Azienda Ospedaliera “S. M.degli Angeli” – (Pordenone): concorso per 3 posti di collaboratore professionale sanitario – infermiere

di Redazione Commenta

Ciao,

voglio segnalarvi un nuovo concorso destinato alla ricerca di 3 infermieri. Questa volta presso l’ Azienda Ospedaliera “Santa Maria degli Angeli“, di Pordenone.

Viene richiesto il diploma universitario di infermiere e l’iscrizione all’albo professionale degli infermieri. L’esame si compone di una prova scritta, una pratica ed una orale.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 2 gennaio 2009.

Prot. n. 27423/P

CONCORSO PUBBLICO, OPER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI TRE POSTI DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO – INFERMIERE – Categoria D

In attuazione alla determinazione n. 324 in data 08.10.2008, si rende noto che è indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di:

TRE POSTI DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO – INFERMIERE – Categoria D
Profilo professionale: collaboratore professionale sanitario: personale infermieristico.

Il concorso è disciplinato dal DPR 20.12.1979, n. 761 e successive modificazioni e integrazioni,
dal D. Lgs. n. 502/1992 e successive modificazioni e integrazioni, dal D. Lgs. 30.03.2001, n. 165 e
dal DPR n. 487 del 09.05.1994.

Le disposizioni per l’ammissione al concorso e le modalità di espletamento dello stesso sono stabilite dal DPR 27 marzo 2001, n. 220.
Questa amministrazione garantisce la parità e la pari opportunità tra uomini e donne per
l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro, così come stabilito dall’art. 7, 1° comma del D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165.

Si applicano, inoltre, le disposizioni in materia di cui alla legge 127 del 15.05.1997 e successive modifiche ed integrazioni, al DPR 445/200 e al DPR 220/2001.
Si applica altresì in materia di trattamento dei dati personali, il D. Lgs. n. 196/2003.

Sono di seguito riportati:

– nella prima parte: i requisiti specifici di ammissione e le prove d’esame per la posizione funzionale a concorso (art. 30 e 37 del DPR 27 marzo 2001, n. 220);

– nella successiva normativa generale: i requisiti generali di ammissione e le modalità di espletamento del concorso.

REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE:

– diploma universitario di infermiere conseguito ai sensi dell’art. 06, comma 3 del D. Lgs. 30.12.1992, n. 502 e successive modificazioni e integrazioni ovvero i diplomi conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici;

– iscrizione all’albo professionale degli infermieri attestata da certificato in data nonanteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando; tale certificazione deve essere allegata alla domanda di partecipazione al concorso, pena esclusione dallo stesso. Per quanto attiene a tale certificazione il candidato può avvalersi di quanto previsto dal DPR 445/2000.

PROVE D’ESAME:

– Prova scritta: tema o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica vertente su
argomenti scelti dalla Commissione attinenti alle seguenti materie: infermieristica
generale e clinica, igiene generale e applicata, organizzazione aziendale, etica e
deontologia, diritto del lavoro e medicina legale;

– Prova pratica: consistente nell’esecuzione di tecniche ed attività specifiche relative alle
materie di: infermieristica generale e clinica e di igiene applicata;

– Prova orale: vertente sulle materie inerenti il profilo a concorso, oggetto della prova
scritta. La prova orale comprende, oltre che elementi di informatica, ovvero l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, anche la verifica, almeno a livello iniziale, della lingua inglese;
./.
– 2 –
NORMATIVA GENERALE DEI CONCORSI

1. Posti conferibili e utilizzazione della graduatoria

La graduatoria rimane valida, nei limiti delle vigenti disposizioni di legge, per la copertura, secondo
l’ordine della stessa di posti vacanti o disponibili per supplenza.

2. Requisiti generali di ammissione

Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti generali:

a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno
dei Paesi dell’Unione Europea;

b) idoneità fisica all’impiego: l’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza
delle norme in tema di categorie protette – è effettuato da una struttura pubblica del
Servizio sanitario nazionale, prima dell’immissione in servizio. Il personale dipendente
delle Amministrazioni ed Enti del S.S.N. è dIspensato dalla visita medica;

c) titolo di studio per l’accesso alle rispettive carriere;

d) iscrizione all’Albo professionale ove richiesto per l’esercizio della professione: l’iscrizione al
corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea, ove prevista,
consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in
Italia prima dell’assunzione in servizio.

Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo o coloro
che siano stati licenziati, destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche
amministrazioni.
Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito
per la presentazione delle domande di ammissione.

3. Domande di ammissione

Le domande di partecipazione al concorso, redatte in carta semplice, secondo la normativa vigente e
secondo l’allegato schema, devono essere rivolte al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera “S.
Maria degli Angeli” – Via Montereale, 24 – Pordenone – e presentate o spedite nei modi e nei termini
previsti al successivo punto 5.

