leonardo.it

Inps, come calcolare la pensione

 
Francesco Pentella
12 gennaio 2011
5 commenti

L’inps non fornisce più la possibilità di calcolare la pensione direttamente presso il sito dell’Istituto attraverso il servizio online al servizio del cittadino sfruttando il PIN a suo tempo richiesto.

Stando alle motivazioni espresse, il servizio presentava delle grosse anomalie, o meglio secondo l’Inps

il servizio è stato cancellato, poichè forniva informazioni non corrette.
Al fine di evitare inutili disguidi con l’utenza, il servizio non verrà, al momento, ripristinato.

Ora, l’Inps propone un nuovo servizio chiamato Calcolo della Retribuzione Media Pensionabile.

Questo servizio si basa su due moduli software, ca-60310 e rte-ne40, che devono essere caricati e installati sul proprio computer.

Il modulo rte-ne40, ovvero Run-Time versione 4.0, è un componente obbligatorio da installare per le librerie di sistema utilizzate da Ca.R.Pe. PC.

Secondo le indicazioni dell’Istituto, è sufficiente installarlo una sola volta e non occorre reinstallarlo in caso di aggiornamenti o future versioni.

Diciamo subito che il modulo non è di immediato utilizzo poiché sembra abbastanza macchinoso.

Il programma Ca.R.Pe. PC. serve a calcolare le Retribuzioni Medie utili al calcolo della pensione e la conseguente rata, per diversi Fondi e Gestioni quali FPLD, Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, comprensivo dell’ex INPDAI e dell’ex fondo speciale Autoferrotranvieri.

Il servizio fornisce anche la copertura verso il fondo COM (Gestione Autonoma Commercianti), la gestione ART (Gestione Autonoma Artigiani), il fondo CDCM (Gestione Autonoma Coltivatori Diretti Coloni e Mezzadri), il TT per Fondo Speciale Telefonici, l’EL per il Fondo Speciale Elettrici e, infine, il Fondo Speciale Volo, ovvero VL.

Il programma Ca.R.Pe. PC. consente, inoltre, agli utenti registrati (Enti patronato, Associazioni, Aziende e cittadini in possesso di PIN …) di accedere direttamente all’estratto conto contributivo.

È opportuno far presente che, all’avvio del programma Ca.R.Pe.PC., verrà richiesto il tipo di utenza e occorre prestare particolare attenzione alla correttezza della scelta, poiché da questa dipenderà la possibilità di ricevere correttamente gli estratti conto contributivi.

Il nuovo sistema così messo a punto dall’Inps non offre quella flessibilità e immediatezza che l’utenza gradisce.

Non solo, il software non dispone di un’interfaccia user friendly al fine di facilitare l’accesso e l’uso del servizio e non esiste, al momento, la possibilità di conoscere il montante contributivo.

Articoli Correlati
Inps, la pensione minima 2011

Inps, la pensione minima 2011

La pensione Inps relativa al trattamento minimo è stata fissata per il corrente anno, con decorrenza 1° gennaio,  a euro 467,43 euro per i lavoratori dipendenti e lavoratori autonomi che […]

Inps, adeguate le pensione per l’anno 2011

Inps, adeguate le pensione per l’anno 2011

L’Inps con la circolare n. 167 del 30 dicembre del 2010 comunica di aver concluso le operazioni di rinnovo dei mandati di pagamento delle pensioni per l’anno 2011. Si ricorda […]

Inps, assegno o pensione sociale?

Inps, assegno o pensione sociale?

L’assegno sociale ha sostituito dal 1996 la pensione sociale fino ad allora prevista ed è corrisposta dall’Inps a chi raggiunge i 65 anni di età e si trova in condizioni […]

Inps, la pensione di inabilità

Inps, la pensione di inabilità

Il nostro sistema previdenziale garantisce la tutela ai lavoratori che sono affetti da minorazioni e da infermità fisica e mentale che determinano una riduzione della loro capacità lavorativa. Esistono sostanzialmente […]

Inps, anticipare la pensione si può

Inps, anticipare la pensione si può

Per il maggiore ente previdenziale italiano l’anticipo è consentito ma solo a determinate condizioni. Secondo quanto stabilisce la legge 243/04 in via sperimentale, dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1fabrizio melina

    calcolo pensione Periodo pensionabile e retribuzione

    18 apr 2011, 14:38 Rispondi|Quota
  • #2MATTEO

    buongiorno ,
    se ho maturato 38 anni e 6 mesi di contributi quale sarà la percentuale del mio stipendio attuale per la pensione?
    grazie mille

    21 apr 2011, 10:21 Rispondi|Quota
  • #3enzo

    sono nato il 27/01/1951 al 30/09/2011 mi sono contate dall’INPS 1861 settimane pari quasi a 36 anni di lavoro. le mie domande sono: 1) ho una contribuzione mista e sicuramente mi toccano 18 mesi di aspettativa.
    2) Essendo da ottobre in cassa integrazione CIGO non sapendo come finira. Quando andrei in pensione lasciando le 1861 settimane.

    3) Oppure se copro con la cassa integr. o integrando le settimane che mancano per 36 anni pari a 1872 quando andrei in pensione GRAZIE.

    16 dic 2011, 11:21 Rispondi|Quota
  • #4salvatore pistone nato 08 03 52

    sono tranviere guidatore tranviario dal 08 08 1977 ho 37 anni di contributi lavoro con l azienda anm ho inoltrato domanda all inps a novembre ho irequisiti da ottobre 2011 ancora non ho ricevuto risposta gradirei una vostra consulenza e opinione grazie se mi rispondete ve ne sono grato

    23 dic 2011, 20:15 Rispondi|Quota
  • #5rita

    mio marito è entrato al lavoro il 1 novembre 1979 dipendente privato a tempo indeterminato. essendo invalido al 75% è entrato come categoria invalidi, quando andrà in pensione?grazie per la risposta

    7 apr 2012, 12:19 Rispondi|Quota