Orientatore, chi è e che cosa fa

di Redazione Commenta

L’operatore dell’orientamento (o orientatore) è quella figura professionale che fornisce agli individui (come ad esempio i giovani alle prime armi o gli adulti che desiderino cambiare lavoro) un supporto nella costruzione dei rispettivi percorsi formativi o professionali. L’orientatore, infatti, interviene con lo scopo di far conoscere  le diverse alternative disponibili sia nei settori dell’istruzione che della formazione.

L’orientatore si occupa in particolar modo di erogare e diffondere informazioni (riguardo alle opportunità formative o di lavoro), organizzare percorsi formativi di orientamento di gruppo e condurre dei colloqui individuali e dei tirocini lavorativi. Intraprende, inoltre, una relazione con gli utenti per scegliere un progetto individuale di studio  o di inserimento professionale, attraverso l’uso di specifiche tecniche di consulenza orientativa (come il counselling o il bilancio di competenze).

L’orientatore opera all’interno di alcuni istituti scolastici, presso i centri di orientamento universitario, centri di informazione,  associazioni di volontariato, centri di formazione professionale ed infine all’interno dei centri per l’impiego pubblici e privati. Nello svolgimento delle sue mansioni l’orientatore collabora con gli insegnanti delle scuole medie e superiori, i docenti universitari, gli economisti o gli psicologi.

La professione di orientatore non è ancora riconosciuta da un punto di vista giuridico, per cui non esiste un percorso formativo specifico per poterla esercitare. E’ consigliabile essere in possesso di una laurea (in discipline umanistiche o in scienze psico-sociali) e l’aver maturato una precedente esperienza nella medesima mansione. E’, inoltre, importante seguire una specifica formazione post-laurea (corsi di perfezionamento o corsi di formazione) sulle tematiche orientative o sulla gestione delle risorse umane. Poiché la normativa del settore cambia in continuazione, è importante tenersi sempre aggiornati. Per poter esercitare tale professione, non esiste dunque, un ordine professionale con relativo albo.

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare i seguenti link:

  • ASNOR (Associazione Nazionale Orientatori).
  • SIO (Società Italiana per l’Orientamento).
  • ASSIPRO (Associazione Italiana Professionisti dell’Orientamento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>