Nella domanda gli aspiranti devono dichiarare, con finalità di autocertificazione:

a) il cognome e il nome, la data ed il luogo di nascita e la residenza;

b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente; i cittadini degli Stati membri dell’Unione
Europea devono dichiarare, altresì di godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di
appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi di mancato godimento e di avere una adeguata
conoscenza della lingua italiana (DPC 07.02.1994, n. 174);

c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della
cancellazione dalle liste medesime;

d) eventuali condanne penali riportate;

e) il titolo di studio posseduto e i requisiti specifici di ammissione richiesti per i singoli concorsi,

f) la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari;

g) i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e la causa di risoluzione di
precedenti rapporti di pubblico impiego;

h) il domicilio presso il quale deve essere data, ad ogni effetto, ogni necessaria comunicazione
compreso il numero di telefono. In caso di mancata indicazione vale la residenza di cui alla
lettera a).

i) il consenso al trattamento dei dati personali.

I candidati portatori di handicap dovranno specificare nella domanda l’ausilio necessario in
relazione al proprio handicap, nonché segnalare l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per
l’espletamento delle prove.

La omessa indicazione, nella domanda, anche di un solo requisito richiesto per l’ammissione,
determina l’esclusione dal concorso a meno che lo stesso non risulti esplicito da un documento
probatorio allegato.
La domanda dovrà essere datata e firmata. Non verranno prese in considerazione le domande non
firmate dal candidato.

Chi ha titolo di riserva deve dichiarare dettagliatamente nella domanda i requisiti e le condizioni
utili di cui sia in possesso, allegando alla domanda stessa i relativi documenti probatori.
Ai sensi del DPR 445/2000 le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di ammissione hanno
valore di autocertificazione; nel caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci si applicano le
sanzioni penali previste dall’art. 76, comma 1 del predetto DPR.
./.
– 3 –
4. Documentazione da allegare alla domanda

I concorrenti dovranno produrre in allegato alla domanda:

– originale della quietanza o ricevuta di versamento della tassa di concorso di euro 03,87.= in
nessun caso rimborsabile, da versarsi su vaglia postale o su bollettino di C/C postale n.
12679593 intestato al Servizio di Tesoreria dell’Azienda Ospedaliera “S. Maria degli Angeli” –
Friulcassa S.p.A. – Cassa di Risparmio Regionale, Via Mazzini , 12 – Pordenone, specificando la
causale (nello spazio riservato alla causale deve essere sempre citato nel dettaglio il concorso
a cui il versamento si riferisce).

– certificato attestante l’iscrizione all’albo professionale, se richiesto quale requisito specifico,
rilasciato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quello di scadenza del bando. Per quanto
attiene a tale certificazione, il candidato può avvalersi di quanto previsto dal DPR 445/2000.

– fotocopia non autenticata ed in carta semplice di un valido documento di identità personale,
leggibile in tutte le sue parti;

Alla domanda di partecipazione al concorso i concorrenti devono allegare tutte le certificazioni
relative ai titoli che ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della
formazione della graduatoria, ivi compreso un curriculum formativo e professionale redatto su
carta semplice, datato e firmato.

In tale curriculum vanno indicate le attività professionali e di studio (che devono essere
formalmente documentate), idonee ad evidenziare, ulteriormente, il livello di qualificazione
professionale acquisito nell’arco dell’intera carriera e specifiche rispetto alla posizione funzionale
da conferire, nonché gli incarichi di insegnamento conferiti da Enti Pubblici. In tale categoria vanno
altresì indicati i corsi di formazione e di aggiornamento professionale qualificati, con riferimento
alla durata ed alla previsione di esame finale. Non sono valutabili le idoneità conseguite in
precedenti concorsi.
Il curriculum formativo e professionale, qualora non formalmente documentato, ha unicamente
uno scopo informativo e, pertanto, non produce attribuzione di alcun punteggio.

Nella certificazione relativa ai servizi prestati presso le Unità Sanitarie Locali – Aziende per i
Servizi Sanitari – Aziende ospedaliere, deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di
cui all’ultimo comma dell’art. 46 del DPR 761/1979, in presenza delle quali il punteggio di
anzianità deve essere ridotto. In caso positivo l’attestazione deve precisare la misura di riduzione
del punteggio. Saranno valutati esclusivamente i servizi le cui attestazioni (con l’indicazione se
trattasi di dipendenza o di attività libero-professionale) siano rilasciate dall’Autorità competente
dell’Ente presso cui i servizi stessi sono stati prestati.

Per la valutazione dei servizi resi con rapporto continuativo presso le Case di cura convenzionate
o accreditate (art. 21 DPR 27.02.2001, n. 220) tale caratteristica (convenzionamento o
accreditamento) deve risultare contenuta nella certificazione. I servizi prestato all’estero dovranno
essere documentati secondo i criteri di cui all’art. 22 del DPR 220/2001. I periodi di effettivo
servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria, di rafferma, prestati presso le
Forze Armate, ai sensi dell’art. 22 della L. 24.12.1986 , n. 958, saranno valutati secondo i criteri e
le modalità di cui all’art. 20, comma 2 del DPR 27.03.2001, n. 220.
I titoli devono essere prodotti in originale o copia autenticata ai sensi di legge ed esente da bollo o
autocertificati secondo quanto indicato al successivo punto 4.1.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa ed elencate, previa numerazione, dettagliatamente
in apposito elenco.

Alla domanda deve essere unito in carta semplice, un elenco firmato dei documenti e dei titoli
presentati, numerati progressivamente in relazione al corrispondente titolo.
Per l’applicazione del diritto delle preferenze, delle precedenze o delle riserve dei posti, previste
dalle vigenti disposizioni, devono essere allegati i relativi documenti probatori.

4.1 Dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà e/o dichiarazioni sostitutive di
certificazioni: modalità di presentazione
Ai sensi del DPR 445/2000, il candidato ha facoltà, in sostituzione della documentazione richiesta
a corredo della domanda, di presentare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e/o
dichiarazione sostitutiva di certificazioni.
Le dichiarazioni sostitutive di certificazioni possono essere rese anche contestualmente all’istanza.
Le dichiarazioni sostitutive – che devono essere sottoscritte dal candidato e prodotte unitamente
a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità, valido, del sottoscrittore – possono
essere rese:
./.
– 4 –
a) negli appositi moduli predisposti dall’Ente o su un foglio, in carta semplice, contenente il
richiamo alle sanzioni penali previste dall’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di dichiarazioni
mendaci o di false attestazioni spedita o inviata unitamente a fotocopia di un documento di
riconoscimento valido del sottoscrittore;

b) davanti al dipendente addetto a ricevere la documentazione, previa esibizione di un
documento valido del sottoscrittore;

c) dinanzi al notaio, cancelliere, segretario comunale o altri funzionario incaricato dal sindaco;
La compilazione delle dichiarazioni sostitutive senza il rispetto delle modalità sopra indicate
comporta l’invalidità dell’atto stesso.
Tali dichiarazioni dovranno essere rese con dettagliata specificazione, avuto riguardo ai vari
elementi suscettibili di esame da parte dell’apposita Commissione, pena la non valutazione.
In particolare il candidato è tenuto a specificare espressamente ed in modo chiaro ed univoco:

a) per i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e per il servizio militare di leva: l’esatta
indicazione, denominazione e sede dell’amministrazione-datore di lavoro, la posizione
funzionale ed il profilo professionale d’inquadramento, se trattasi di servizio a tempo
indeterminato ovvero a tempo determinato, con rapporto di lavoro a tempo pieno o parziale
(in tal caso deve essere dichiarato anche l’impegno orario settimanale); il periodo di lavoro
deve essere esattamente precisato dalla data di inizio a quello di termine, con l’indicazione di
eventuali interruzioni del rapporto e, per il personale dipendente del SSN, la posizione in
ordine al disposto di cui all’art. 46 del DPR 761/1979. In caso di interruzione del rapporto di
lavoro indicarne esattamente le cause. Non va riportato il servizio riconosciuto ai soli fini
economici;
b) per i titoli di studio: data, sede e denominazione completa dell’istituto nel quale il titolo è stato
conseguito;
c) per l’iscrizione all’Albo: indicazione del numero e della data di iscrizione nonché la sede
dell’Albo. Indicare eventuali periodi di sospensione e le relative cause;

d) per la documentazione prodotta in fotocopia non autenticata: il candidato, ai sensi dell’art. 47
del DPR 445/2000, può presentare la copia semplice unitamente a dichiarazione sostitutiva di
atto di notorietà in cui ne attesti la conformità agli originali. Nella dichiarazione, che di tale
fatto tiene luogo a tutti gli effetti dell’autentica di copia, devono essere elencati
dettagliatamente, tutti i documenti di cui il candidato vuole attestarne l’autenticità.

Il candidato, qualora si sia avvalso della facoltà di cui al precedente alinea, è tenuto a produrre la
documentazione relativa a quanto autocertificato, su richiesta dell’Azienda. Il candidato sarà
eliminato dalla graduatoria finale qualora l’Amministrazione non riscontri l’esatta corrispondenza
della documentazione presentata rispetto a quanto autocertificato.

