Rapallo (GE): selezione pubblica per assistente sociale

di Redazione Commenta

Ci spostiamo in Liguria con questo concorso. Per la precisione a Rapallo, dove è stato indetto un concorso per la ricerca di un assistente sociale.

Il candidato inizialmente sarà assunto con un contratto di formazione di 24 mesi. Al termine, vi è la possibilità di un contratto a tempo indeterminato.

La scadenza è fissata al 2 gennaio 2009. Dopo il salto, potete leggere il bando integrale.

In bocca al lupo!

COMUNE D I R A P A L L O
C.A.P. 16035 – TEL (0185) 680.287 – TELEFAX (0185) 680.238

Il Dirigente della Ripartizione 1^ Affari Generali
Visto l’art. 35 del D.Lgs. 165/2001 s.m.i.

Visto il vigente Regolamento dei concorsi approvato con provvedimento di G.C. n° 270 del 12.06.2000 e s.m.i.

Visto il NOP 31.03.1999, il CCNL 01.04.1999 ed il CCNL integrativo del 14.09.2000 nonché il CCNL 22/01/2004;

Visto il CCNL integrativo Aziendale siglato in data 10.02.2006 integrativo del CDIA del 18.02.2001 e 19.12.2002;

Vista la Programmazione triennale dei fabbisogni di personale 2008/2010 approvato con provvedimento di G.C. n° 284 del 17/06/2008;

Indice
UNA SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, FINALIZZATA ALL’ ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI FORMAZIONE LAVORO PART TIME 83,33% DI PERSONALE NELLA CATEGORIA D, POSIZIONE ECONOMICA DI PRIMO INQUADRAMENTO D1 (EX 7^ QUALIFICA FUNZIONALE) – PROFILO PROFESSIONALE ASSISTENTE SOCIALE PER UN PERIODO DI 24 MESI

A) – NUMERO DEI POSTI

E’ indetta una selezione, per la copertura di n° 1 posto di ASSISTENTE SOCIALE – CAT D posizione economica D1 (EX 7^ Q.F) con contratto di formazione lavoro della durata di 24 mesi Part Time 83,33% , con possibilità di trasformazione, alla scadenza, in contratto a tempo indeterminato.

B) – TRATTAMENTO ECONOMICO

Al posto compete il trattamento economico mensile lordo previsto dal vigente contratto nazionale
collettivo del personale del comparto Regioni/Enti Locali, stipulato in data 11/04/2008 proporzionalmente ridotto alla percentuale del 83,33% :

C) – REQUISITI

Per essere ammessi alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
a) La selezione di che trattasi è riservata ai giovani di età non inferiore ad anni 18 e non
superiore ad anni 32; tale requisito deve essere posseduto alla data di scadenza del bando
nonché alla data di stipula del Contratto, come stabilito dalla lettera H) del presente Bando;
b) I requisisti necessari per la partecipazione alla selezione constano:
Titolo di studio ricompreso tra i seguenti:
· Diploma di Assistente Sociale rilasciato dalle scuole dirette a fini speciali;
· Diploma Universitario di Assistente Sociale;
· Laurea triennale in Servizio Sociale (classe 6);
· Laurea specialistica in Scienze del Servizio Sociale (classe 57/s);
c) Abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale;
d) Iscrizione all’Albo professionale per Assistenti Sociali;
e) Patente di guida di categoria B;
f)Cittadinanza Italiana (sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
g)Idoneità fisica all’impiego. L’amministrazione ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori della selezione, in base alla normativa vigente;
h) Posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
i) La conoscenza di base d’informatica (inclusi windows, word, excel, internet, posta elettronica) e di
almeno una lingua straniera;
Non possono essere ammessi alla selezione coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo politico e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione o siano stati licenziati con o senza preavviso da una pubblica amministrazione ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili;
I cittadini degli stati membri dell’Unione Europea devono possedere, ai fini dell’accesso ai posti, i seguenti requisiti:
a) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini italiani;
c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando
di concorso per la presentazione della domanda di ammissione.

D) – DOMANDA DI AMMISSIONE

Le domande di ammissione alla selezione, redatte in carta libera e sottoscritte, a pena di esclusione, dal concorrente, devono essere indirizzate al Sindaco del Comune di Rapallo e presentate direttamente o fatte pervenire a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, con esclusione di qualsiasi altro mezzo, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla pubblicazione all’ Albo Pretorio.
Le domande di ammissione si considerano presentate in tempo utile se la raccomandata è spedita entro il termine previsto ed a tal fine fa fede il timbro a data dell’Ufficio Postale accettante.
Si considera prodotta in tempo utile la domanda spedita con raccomandata A/R che riporti il
timbro postale della scadenza, purchè giunga, pena l’esclusione, al Comune entro 7 giorni dal
termine previsto dal bando.
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti
da inesatta indicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali
disguidi postali o comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
La domanda deve essere redatta secondo lo schema che viene allegato al presente bando di
concorso (Allegato 1). Nella stessa i candidati autocertificano, ai sensi degli artt. 46 e 47 del
D.P.R. 445/2000 quanto segue:
a) Nome e cognome;
b) la data ed il luogo di nascita;
c) la residenza;
d) il domicilio presso il quale, ad ogni effetto, dovranno essere trasmesse le comunicazioni relative alla selezione, ove questo non coincidesse con la residenza;
e) il possesso della cittadinanza italiana o della qualifica di italiano non appartenente alla
Repubblica, ovvero della cittadinanza di uno degli Stati dell’Unione Europea;
f) (se cittadini italiani) il comune nelle cui liste elettorali si è iscritti ovvero i motivi nella non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
g) di non avere mai riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso; in caso contrario occorre indicare le condanne riportate, la data di sentenza dell’autorità giudiziaria che l’ha emessa, se è stata concessa amnistia, perdono giudiziale, condono, indulto, non menzione ecc. e, anche, se nulla risulta al casellario giudiziale. I procedimenti penali devono essere indicati qualsiasi sia la natura degli stessi.
h) I titoli di studio posseduti;
i) Di non essere in possesso di analoga qualifica derivata da precedente di lavoro;
j) la posizione nei riguardi degli obblighi militari, solo nel caso di aspiranti di sesso maschile;
k) l’eventuale possesso di titoli di preferenza, a parità di valutazione, di cui al successivo punto
del presente bando;
l) l’eventuale appartenenza ad una delle categorie di cui alla legge n° 68/1999 e l’iscrizione
nell’elenco del competente ufficio provinciale del lavoro;
m) i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea debbono chiarire altresì di godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento, e di avere una adeguata conoscenza della lingua italiana;
n) idoneità fisica all’impiego (per i candidati appartenenti alle categorie protette, di avere una
residua capacità lavorativa compatibile con le mansioni inerenti alla qualifica e, comunque,
di avere una menomazione tale da non riuscire di pregiudizio alla salute ed alla incolumità
dei compagni di lavoro e alla sicurezza degli impianti).
La domanda deve recare la firma autografa del candidato e ad essa deve essere allegata copia
fotostatica di un documento d’identità ai sensi dell’art. 38, comma 3, del D.P.R. 445/2000.
L’omissione nella domanda delle dichiarazioni prescritte ai punti a) b) c) e) e g) del precedente
comma, nonché l’omissione della sottoscrizione non può essere sanata in alcun modo e comporta
l’esclusione dal concorso per incompletezza della domanda.
Per le altre dichiarazioni, la loro mancanza o incompletezza può essere sanata qualora dal contesto
della domanda e dai titoli eventualmente allegati possa desumersi sufficiente indicazione del
possesso dell’elemento non dichiarato ovvero può essere sanata anche mediante la richiesta di
documentazione integrativa.
I candidati portatori di handicap, ai sensi della legge 5 febbraio 1992 n° 104, dovranno fare esplicita
richiesta, in relazione al proprio handicap, riguardo all’ausilio necessario, nonché l’eventuale
necessità di tempi aggiuntivi per potere sostenere le prove d’esame.
Ai sensi dell’art. 11 della Legge 2003 n.196, i dati forniti dai candidati saranno raccolti presso il
Servizio Personale per le finalità di gestione della selezione e saranno trattati anche
successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti alla
gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione,
pena l’esclusione dalla procedura concorsuale.
Le stesse informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche
direttamente interessate alla posizione giuridico economica del candidato.
Il candidato può esercitare i diritti di cui all’art. 8 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196.

E) – PROVA D’ ESAME

Il percorso selettivo mirerà ad evidenziare l’idoneità del candidato all’effettivo svolgimento
dell’insieme di funzioni pluri – specialistiche che allo stesso potrebbero essere affidate e consisterà
in un’unica prova costituita da un colloquio diretto ad accertare la conoscenza di base
dell’Ordinamento degli Enti Locali, la conoscenza teorica dei profili tecnici applicativi e la capacità
di risoluzione di casi pratici dell’attività lavorativa da assolversi nell’ambito dei Servizi Sociali.
La selezione sarà volta all’accertamento delle conoscenze nelle materie di seguito indicate:
· Nozioni di diritto costituzionale ed aministrativo;
· Ordinamento degli Enti Locali;
· Normativa in materia di diritto di accesso agli atti;
· Legislazione nazionale e regionale in materia sociale e socio-sanitaria;
· Competenze del Comune in materia socio assistenziale;
· Programmazione, organizzazione e gestione dei servizi sociali;
· Metodi e tecniche del servizio sociale applicato all’assistenza agli anziani, ai minori, agli
handicappati e, in generale, alle situazioni di disagio e/o emarginazione;
· Etica e deontologia professionale;
Il colloquio comprenderà inoltre l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera scelta dal
candidato e l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni
informatiche più diffuse.
Durante la prova non è ammessa la consultazione di alcun testo.
Il candidato che non si presenta alla prova nel giorno e nell’ora stabiliti si considera rinunciatario e
viene escluso dalla selezione.
La prova di selezione si svolgerà nella data e nella località che sarà comunicata agli interessati non
meno di quindici giorni prima dell’inizio delle prove stesse mediante raccomandata con avviso di
ricevimento o telegramma.
Qualora impedimenti o ritardi di qualsiasi natura non consentissero il rispetto della data suindicata,
sarà cura di questa Amministrazione comunicare ad ogni singolo candidato le eventuali variazioni.
La prova di selezione non può aver luogo nei giorni festivi, né ai sensi della Legge 101/89 nei giorni
di festività religiose ebraiche, nonché nei giorni di festività religiose valdesi.
Per avere accesso all’aula degli esami i candidati ammessi a sostenere la prova dovranno essere
muniti di un documento di riconoscimento valido.
Saranno dichiarati idonei i candidati che abbiano riportato nella prova una votazione di almeno
21/30.
Al termine della prova la Commissione Esaminatrice forma l’elenco dei candidati esaminati, con
l’indicazione dei voti da ciascuno riportati, che sarà affisso nella sede degli esami.

F) – RISERVA DEI POSTI E PREFERENZE A PARITA’ DI MERITO

I concorrenti che abbiano superato la prova dovranno far pervenire al sindaco del Comune di Rapallo, entro il termine perentorio di quindici giorni decorrenti dal giorno successivo a quello in cui hanno sostenuto la prova, i documenti in carta semplice attestanti il possesso dei titoli di riserva, preferenza e precedenza, a parità di valutazione, già indicati nella domanda di ammissione al concorso. Tale documentazione non è richiesta nei casi in cui l’Amministrazione ne sia in possesso o ne possa disporre facendo richiesta ad altre pubbliche amministrazioni.
A parità di merito i titoli di preferenza sono:
a) -gli insigniti di medaglia al valore militare;
b) -i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
c) -i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
d) -i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
e) -gli orfani di guerra ;
f) -gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
g) -gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
h) -i feriti in combattimento;
i) -gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale in merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa;
j) -i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
k) -i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra
l) -i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
m) -i genitori vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra;
n) -i genitori vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;
o) -i genitori vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
p) -coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti
q) -coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno presso il Comune di Rapallo;
r) -i coniugati ed i non coniugati con riguardo al numero di figli a carico;
s) -gli invalidi ed i mutilati civili;
t) -i militari ed i volontari delle Forze Armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma;
A parità di merito e di titoli la preferenza è determinata:
a) dal numero di figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o no;
b) dall’aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;
c) minore età.

G) – FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA

La graduatoria di merito dei candidati è formata secondo la votazione complessiva riportata da
ciascun candidato, con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dal punto F del presente bando.
Sono dichiarati vincitori, nei limiti dei posti complessivamente messi a selezione, i candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito.
La graduatoria di merito è approvata con provvedimento del competente organo comunale ed è immediatamente efficace.
La graduatoria di merito sarà pubblicata, in uno con il provvedimento di approvazione, all’Albo Pretorio del Comune.

H) – ASSUNZIONE IN SERVIZIO – STIPULA DEL CONTRATTO

Il vincitore sarà invitato, a mezzo raccomandata, a presentare, pena la decadenza, entro il termine di
trenta giorni che decorrono dal giorno successivo a quello di ricevimento della richiesta, i
documenti necessari ai sensi di legge.
La documentazione incompleta o affetta da vizio sanabile dovrà essere regolarizzata, pena la
decadenza, entro trenta giorni.
I documenti di rito dovranno essere conformi alle leggi sia per quanto riguarda il bollo sia per
quanto attiene alla legalizzazione.
I certificati rilasciati dalle competenti autorità dello stato di cui lo straniero è cittadini debbono
essere conformi alle disposizioni vigenti nello Stato stesso e debbono, altresì, essere legalizzati dalle
rappresentanze diplomatiche o consolari italiane.
Agli atti e documenti e redatti in lingua straniera deve essere allegata una traduzione in lingua
italiana, certificata conforme al testo straniero redatta dalla competente rappresentanza diplomatica
o consolare ovvero da un traduttore ufficiale.
Il vincitore che non assuma servizio senza giustificato motivo entro il termine stabilito, decade
dalla nomina. Qualora il vincitore assuma servizio, per giustificato motivo, con ritardo sul termine
prefissatogli, gli effetti giuridici ed economici decorrono dal giorno di presa in servizio.
Il vincitore sarà invitato a stipulare contratto di Formazione Lavoro della durata di 24 mesi
purché alla data di stipula del contratto non abbia compiuto 32 anni, come previsto dall’art. 16
del D.lg.16 maggio 1994 n° 299, convertito con legge 19 luglio 1994 n° 451, e sia disoccupato o
inoccupato. Alla stessa data dovrà presentare una dichiarazione che attesti l’immediata
disponibilità all’impiego.

I) – OBBLIGO FORMATIVO

Ai sensi dell’art. 3 comma 4° del CCNL integrativo del 14.09.2000 è previsto un periodo di formazione non inferiore a 130 ore complessive rapportate a contratti di formazione lavoro di 24 mesi. Tale formazione si svolgerà in luogo della prestazione lavorativa ed è prevista nel progetto di formazione appositamente predisposto ed inviato alla Commissione Provinciale per l’Impiego.

L) – VALIDITA’ DELLA GRADUATORIA

La graduatoria definitiva sarà approvata con determinazione del Dirigente Responsabile dell’Area
Personale e verrà affissa all’ Albo Pretorio. La graduatoria potrà essere utilizzata esclusivamente nell’eventualità di sostituzione del lavoratore assunto, nel rispetto dei tempi e dei modi stabiliti dalla circolare del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale n° 311 del 11/05/1998.

M) – RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ai sensi di quanto disposto dall’ art. 5 della legge 7 agosto 1990 n. 241, il responsabile del
procedimento concorsuale di cui al presente bando è il Presidente della Commissione Esaminatrice

N) – DISPOSIZIONI FINALI

Per quanto non previsto dal presente bando, valgono, in quanto applicabili, le disposizioni sullo
svolgimento dei concorsi contenute vigente regolamento dei concorsi come previsto nella
determinazione di indizione della selezione.
La Civica amministrazione si riserva la facoltà, anche dopo la pubblicazione del Bando, di revocare
lo stesso, di riaprire i termini, di non procedere all’espletamento delle prove concorsuali o di non
utilizzare la graduatoria nel caso in cui ricorrano i presupposti per le limitazioni di assunzioni di
personale a qualsiasi titolo previsti con legge.
Per quanto non previsto dal presente bando valgono, in quanto applicabili le disposizioni sullo
svolgimento dei concorsi contenute nel vigente Regolamento dei Concorsi.
Rapallo, lì
F.to IL DIRIGENTE DELLA RIP.NE 1^ AA.GG
Dott.ssa Rossella Bardinu
AL SIG. SINDACO
DEL COMUNE DI RAPALLO
P.zza delle Nazioni, 4
16035 RAPALLO

OGGETTO: SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI A N° 1 POSTO DI ASSISTENTE SOCIALE (Cat. D posizione economica D1 ex 7^ q.f.) PER CONTRATTO DI FORMAZIONE E LAVORO PART TIME 83,33% DELLA DURATA DI MESI 24.
___l ___ sottoscritt__ (a) ______________________________________________ chiede di
essere ammess__ a partecipare alla selezione pubblica, per esami, a n° 1 posto di ASSISTENTE
SOCIALE di cui all’oggetto.
A tal fine, ___l ___ sottoscritt__ , ai sensi degli artt.46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445, e
consapevole delle sanzioni penali, in caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti
falsi, richiamate dall’art.76 del D.P.R. 28 Dicembre 2000 n.445,
DICHIARA DI:
– essere nat__ a ______________________ (provincia di ____) il ________________;
– resiedere a _________________________ (provincia di _______) in via
_______________________________ n°_________;
– essere cittadino/a italiano/a oppure appartenente a Stato membro dell’Unione Europea
(indicare lo Stato):___________________________ ;
– essere iscritt__ nelle liste elettorali del Comune di _______________________;
– non aver riportato condanne penali e non aver procedimenti penali in corso;
– di non essere stato destituito, dispensato o dichiarato decaduto dall’impiego presso una
pubblica amministrazione;
– essere in possesso del seguente titolo di studio
_________________________________________________________________________
_____conseguito presso ______________________________in data _______________
votazione________________;
– di essere in possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione di assistente sociale,
conseguita il ___________________;
– di essere iscritto all’ Albo Professionale degli Assistenti Sociali;
– di essere in possesso della patente di guida di categoria B;
– di scegliere la seguente lingua straniera (inglese/francese)___________________________;
– aver adempiuto agli obblighi militari di leva (solo per i candidati di sesso maschile);
– essere in possesso dell’idoneità fisica all’impiego;
– essere in possesso dei seguenti titoli di preferenza, a parità di valutazione
_________________________________________________________________________;
– eleggere il proprio domicilio a _______________________ in via
_____________________________tel . __________________________(i);
– in quanto cittadino dello Stato ____________________________ , appartenente alla
Unione Europea, di godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di origine o di
provenienza e di avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana ;
In quanto portatore di handicap, ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n° 104 chiede
__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________
– eleggere il proprio domicilio a _______________________ in Via ____________________
C.A.P. _________ tel .casa _____________________cellulare ____________________;
– autorizzare il Comune di Rapallo ad utilizzare i dati personali contenuti nella presente richiesta per le finalità relative al concorso e nel rispetto del D. Lgs. 196/2003.
Data_________________
Firma________________________
Allegati: Fotocopia documento valido di identità
NOTE
a) Le aspiranti coniugate devono indicare, nell’ordine: cognome da nubile, nome proprio e cognome del coniuge.
b) Indicare il possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
c) In caso di non iscrizione o di cancellazione dalle liste elettorali, indicare i motivi;
d) In caso contrario, indicare le condanne riportate, la data di sentenza dell’autorità giudiziaria che l’ha emessa, da indicare anche se è stata concessa amnistia, perdono giudiziale, condono, indulto, non
menzione, ecc. e anche se nulla risulta sul casellario giudiziale. I procedimenti penali devono essere indicati
qualsiasi sia la natura degli stessi.
e) Indicare il titolo di studio richiesto dal bando, specificando dove e quando è stato conseguito.
f) La dichiarazione va resa solo per gli aspiranti di sesso maschile. Se l’aspirante non ha prestato il servizio militare, indicarne i motivi.
g) Per i candidati appartenenti alle categorie protette: di avere una residua capacità lavorativa compatibile con le mansioni inerenti alla qualifica e, comunque, di avere una menomazione tale da non riuscire di pregiudizio alla salute ed alla incolumità dei compagni di lavoro e alla sicurezza degli impianti.
h) Indicare l’eventuale possesso di uno o più titoli di preferenza, a parità di valutazione, indicati nel bando;
i) Indicare solo se diverso dalla residenza;
j) La richiesta deve esplicitare il tipo di ausilio necessario, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per potere sostenere le prove d’esame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>