dire nulla: le pensioni sono veramente troppo basse per consentire una vita dignitosa ad un ex lavoratore tanto da sentire l’esigenza di approntare […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento