Inpdap, il nuovo sistema di pagamento delle pensioni

 
Francesco Pentella
17 gennaio 2011
Commenta

In arrivo alcune novità da parte del secondo istituto previdenziale italiano che diventano, di fatto, del tutto operative dal mese di gennaio 2011.

L’Inpdap ha deciso di proporre alla sua utenza nuove modalità di pagamento delle pensioni.

In effetti, dallo scorso mese, il pensionato che intende modificare la modalità di riscossione della sua pensione usufruendo il tradizionale servizio postale, ha la possibilità di chiedere all’ufficio postale più vicino alla sua residenza, attraverso gli opportuni canali, di comunicare all’istituto pensionistico pubblico l’eventuale variazione.

Dal primo gennaio diventa perciò effettivo il nuovo servizio che permette al pensionato di riscuotere la pensione con l’ufficio postale con differenti modalità, ovvero riscossione diretta, accredito in conto corrente postale e accredito sul libretto di risparmio postale.

Ricordiamo che il pensionato dispone ora di un vasto ventaglio di possibilità che prevede la riscossione diretta presso l’ufficio postale di competenza, l’accredito in conto corrente postale, bancario o su libretto di risparmio postale.

L’accredito può essere effettuato presso tutte le agenzie bancarie o presso gli uffici postali presenti sul territorio nazionale e la pensione viene accreditata sul conto intestato al pensionato indipendentemente dalla sua residenza.

In caso di riscossione diretta è necessario specificare nella domanda l’ufficio postale presso il quale si vuole riscuotere la pensione.

L’Inpdap ricorda che la delega può essere esercitata in via continuativa solo in caso di riscossione diretta presso un ufficio postale: in questo caso di parla di mandato speciale.

Qualora si volesse esercitare il diritto della delega allora è necessario presentare un’apposita domanda con le firme autenticate del pensionato delegante e del delegato. L’autentica della firma si può fare anche al momento della presentazione del modulo.

Si ricorda che per revocare il mandato speciale il pensionato deve presentare una nuova domanda alla sede Inpdap che eroga la pensione.

Sul sito dell’Inpdap è possibile prelevare la modulistica di riferimento.

Articoli Correlati
Il nuovo sistema di pagamento delle prestazioni Inps

Il nuovo sistema di pagamento delle prestazioni Inps

Il nostro Istituto previdenziale ci comunica che a partire dal 7 marzo 2012, per i pagamenti di qualsiasi emolumento e a chiunque destinato di importo superiore a mille euro netti, […]

In arrivo novità nel pagamento pensioni all’estero

In arrivo novità nel pagamento pensioni all’estero

L’Inps ricorda che, seguito dell’aggiudicazione della gara espletata per l’affidamento del servizio di pagamento delle prestazioni a beneficiari residenti all’estero (pubblicato su GU/S S135 del 17/07/2009), dal prossimo 1° Febbraio […]

La riforma delle pensioni con il sistema contributivo

La riforma delle pensioni con il sistema contributivo

La questione previdenziale è certamente un argomento spinoso ed è particolarmente sentito per tutti i lavoratori, ma in particolare per chi è prossimo alla pensione. Non solo, è un tema […]

Inpdap, in arrivo il conguaglio fiscale

Inpdap, in arrivo il conguaglio fiscale

L’Inpdap, con la nota operativa n. 10, ha stabilito la procedura finalizzata al conguaglio d’imposta per i pensionati che percepiscono una prestazione pensionistica dall’Istituto previdenziale del settore pubblico. Secondo le […]

Pensioni dal 2010 a regime il sistema delle quote

Pensioni dal 2010 a regime il sistema delle quote

Il sistema delle quote per l’accesso al pensionamento di anzianità, previsto dalla legge 247/2007 che ha modificato le disposizioni contenute dalla legge 243/2004, è stato introdotto dal luglio 2009. Dal […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento