Pensionamento anticipato per chi assiste familiari invalidi

 
Francesco Pentella
23 maggio 2010
commenti

invalidi civili Pensionamento anticipato per chi assiste familiari invalidi

La Commissione lavoro della Camera ha dato parere favorevole all’Assemblea sul testo unificato dei numerosi progetti di legge tutti di iniziativa parlamentare e su cui si è registrata un’ampia condivisione dei gruppi rappresentati in Commissione tanto da essere approvato con voto unanime.

Tale provvedimento reca importanti disposizioni in favore di coloro che assistono familiari gravemente disabili e aventi una invalidità del 100 per cento con necessità di assistenza continua poiché non in grado di compiere gli atti quotidiani della vita.

Il provvedimento interessa le lavoratrici ed i lavoratori dipendenti o autonomi del settore privato iscritti alla gestione dell’Inps che si  dedicano con costanza alla cura ed all’assistenza di familiari invalidi riconosciuti in condizione di gravità, con esclusione  delle persone che, pur conviventi, non hanno vincoli di parentela con il disabile assistito,di conseguenza la disposizione si rivolge ai coniugi, genitori, fratelli, sorelle e figli.

Ricordiamo che il nostro Paese si è data una legislazione abbastanza puntuale a favore dei portatori di handicap, come ad esempio la legge n. 104/92.

L’articolo 2 della legge prevede, in via sperimentale per il triennio 2010-2012, il riconoscimento, su richiesta, del diritto all’erogazione anticipata del trattamento pensionistico in favore delle lavoratrici e dei lavoratori dipendenti o autonomi dei settori privati, iscritti alle gestioni dell’Inps, che si dedicano al lavoro di cura e di assistenza di familiari disabili come indicati anche nell’articolo 1.

Il diritto previdenziale descritto è riconosciuto, a fronte di un periodo di costanza di assistenza al familiare convivente disabile pari almeno a 18 anni, ai lavoratori che abbiano compiuto il sessantesimo anno di età e alle lavoratrici che abbiano compiuto il cinquantacinquesimo anno di età, a seguito del versamento e dell’accredito di almeno 20 annualità di contributi previdenziali.

Non solo, è da tener conto che la disposizione approvata prevede che in caso di handicap congenito, o che si manifesta dalla nascita, certificato da strutture del Servizio Sanitario Nazionale la costanza di assistenza si calcola dalla nascita.

A questo punto non rimane che aspettare l’approvazione del Senato.

Commenta!

Commenti

  1. loredana scrive:

    Dipendente con 28 anni di servizio
    Non riesco a capire di quanti anni può essere anticipata la richiesta e con quali modalita’, ne avrei grande necessita’ dovendo assistere un disabile grave.
    Chi mi puo’ far avere notizie certe ed esatte?
    Vi ringrazio infinitamente

  2. loredana scrive:

    Dipendente con 28 anni di servizio
    Non riesce a capire di quanti anni può essere anticipata la richiesta e con quali modalita’, ne avrei grande necessita’ dovendo assistere un disabile grave.
    Chi mi puo’ far avere notizie certe ed esatte?
    Vi ringrazio infinitamente

    1. Francesco Pentella scrive:

      Esiste una proposta di legge ferma al Senato che dovrebbe allargare la tutela anche ai familiari fino ad un massimo di 5 anni. La proposta è già stato approvata dalla Camera ma manca il parere favorevole del Senato.

      Al momento siamo in attesa di una decisione definitiva in merito.
      Cordiali saluti

  3. Gianluigi scrive:

    Sono genitore di un ragazzo di 16 anni gravemente disabile dipendente pubblico. Come al solito i dipendenti pubblici non vengono considerati. Si da il caso che anche noi dobbiamo dividerci fra il lavoro e le problematiche connesse alla famiglia. Probabilmente noi non siamo da considerare perchè non versiamo sufficienti tasse allo stato?

    1. Francesco Pentella scrive:

      Le problematiche sono comuni sia per il lavoratore privato sia per quello pubblico.

      La legge 104 è sicuramente un importante passo in avanti. In Parlamento è in discussione una proposta che prevede il riconoscimento di periodi utili per la pensione.

      Non ci rimane che aspettare e vedere.

  4. Lina Grosso scrive:

    Sono un’insegnante di scuola superiore ed ho 56 anni .Siccome ho ottenuto la legge 104 per accudire mia madre vorrei sapere se posso usufruire dell’opportunità di andare in pensione anticipatamente,essendo del pubblico impiego mi pare di capire che non rientro.Quali condizioni o clausole esistono’.Ringrazio anticipatamente.

  5. renato scrive:

    Nel 1990 è nato mio figlio disabile e mia moglie ha dovuto lasciare il lavoro per accudirlo , negli anni sucessivi considerato invalido 100% e legge 104, ora alla maggiore età invalido sempre ma ridotta all’ 80% e sempre legge 104. Mia moglie ora 58 anni chiede quando potrà andare in pensione con circa i suoi 20 di contributi inps?
    qualcuno mi sa dare indicazioni se ci sono dei benefici?

    ringrazio

  6. Gil scrive:

    Comunque resta una vergogna che una persona debba aspettare i 60 anni di età per la pensione anticipata per il figlio disabile,anche perchè a quella età maturo i 40 di contribuzione. Resta comunque certo , e questa è un’altra vergogna,che mia moglie ha dovuto abbandonare il lavoro per stare dietro a mio figlio per 30 anni e pretendono che noi versiamo 20 anni di contribuzione perchè lei debba avere la pensione?Dovrebbero dargliela di diritto.

  7. brunella scrive:

    ma andrà al senato la proposta del pensionam anticip x i familiari dei disabili? ci sono novità???

    1. Francesco Pentella scrive:

      La proposta di legge è ferma al Senato presso la commissione competente.
      Saluti
      Francesco

  8. brunella scrive:

    @ renato:
    ma questa legge è in discussione al senato??o ancora nel limbo dopo la camera.. sa qualcosa?

  9. brunella scrive:

    ma questa legge è in discussione al senato??o ancora nel limbo dopo la camera.. sa qualcosa?@ loredana:
    @ loredana:

  10. adele scrive:

    oggi 22 novembre non sono ancora riuscita a sapere se la legge ” pensione anticipata a chi assiste figli disabili” e’ stata approvata oppure no

    1. Francesco Pentella scrive:

      Avevamo già messo in evidenza che la legge è ancora ferma e non si ha modo di sapere quando sarà approvata. Non appena avremo delle novità sarà nostra premura pubblicarle.

      Si legga
      http://www.gazzettadellavoro.com/inps-inpdap-senato-pensione-familiare-disabile/42585/

  11. adele scrive:

    quando?

  12. adele scrive:

    c e’ una data ?

  13. Gil scrive:

    La trovo vergognosamente ingiusta una proposta del genere,non per me(io ha 60 anni ho anche i 40 di contribuzione)ma per mia moglie,lei è dovuta stare a casa per forza dal lavoro per seguire mio figlio per 31 anni e pretendono anche che si versi 25 anni di contribuzione? Ma stiamo scherzando!!!Scusate lo sfogo.

  14. erry scrive:

    se non sbaglio servono 20 anni contributivi, comunque saranno sempre i più furbi che poi sono sempre quelli più aggiornati ad usufruirne, io dopo circa 40 anni che mia mamma assisteva il fratello disabile al 100% gli ho fatto prendere la 104/92 comunque speriamo che diventi legge al più presto @ Gil:

  15. luigi scrive:

    ho maturato 31 ani di servizio + i cumulativi arriverò a 34.
    ho 52 anni, è accudisco mia suocera con invalidità al 100% legge 104/92 comma 3.. potrò usufruire di questa legge se sarà approvata eventumente??? o sarà uno specchio per le allodole .. e comunque andrò in pensione a 58 anni con gli anni previsti??

  16. delia scrive:

    il senato quando approvera’ il pensionamento anticipato a chi assiste un figlio disabile dalla nascita?

  17. delia scrive:

    e’ possibile non sapere quando?

  18. GRAZIANO scrive:

    Come spesso succede nel nostro paese, le leggi non tutelano sempre e solo chi neha pieno diritto, ma spesso agevolano anche altre persone che approfittano di quanto è contenuto nei vari dispositivi.
    Ho l’impressione che questa legge non venga approvata anche per questo motivo.
    Vi sembra uguale assistere un figlio da oltre 30 anni o un genitore/suocero ?
    Io credo proprio di no. Forse gestire un figlio ha una valenza diversa da gestire un adulto che è diventato invalido in età avanzata.
    Non credi che la legge potrebbe essere adottata con questa distinzione ?

  19. deli scrive:

    il pensionamento anticipato x chi assiste un figlio disabile rientrava nel 1000 proroghe ?

  20. brunella scrive:

    io credo ai miracoli e se così fosse anche questo sarebbe di certo un evento miracoloso…chissà!!

  21. marco scrive:

    Secondo il mio parere, i parametri che sono stati fissati, suonano tanto come:” “facciamo credito solo ai novantenni se accompagnati dai genitori”.

  22. adele scrive:

    e’ una cosa vergognosa che il senato non abbia ancora approvato il pensionamento anticipato a chi assiste un figlio disabile

  23. teresa scrive:

    ho avuto modo di leggere sul sito del senato che questa legge è stata approvata con la finaziaria “legge stabilità 2011″ nel mese di dicembre, qualcuno mi può dare conferma?????
    grazie

    1. Francesco Pentella scrive:

      Non mi risulta, in effetti la proposta dovrebbe essere ancora ferma in commissione in Senato.

  24. delia scrive:

    e’ stato approvato il pensionamento anticipato per chi assiste un figlio disa bile ? e’ vero che e’ nella legge stabilita’ 2011?

  25. ben scrive:

    Speriamo approvino presto questa legge (io ne dubito), che in un certo senso ci ripagherà in parte del “torto” che i nostri figli disabili hanno subito da questa vita ingiusta. Intanto i nostri politici continuano a prendere il loro “sofferto” vitalizio dopo appena 5 anni di legislatura e ad approvare leggi che fanno soltanto comodo a loro. Volevo cortesemente sapere da lei gent.mo dr. Pentella se gli anni di congedo straordinario (Legge 104/92) di cui i genitori dei figli disabili possono usufruire sono sempre 2 o se sono aumentati. Io ho già goduto dei 2 anni ed ho 32 anni di contribuzione e 54 di età. C’è qualche altra cosa di cui noi genitori potremmo godere? E’ vero il fatto di 1 mese di contribuzione figurativa per ogni anno di servizio? In confidenza dr. Pentella, lei pensa che questa legge del prepensionamento sarà approvata?

  26. maurizio scrive:

    ho 55 anni di età e 39 anni di lavoro presso un ente pubblico e seguo mia madre disabile (legge104/92) potrò usufruire di questa legge e vorrei sapere se è passata al senato e se è solo per i dipendenti privati

  27. gaia scrive:

    Gent.mo dr Pentella, ho 56 anni,33 anni lavorativi+ 1anno,7mesi e 16 giorni,dipendente di comunità montana,assisto mio marito invalido al 100% ,con necessità continua di asistenza,ex dipendente della scuola,ed usufruisco ormai da quasi due anni del congedo straordinario(l.104/92).,con assegno,vorrei sapere se potrò andare in pensione anticipatamente e cosa eventualmente fare.Grazie.

  28. delia messina scrive:

    sono dipendente dello stato “Insegnante” desideravo sapere se anche noi, potremo usufuire del prepensionamento.Grazie
    18.052011

  29. donato scrive:

    ho 56 anni con 30 anni di servizio come lavoratore dipendente + 3 anni come
    lavoratore autonomo – libero professionista – assisto insieme a mia moglie
    (invalida al 70%) mio suocero invalido al 100% con accompagnamento e mia
    suocera con invalidità al 100% senza accompagnamento – vorrei cortesemente
    sapere se posso andare in pensione anticipatamente e cosa eventualmente
    fare.
    grazie –
    26/5/2011

  30. Marilena scrive:

    A mio figlio all’età di quasi 4 anni gli è stata riconosciuta l’invalidità civile e la legge 104 per handicap grave al 100%. Ho 51 anni e 30 di contributi, lavoro nel privato ed oggi mio figlio ha 14 anni, trattandosi di un minore devo aspettare il compimento dei suoi 18 anni ed il mio di 55 anni, per poter usufruire del beneficio del prepensionamento? tra l’altro lavoro in città diversa da dove risediamo.

  31. failla luisa scrive:

    anchio da circa un anno ho dovuto abandonare il mio negozio per stare dieto a mio figlio invalido 100 per 100 con accompagno vorrei sapere se posso andare i prepensionamento co 25 anni di contributi e 55anni di eta per poter accudire mio figlio con piu tranquilita e come fare?

  32. failla luisa scrive:

    anchio da circa un anno ho dovuto abandonare il mio negozio per stare dieto a mio figlio invalido 100 per 100 con accompagno vorrei sapere se posso andare i prepensionamento co 25 anni di contributi e 55anni di eta per poter accudire mio figlio con piu tranquilita e come fare?ho letto che i dipentendi della regione vanno in prepensionamento anche a 40 anni di eta e solo per loro questa legge o e uguale per tutti desidererei avere una risposta sulla mia emeil se e possibile grazie

  33. paola scrive:

    Assisto mia madre invalida100% da più di 10 anni, ho 54anni e 25 di versamenti.
    Sono dipendente pubblica in sanità, volevo sapere se posso andare in pensione prima?

  34. GIOVANNI CAVALLARO scrive:

    ANCORA NN HO CAPITO NIENTE MA QUESTA LEGGE X ASSISTE I DISABILI E GIA IN VIGORE?????

  35. Antonino scrive:

    Sono un Sottufficiale dell’esercito Italiano ho circa 30 anni di servizio ed assisto mio fratello (63 anni) da non so più quanto tempo mio papa (93 anni) anche lui art. 3 comma 3 legge 104, mia mamma e deceduta nel 1983 e non ho altri fratelli, ho 51 anni.
    Non capisco più cosa devo fare, risiedo in Sicilia, dove con rabbia, ho assistito al pensionamento di guardie forestali (impiegati regionali) molto più giovani di me e con meno anni di servizio.
    FATEMI SAPERE COSA POSSO FARE SONO ARRABIATO.
    Ciao a tutti e scusate il mio sfogo.

  36. Antonino scrive:

    Buongiorno Dr. Pentella sarei felice di avere qualche risposta da parte sua certo il periodo non è felice. Ho scritto anche il commento nr. 40 e adesso le chiedo: se un disabile viene a mancare ha diritto (ovviamente gli eredi) a qualche tipo di sostegno? Hanno diritto gli eredi a poter riscuotere eventuali ratei di 13^ mensilità, se viene a mancare prima del giorno di riscossione della pensione a diritto a riscuoterla comunque o no?
    Grazie Antonino
    catanto@hotmail.com

  37. GIOVANNI CAVALLARO scrive:

    GIOVANNI CAVALLARO ha detto:

    ANCORA NN HO CAPITO NIENTE MA QUESTA LEGGE X ASSISTE I DISABILI E GIA IN VIGORE?????

    MA POSSIBILE CHE NESSUNO SA DARE NOTIZIE SU QUESTA LEGGE????

  38. patrizia scrive:

    sono la mamma di raffaele, affetto dalla sindrome di angelman che comporta disabilità grave al 100%. E’ un ragazzo di 21 anni, mentre io ne ho 56 e lavoro da 27 quasi come dipendente statale con laurea quadriennale riscattata. ora vorrei dire che proprio in questo momento è più importante che mai sostenere questa legge perchè il nostro (mamme di disabili gravi) è un vero e proprio lavoro usurante e sarebbe veramente ingiusto estendere anche a noi questo innalzamento dell’età pensionabile !!!

  39. patrizia scrive:

    sono la mamma di raffaele, affetto dalla sindrome di angelman che comporta disabilità grave al 100%. E’ un ragazzo di 21 anni, mentre io ne ho 56 e lavoro da 27 quasi come dipendente statale con laurea quadriennale riscattata. ora vorrei dire che proprio in questo momento è più importante che mai sostenere questa legge perchè il nostro (mamme di disabili gravi) è un vero e proprio lavoro usurante e sarebbe veramente ingiusto estendere anche a noi questo innalzamento dell’età pensionabile !!!

  40. patrizia scrive:

    sono la mamma di raffaele, affetto dalla sindrome di angelman che comporta disabilità grave al 100%. E’ un ragazzo di 21 anni, mentre io ne ho 56 e lavoro da 27 quasi come dipendente statale con laurea quadriennale riscattata. ora vorrei dire che proprio in questo momento è più importante che mai sostenere questa legge perchè il nostro (mamme di disabili gravi) è un vero e proprio lavoro usurante e sarebbe veramente ingiusto estendere anche a noi questo innalzamento dell’età pensionabile !!!

  41. ottavia scrive:

    lavoro e assisto mio fratello disabile al cento x cento ,ho 58 anni e 21 anni di contributi ,usufruisco del congedo straordinario ma quando anche questi finiranno?che fine farà mio fratello se non mi mandano in prepensionamento?ringrazio…

  42. vivi scrive:

    lavoro part-time e con l’aiuto di mia madre (fino a che ne sarà in grado data l’età) assisto mia sorella disabile al 100%,ho circa 30 anni di contributi e 46 anni d’età, vorrei avere notizie sul decereto di prepensionamento con il nuovo governo monti.grazie

  43. Paola Da Lio scrive:

    Lavoro nel pubblico, ho 54 anni, ho versato 29 anni di contributi, assisto mia madre invalida al 100% da più di 13 anni, vi chiedo se ho qualche diritto ad andare in pensione?
    Paola Da Lio

  44. Roberto scrive:

    60 ANNI E LO CHIAMANO PREPENSIONAMENTO?? POLITICI DOVRESTE VERGOGNARVI, SONO 15 ANNI CHE SIETE LI’ A DECIDERE SU QUESTA LEGGE E DOPO TANTO TEMPO LA “MONTAGNA HA PARTORITO IL TOPOLINO”……… ALTRO CHE 60 ANNI DI ETA’, SI DOVREBBERO SOMMARE GLI ANNI DI SERVIZIO CON GLI ANNI DI ASSISTENZA AL DISABILE!! SIAMO PROPRIO IN UN PAESE “STRABICO”. SE NON AVESSI IL PROBLEMA DELL’ASSISTENZA DI MIO FIGLIO (CHE HA 22 ANNI) AVREI GIA’ DECISO DI EMIGRARE VIA DALL’ITALIA E PROBABILMENTE NON FARVI PIU’ RITORNO!!

  45. claudia scrive:

    Sono un’insegnante elementare, mi figlio autistico è entrato in una struttura all’età di 18 anni e quindi io l’ho accudito fino a quell’epoca (da sola perchè separata da quando Luca aveva un anno e mezzo.
    Nel contempo ho aiutato la mia famiglia e in particolare mia sorella invalida al 100% e ora, mancando i miei genitori sono la sola ad aiutarla.
    Ho 32 anni di contributi e vorrei conoscere notizie riguardo al famoso prepensionamento con la legge 104
    grazie
    Claudia(ho 56 anni)

  46. rolando scrive:

    Sono un uomo di 52 anni e assisto mio fratello che è in coma vigile da 4 anni , ho 39 anni e 6 mesi di contributi (lavoro a trenitalia) vorrei sapere se posso usurfruire della pensione anticipata con la legge 104.

    Distinti saluti

  47. leonardo scrive:

    sono un artigiano vorrei sapere gentilmente con la legge monti ,avendo 2 genitori che assisto con legge 104 ed essendo nato il 1|08|1952 con anni 59 e contributi 38 ci sono agevolazioni di prepensionamento per meglio assistere i miei genitori? grazie

  48. esther scrive:

    ho 55 anni con 27 anni di contributi, assisto mia madre invalida al 100 % , sto usufruendo del congedo straordinario, vorrei sapere se posso andare in prepensionamento?

  49. Giovani 62 scrive:

    ci sono agevolazioni di prepensionamento per meglio assistere i miei genitori invalidi al 100% con legge 104,ho 28 anni di contributi,49 di età e sono coltivatore diretto.grazie .

  50. ANGELO scrive:

    Buongiorno, ho 51 anni e 31 anni contributivi.
    Ho iniziato ad usufruire della legge 104 quest’anno in quanto mia madre si è gravemente ammalata.
    lavoro in esattoria e la mia azienda, tramite il Fondo esattoriali consente un prepensionamento pari a 96 mesi.
    con queste nuove norme, ormai rinuncio a capire….
    c’è qualche possibiltà di andare in pensione usufruendo sia della 104 che di questo fondo?
    grazie.

  51. cannata flora scrive:

    Sono una dipendente comunale in servizio da 31 anni, sono nata il 12.04.1952, ho una figlia disabile al 100% , usufruisco anche della L.104/92.E’ veritiero quello che ho letto su internet che la Commissione lavoro della Camera ha dato parere favorevole all’Assemblea sul testo unificato dei numerosi progetti di legge tutti di iniziativa parlamentare e su cui si è registrata un’ampia condivisione dei gruppi rappresentati in Commissione tanto da essere approvato con voto unanime. Tale provvedimento reca importanti disposizioni in favore di coloro che assistono familiari gravemente disabili ed aventi una invalidità del 100% con necessità di assistenza continua poichè non in grado di compiere gli atti quotidiani della vita.
    Pertanto per le lavoratrici che si dedicano all’assistenza del disabile, possono andare in pensione anticipata, per l’anno 2010 – 2012, che abiano compiuto il cinquantacinquesimo anno di età, a seguito del versamento e dell’accreditamento di almeno 20 annualità di contributi previdenziali. ( IO farò 60 anni nell’ aprile del 2012 ed ho 31 anni di contributi)

  52. Fabio scrive:

    B.giorno Sono un operaio ormai in cassaintegrazione e dal 2012 in mobilita mia moglie e invalida al 100% per ictus e finora sono riuscito ad assisterla per questi motivi.Per la pensione anticipata si sa qualcosa e come si potra usufruirne,faccio questa domanda perche ho 43 anni e 25 di contributi.Grazie e Auguri di Buone Feste

  53. oscar scrive:

    Buongiorno ,sono un docente con 36 anni di lavoro e 60 anni di età nel 2012 .Ho un figlio disabile di anni 29 ventilato(respira con una macchina) ; posso con questa situazione chiedere la pensione anticipata?.Saluti aspetto risposta grazie.

  54. oscar scrive:

    BUONGIORNO SONO UN DOCENTE CHE NEL 2012 AVRO’ 36 ANNI DI SERVIZIO E 60 DI ETA’ POSSO ANDARE IN PENSIONE ANTICIPATA AVENDO UN FIGLIO DISABILE VENTILATO CHE HA BISOGNO DI UNA ASSISTENZA CONTINUA.SALUTI ,ASPETTO UNA RISPOSTA GRAZIE.

  55. matteo scrive:

    Sono un agricoltore di 57 anni con 39 anni di contributi versati. Nucleo famigliare di tre persone: madre 80 anni pensionata, padre 83 anni pensionato ed invalido 100% (con accompagnamento) ed io che li assisto. Potrei usufruire del pensionamento anticipato?

  56. Massimo scrive:

    Mi chiamo Massimo da Bologna ho 54 anni con 18 anni di contributi effetivi e da 2 anni percepisco linvalidita civile al 100%(no accompagnamento,legge 104 con gravita andicap visivo) pari a 260euro mensili. ma da circa un anno ho anche la pensione per cicita assoluta con accompagnamento(pecezzione luce ) di circa 1089euro che sommati agli altri fanno 1349euro e non posso piu lavorare mi dovrei tutto sommato considerare fortunato dato che la somma che percepisco e essente da qualsiasi tassa , ma io vi chiedo posso gia chiedere il pensionamento anticipato. NB le due pensioni non anno scadenza sono definitive.

  57. Anna scrive:

    Disabile al 100% sono assistita da mio marito da 10 anni…Lui lavorando lontano di casa è costretto lasciarmi sola per diverse ore, fa il postino a più di 30km, lo fa in un territorio di campagna(non c’è modo di richiedere avvicinamento) e ha 58 anni…si parla di usura solo per alcune categorie, si sottolinea che chi possiede dei requisiti stabiliti da…dopo 18 anni andrà in prepensionamento…
    Mi sento in colpa per la mia condizione che sta causando stress al mio Lui…
    Trovo che queste disposizioni siano dettate da persone ignoranti(vedi dizionario).

  58. teresa scrive:

    usufruisco della legge 104 (tre giorni al mese per mio nipotino) che ha ottenuto l’indennita di frequenza a mio marito è deceduto il 1° agosto 2011 , le sono stati riconosciuti l’invalidità al 100% ma non l’accompagnamento. io lavoro per un ente locali comune. vorreei sapre se mi spettano i due mesi all’anno per potere anticipare la pensione. grazie.

  59. ottavia scrive:

    MA STIAMO SCRIVENDO AL VENTO!!!!!NON CI RISPONDE NESSUNO…..CI SONO NOVITA CON QUESTO NUOVO GOVERNO?

  60. vivi scrive:

    sono d’accordo con Ottavia ma perchè non rispondete???

    1. Francesco Pentella scrive:

      Al momento non ci sono novità e penso che questo governo, vista anche la particolare situazione economica e la prossima riforma del welfare, non porterà nessun particolare contributo.

  61. ottavia scrive:

    MAGARI NON CI SONO SOLDI……SERVONO PER IL LORO VITALIZIO…..poveri noi ,mi fà pentire d’essere italiana

  62. angela gargiulo scrive:

    Salve a tutti sono il papa di una ragazza che ha un endicap al 100×100 ho tutti i requisiti per la pensione,60 anni di età,36 anni di contributi,e 18 anni di convivenza con mia figlia.che martedi scorso e tornata alla casa del padre vorrei sapere se nonostante mia figlia sia morta ho ancora diritto a questi benefici.grazie per l’eventuale risposta.

  63. Giuseppe scrive:

    Cio sono Giuseppe ho 58 Anni e 31 Anni lavoro nel Pubblico Impiego
    ho mia Madre con un Invalidita’con difficolta’ Grave e con la legge104/92 posso usufruire del prepensionamento.Grazie anticipato.

  64. Paola scrive:

    Buongiorno a tutti, volevo chiedevi di inviare le email al Senato a qualche deputato della vostra circoscrizione fare pressione, perchè il senatori si facciano carico dei famigliari che assistono le persone con disabilità. Visto che non c’è uno stato sociale adeguato.
    Grazie a tutti Paola-

  65. vivi scrive:

    ma è vero che il governo monti ha abrogato la legge prepensionamento per assistere familiari disabili? che vergogna!!!!! rispondetemi grazie.

  66. sergio scrive:

    Salve mi chiamo sergio e ho 48 anni,lavoro quale CC.Arma dei carabinieri, ho 28 anni di servizio + 3 anni e 6 mesi pagati all’inpdap. totale 31 anni e 6 mesi, volevo sapere se potevo andare in pensione anticipata, avendo un figlio disabile con la legge 104/92 è invalidità 100% con accompagnamento, se posso andare in pensione quali sono i modi e tutta la procedura da fare, grazie di cuore attendo una risposta in merito a quanto sopra- buona sera da sergio dalla provincia di cosenza.-

  67. enza scrive:

    accudisco mio padre invalido con legge 104 ancora per burocrazia senza accompagnamento e invalido da 2 anni o 56 anni e 20 di contribbuti come posso andare in prepenzionamento anticipato

  68. gil scrive:

    Se non l’avete ancora capito vi riporto Il diritto previdenziale descritto è riconosciuto, a fronte di un periodo di costanza di assistenza al familiare convivente disabile pari almeno a 18 anni, ai lavoratori che abbiano compiuto il sessantesimo anno di età e alle lavoratrici che abbiano compiuto il cinquantacinquesimo anno di età, a seguito del versamento e dell’accredito di almeno 20 annualità di contributi previdenziali.
    Quindi se rientrate in questi campi avete diritto se no potete scordarvi il prepensionamento.Ciao a tutti.

  69. renato scrive:

    GIL hai detto vedi sopra……., ma che sappia io non è ancora applicabile quello che dici, o se lo è, da quando, quella legge era ancora ferma al senato vero? è passata ? grazie ne sarei interessato.

  70. gil scrive:

    A renato, se vai nel sito dell’inps trovi esattamente quello che ho scritto la legge cmq e’ passata a queste condizioni.Ciao

  71. claudia scrive:

    Carissimo Gil,
    sono andata nel sito dell’inps, come dicevi qui sopra, ma non sono riuscita a tovare nulla.
    Potresti darmi un’indicazione più specifica.
    Ti ringrazio, ciao
    Claudia

  72. Anna scrive:

    …avevo espresso la mia opinione sul prepensionamento…mi rammarico per il fatto che si considerano usuranti lavori come l’autista delle corriere e altri simili…si gratifica a dispetto delle vere necessità.
    Avendo come vicini persone che espletano tale “faticosa attività” sono a conoscenza di quale sia la giornata lavorativa di questi. Sono uomini, i più, e lavorano al coperto, si è generalizzato privilegiando senza specifiche motivazioni di difficoltà, come se chi trasporta abbia le medesime di chi lo fa per lunghi tratti e in condizioni disagevoli per il traffico, o altro…questi di quale usura saranno colpiti mai?…hanno la smania di arrivare di corsa sfrecciando a velocità elevata…Confrontando e generalizzando con altri lavori come quelli che molti espletano lontano da casa (tanti lo sono di molti chilometri)e magari all’esterno senza riparo, e al ritorno devono rimboccarsi le maniche perché un famigliare disabile grave, o gravissimo, ha bisogno…questo non è usurante?…chi ha fatto le sopracitate valutazioni ha una “mano in pasta”…e poi si parla di diritti di equità e di civiltà…In Italia quando si fanno regole e regoline si favorisce sempre per nepotismo o per intrallazzi…altro che diritti.

  73. Rosita scrive:

    Sono un’insegnante con 36 anni di contributi e 58 anni d’età. Ho la mamma 81enne non più autonoma, con un figlio a carico di 56 anni, invalido civile anche lui al 100%,come la mamma. C’è la possibilità di avere altre agevolazioni oltre ai tre giorni mensili?
    E’ vero che entro il 2011 era possibile andare in pensione per assistere i familiari disabili?
    E se così fosse, come mai i sindacati non hanno informato i propri iscritti di questa possibilità?
    Da tre anni ho lamentato al mio sindacato (ne ho avuti due) la situazione difficile che sta vivendo la mia famiglia, ma non sono stata informata da nessuno dei due della possibilità di andare in pensione.
    Sono profondamente amareggiata

  74. claudia scrive:

    TECNICAMENTE BEFFATI
    (chissà se qualche ministro avrà versato lacrime, di coccodrillo, anche questa volta )
    17 Febbraio 2012 | Prepensionamento: nel decreto milleproroghe il congedo per genitori di disabili gravi.
    Diciassette anni di attese, infaticabili battaglie, manifestazioni, per vedere “la montagna partorire il topolino”. E che topolino. E’ il primo commento a caldo di Simona Bellini, presidente nazionale del Coordinamento dei Familiari di disabili gravi e gravissimi, alla notizia dell’inserimento di un emendamento nel Milleproroghe in tema di pensioni che consente “ai lavoratori che alla data del 31 ottobre 2011 risultano essere in congedo per assistere figli con disabilita’ grave ai sensi dell’art. 42, comma 5, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, i quali maturino, entro 24 mesi dalla data di inizio del predetto congedo il requisito contributivo per l’accesso al pensionamento indipendentemente dall’età anagrafica…”. L’emendamento riguarda tutti i lavoratori sia del settore pubblico sia del privato che stanno usufruendo del congedo per assistere figli con disabilita’ grave.
    La copertura ammonta a 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2013 e 2014.
    L’impegno e’ venuto dalla senatrice Mariangela Bastico (Pd) e l’emendamento porta la sua firma ma fa arrabbiare e non poco il Coordinamento del prepensionamento dei familiari di disabili gravi e gravissimi, per almeno due ragioni, come spiega la stessa presidente Bellini. “L’identificare la risposta ad un pesantissimo bisogno sociale con una data, il 31 Ottobre 2011 e’ privo di ogni fondamento. L’emendamento da’ risposte, infatti, solamente a chi era in congedo straordinario in base alla L.328/2000 in quel preciso giorno. Non e’ stato previsto alcun parametro che identifichi il carico assistenziale al quale e’ sottoposto il genitore. Assistere il proprio figlio da pochi anni o da trenta non comporta alcuna differenza. Il secondo motivo e’ che si e’ pensato di riservare questo diritto ai soli genitori.
    Ma, come dimostra la Legge 104/92, tutto ciò e’ anticostituzionale e comporterà una serie di ricorsi che porteranno ben presto alla modifica della norma”. Soprattutto, la norma appena introdotta, taglia fuori molte persone. Lo spiega ancora la Bellini: “perdono questo diritto coloro che alla data del 31 ottobre 2011 il congedo straordinario lo avevano già utilizzato integralmente e quindi, molto probabilmente, sono coloro che hanno maggiori difficoltà a gestire contemporaneamente gli oneri dell’assistenza e l’impegno professionale. Restano fuori anche quelli che alla data del 31 ottobre 2011 – usufruendo del congedo in modo frazionato – per puro caso erano al lavoro o fruivano di un giorno di permesso mensile in base alla L.104. infine anche quelli che alla data del 31 Ottobre 2011 non avevano ancora fruito del congedo straordinario per poterlo utilizzare in momenti ancor più gravosi.
    Ben diversa proposta di legge che staziona da due anni nelle Commissioni del Senato, elaborata dal Coordinamento per il prepensionamento e che offriva la copertura al beneficio di tutti gli aventi diritto, con un impegno finanziario massimo di circa 50 milioni di euro. “Identificare in questa norma- conclude la Bellini- una seppur limitata risposta ad un bisogno sociale tanto sentito, sembra rappresentare solamente un tentativo di discolpa per la risposta iniqua di un provvedimento che non fa alcun distinguo sul carico assistenziale degli aventi diritto. A tutti gli altri resta quindi, non solo di vedere bocciato a priori un prepensionamento da sempre considerato dai nostri governanti quale un “atto dovuto” (tanto che in altri paesi europei e’ normale amministrazione), ma anche la beffa di dover soggiacere ad un aumento dell’età pensionabile come qualsiasi altro lavoratore. Esclusi gli addetti a mansioni usuranti, coloro che praticano attività di volontariato e, per ultimi, i vincitori inconsapevoli della lotteria del 31 Ottobre 2011!”.
    (agenzia Dire sanità)
    E adesso cosa facciamo, continuiamo ancora a subire?

  75. vivi scrive:

    non ho parole!!!!!!

  76. marilena scrive:

    Ho letto l’emendamento 6.63, come tutti voi sono sbalordita. Perdonatemi, aldilà del 31.10.2011 come data di riferimento per coloro che stavano in congedo straordinario, l’emendamento dice che la data anagrafica del richiedente non è più importante ma qualcuno di voi può dirmi quanto invece devono essere gli anni relativi ai contributi? io sono rimasta ai requisiti prima del governo Monti.
    Vi ringrazio

  77. Marisa scrive:

    Buongiorno,
    ho 56 anni con 39 anni di contributi. Ho la mamma invalida al 100%, che non riesco più a gestire lavorando, ho fatto il massimo ma adesso non posso più lavorare.
    Sono andata ad informarmi sul preponsionamento ma mi hanno risposto che devo essere invalida io per poter usufruire. Mi domando se mi hanno detto la cosa giusta, e cosa posso fare.
    Vi ringrazio

    Marisa

  78. marilena scrive:

    Marisa, ti hanno detto una “cavolata”, semmai è il contrario. Comunque ti consiglio di andarti a leggere l’emendamento 6.63 firmato da poco dalla senatrice Bastico nelle milleproroghe. Il decreto è passato, ma le sorprese sono a dir poco allucinanti. Buona fortuna!
    Marilena.

  79. oscar scrive:

    Cara Marisa l’emendamento 6.63 è una presa in giro . Io sono un docente con figlio disabile ho 36 anni di servizio e 60 anni di età,non posso accedere al prepensionamento (emendamento 6.63) prechè dopo aver girato tutti i posti possibili per avere chiarimenti ,per finire ho mandato una mail alla senatrice Bastico ,mi ha risposto semplicemente che per usufruirne bisogna avere 40 anni di contributi hai capito ? ecco questo è la presa in giro in quanto si può andare in pensione ordinaria con 42 anni , che senso aveva fare questo emendamento? ancora una volta i politici ci prendono in giro ; noi con queste situazioni siamo dimenticati e pesiamo ai politici , siamo solo un peso , che tristezza ,andiamo avanti lo stesso con l’aiuto di Gesu cristo , da defunti avranno un giudizio divino.(che nazione barbara).Ciao Oscar.

  80. marilena scrive:

    Marisa, quanto sostiene Oscar è tutto giusto, ma l’altra assurdità è che non solo devi avere 40 anni di contributi ma, alla data del 31.10.2012, ti dovevi trovare in congedo straordinario previsto dalla legge 104, quindi tutti gli altri che avevano magari già usufruito del congedo o magari in quel determinato giorno stava al lavoro perchè l’ha chiesto in maniera frazionato, rimane fuori, se questa non è una beffa come la vogliamo chiamare? forse doveva accontentare solo pochi intimi?
    Ciao.

  81. oscar scrive:

    Marilena ha sbagliato la data (31 10 2011) io ero già in congedo . Ora dovrò lavorare ancora 6 anni, noi della classe 52 prima siamo stati presi in giro dal governo Berlusconi ,poi dal governo Monti e per ultimo dalla senatrice Bastico.Che vi senbra? Oscar.

  82. vittorio attili scrive:

    siamo due genitori pensionati da lavoro autonomo,assistiamo nostro figlio con
    disabilità al 100% da 30 anni circa,per statali e non c’è il prepensionamento,noi che non
    ne abbiamo usufruito di questa agevolazione,che cosa dobbiamo fare,c’è qualche
    incentivo anche per noi?

    30 07 2012

  83. sergio scrive:

    Mi chiamo sergio, ed ho 48 abbi di età, ed 31 anni di servizio nei cc., vorrei sapere se posso fare la domanda per pensione anticipata, avendo un figlio che è malato grave con 100% di invalidità ed accompagnamento da sei anni. Ho saputo che ci sono anche anni che spettano di riscatto per pensione anticipata, posso avere più notizie in merito grazie.-

  84. sergio scrive:

    sergio ha detto:

    Mi chiamo sergio, ed ho 48 anni di età, ed 31 anni di servizio nei cc., vorrei sapere se posso fare la domanda per pensione anticipata, avendo un figlio che è malato grave con 100% di invalidità ed accompagnamento da sei anni. Ho saputo che ci sono anche anni che spettano di riscatto per pensione anticipata, posso avere più notizie in merito grazie.-

  85. Giuseppe scrive:

    CIAO SONO GIUSEPPE LAVORO NEL PUBBLICO IMPIEGO DA TRENTADUEANNI DICO32
    HO UNA CAUSA DI SERVIZIO OTTAVA CATEGORIA “A” DOPO IL RICONOSCIMENTO CAUSA DI SERVIZIO SONO STATO INVITATO AD UNALTA VISITA QUESTA VOLTA SU’ RICHIESTA DELLA MIA AZIENDA LA COMMISSIONE E’ DELLA ‘ MEDICINA DEL LAVORO DOVE MI RICONOSCIEVANO NON IDONEO PERMENENTEMENTE ALLA MANSIONE AUTISTA SCUOLA BUS , IN PIU’ HO I MIEI GENITORI INVALIDI CON ACCOMPAGNAMENTO E CON LA LEGGE 104/92 , CON QUESTI PRESUPPOSTI POSSO AVERE IL PREPENSINAMENTO ANTICIPATO.GRAZIE PER LA RISPOSTA.

  86. FRANCESCO scrive:

    BUONASERA,SON FRANCESCO HO 57 ANNI DI CUI 37 DI CONTRIBUTI E UN ANNO DI INVALIDITA 100 PER CENTO CON LEGGE 104 DEL 92 ART 3 COMMA TRE.
    HO MIA MOGLIE PAZIENTE ONCOLOGICA INVALIDA 100 PER CENTO RIVEDIBILE TRA UN ANNO E LEGGE 104 ART 3 COMMA .MIA MOGLIE HA BISOGNO SPESSO DI CURE E VISITE SPECIALISTICHE .SONO DIPENDENTE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE .ABBIAMO DUE BAMBINE DI CUI UNA DI NOVE ANNI NATA PREMATURA,RITARDO DEL LINGUAGGIO E PRENDE UNA INDENNITA DI FREQUENZA.TRATTA DUE VOLTE ALLA SETTIMANA LOGOPEDIA.PER UNO DI QUESTI MOTIVI POSSO ANDARE IN PENSIONE GRAZIE FRANCESCO

  87. Giuseppe scrive:

    Una legge per il prepensionamento per i genitori con figli disabili gravi (purtroppo) non l’ app roveranno MAI perché? Perché non sanno cosa vuol dire vivere con un figlio disabile( nel mio caso disabilita al 100) Una vita fatta di dolore che ti logora lentamente tutti i giorni e tutte le notti immenso dispiacere nel vedere t una figlia che non fa e forse non farà mai le cose che fanno tutti i bambini .Mi auguro di essere smentitoFrancesco Pentella ha detto:

    Avevamo già messo in evidenza che la legge è ancora ferma e non si ha modo di sapere quando sarà approvata. Non appena avremo delle novità sarà nostra premura pubblicarle.
    Si legga
    http://www.gazzettadellavoro.com/inps-inpdap-senato-pensione-familiare-disabile/42585/

  88. salvatore ruscica scrive:

    ho 34 anni di servizio cn il 75 x cento d’invalidita’ e’ fratello e sorella invaidita’ al 100×100, ci sarebbe una soluzione x il prepensionamento?

  89. Giuseppe scrive:

    Sono un dipendente di un ente pubblico con la qualifica di autista scuolabus ho 59 anni di eta anagrafica,e trentatré anni di servizio, ho avuto una causa di servizio nel 2008 in più ho fatto domanda della legge 335 dove mi hanno riconosciuto permenentemente non idoneo al servizioservizio in particolare (autista scuolabus), vorrei sapere se posso andare in prepensionamento per il l motivo che ho mia madre con accompagnamento e con legge 104, difficoltà grave.

  90. Giuseppe scrive:

    Ciao sono un dipendente comunale ho dei problemi di salute , posso chiedere una piccola somma come anticipo sul TFR della mia liquidazione a gestione INPDAP ho all’attivo 33 anni di servizio e ho 59 anni compiuti. Grazie per la risposta

  91. Giuseppe scrive:

    Ciao sono Giuseppe e lavoro presso un ente pubblico e ho’ dei problemi di salute , vorrei chiere. Se posso Ottenere un. anticipo sul TFR a gestione INPDAP sulla mia liquidazione ho all’attivo 33 anni di servizio e ho 59 anni compiuti. Grazie per la risposta.

  92. Maurizio Pirone scrive:

    Ha gennaio 2014 ho 33 anni di lavoro dipendente forze armate e 53anni di eta da circa quattro anni assist o la propria moglie affetta da gravissima disabilita che comporta un impegno 24 ore su 24. Chiedo se ci fosse la possibilità di andare in pensione per tale motivo. Grazie.

  93. lina scrive:

    io assisto mia sorella dal 1981dopo la morte dei miei genitori con l aiuto dei miei figli sono andata avanti adesso i miei figli si sono sposati e sono da sola sto chiedendo il congedo ma sono fuori di un anno e mezzo x andare in pensione x favore mi date un consiglio visto che la legge e ancora x il prensionamento la tengono ben chiusa nel cassettovi ringrazio buona giornata

  94. Antonio scrive:

    Faccio 62 anni di servizio al 25 Agosto 2014, ho la legge 104 dal 2008 a tutt’oggi, 40 anni e sette mesi di contributi versati, ho fatto la domanda per essere messo in pensione,quando saprò se rientro nel numero previsto dal governo? Grazie se riuscirete a darmi una risposta.

Articoli Correlati
Il pensionamento anticipato per gli addetti alle segherie di marmo

Il pensionamento anticipato per gli addetti alle segherie di marmo

Importante decisione da parte del Ministero, in particolare della Direzione generale per l’Attività Ispettiva e la Direzione generale per le Politiche Previdenziali e Assicurative, in materia di anticipo pensionistico per […]

Lavoro, chiarimento per il pensionamento anticipato

Lavoro, chiarimento per il pensionamento anticipato

In arrivo dal Ministero del lavoro le prime indicazioni a proposito dell’accesso anticipato al pensionamento per il lavoratori addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, il cosiddetto lavoro usurante, attraverso […]

Giornalisti: congedo per assistenza ai familiari portatori di gravi handicap

Giornalisti: congedo per assistenza ai familiari portatori di gravi handicap

L’Inpgi con comunicato del 7 aprile 2011 ha reso noto che in caso di congedo straordinario per assistenza ai familiari portatori di handicap gravi, l’Inpgi accrediterà i contributi figurativi mentre […]

Senato, ferma la legge sui lavoratori che assistono familiari disabili

Senato, ferma la legge sui lavoratori che assistono familiari disabili

Il disegno di legge Norme in favore dei lavoratori che assistono familiari gravemente disabili è stato approvato dalla Camera dei deputati il 19 maggio 2010 in un testo risultante dall’unificazione […]

Enpals, nuove disposizioni per il pensionamento anticipato

Enpals, nuove disposizioni per il pensionamento anticipato

L’Enpals, l’ente previdenziale per chi lavora nello spettacolo, ha emanato nuove disposizioni in tema di accesso al pensionamento anticipato dei lavoratori dello spettacolo appartenenti alle categorie dei tersicorei e ballerini […]