5. Modalità e termini per la presentazione delle domande

La domanda e la documentazione ad essa allegata:
– devono essere inoltrate a mezzo del servizio pubblico postale al seguente indirizzo:
Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera “S. Maria degli Angeli” – Via Montereale, 24 – 33170
PORDENONE

Ovvero devono essere presentate (sempre intestate al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera “S.
Maria degli Angeli”) direttamente all’Ufficio Protocollo generale – Via Monterela, 24 di Pordenone,
nelle ore del mattino di tutti i giorni feriali, sabato escluso; all’atto della presentazione della
domanda sarà rilasciata apposita ricevuta.
E’ esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione.
Le domanda devono pervenire, a pena di esclusione dal concorso, entro il 30° giorno successivo
alla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica.
Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
La data di scadenza è quella riportata sul frontespizio del presente bando.

Le domande si considerano prodotte in tempo utile purché spedite a mezzo raccomandata con
avviso di ricevimento (la busta deve portare stampigliata tale dicitura) entro il termine indicato. A
tal fine fa fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante. L’Azienda Ospedaliera non assume
alcuna responsabilità in caso di smarrimento o ritardo nelle comunicazioni qualora essi dipendano
da inesatta o illeggibile indicazione del recapito da parte dell’aspirante, ovvero per la mancata o
tardiva informazione circa eventuali mutamenti di recapito. Non saranno del pari imputabili
all’Azienda stessa eventuali disguidi postali o telegrafici.
./.
– 5 –
Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l’eventuale
riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
Per quanto concerne le procedure concorsuali fino alla nomina nel posto del vincitore si fa rinvio
alla vigente normativa in materia.

6. Esclusione dal concorso

L’esclusione dal concorso è deliberata dal competente Organo ed è disposta con provvedimento
motivato, da notificarsi entro trenta giorni dalla data di esecutività della relativa decisione.

7. Commissione esaminatrice

La Commissione esaminatrice è nominata dal competente Organo nei modi e nei termini stabiliti
dalla normativa vigente.

8. Convocazione dei candidati

Il diario e la sede della prova scritta sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
Italiana – 4^ serie speciale “Concorsi ed Esami”, non meno di quindici giorni prima dell’inizio della
prova medesima, ovvero, in caso di numero esiguo dei candidati, sarà comunicato agli stessi, con
lettera raccomandata con avviso di ricevimento non meno di quindici giorni prima dell’inizio della
prova.

L’avviso di convocazione per la prova pratica ed orale sarà dato ai singoli candidati almeno venti
giorni prima di quello in cui essi dovranno sostenerla.
In relazione al numero di candidati, la prova orale può essere effettuata nello stesso giorno di
quello dedicato alla prova pratica. La prova orale si svolgerà in aula aperta al pubblico. Le prove
del concorso non possono svolgersi nei giorni festivi, né nei giorni di festività religiose ebraiche o
valdesi.
Per essere ammessi a sostenere le prove i candidati dovranno presentarsi muniti di un documento
personale di identità, valido.

9. Punteggio

Per la valutazione dei titoli si applicano i criteri previsti dal DPR 220/2001 agli artt. 8, 20, 21 e 22.
La Commissione dispone, complessivamente, di 100 punti così ripartiti:
a) 30 punti per i titoli;
b) 70 punti per le prove d’esame.
I punti per le prove d’esame sono così suddivisi:
a) 30 punti per la prova scritta;
b) 20 punti per la prova pratica;
c) 20 punti per la prova orale.
La ripartizione dei punti per la valutazione dei titoli delle sottoindicate categorie, viene così
stabilita:
a) titoli di carriera: 15 punti;
b) titoli accademici e di studio: 5 punti;
c) pubblicazioni e titoli scientifici: 3 punti;
d) curriculum formativo e professionale: 7 punti.


10. Valutazione delle prove d’esame

Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di
sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 21/30.
Il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una
valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.

11. Formazione della graduatoria, approvazione e dichiarazione del vincitore

La Commissione esaminatrice, al termine delle prove d’esame, formula la graduatoria di merito dei
candidati. Nel caso in cui alcuni candidati ottenessero il medesimo punteggio, a conclusione delle
operazioni di valutazione dei titoli e delle prove d’esame, essendo contestualmente privi di titoli
preferenziali, ai sensi della L. 191/1998, sarà preferito il candidato più giovane d’età.
La graduatoria sarà poi trasmessa al competente Organo, il quale, riconosciuta la regolarità degli
atti del concorso, la approva e procede, con proprio provvedimento, alla dichiarazione del
vincitore.
La graduatoria del concorso è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.
./.
– 6 –
12. Adempimenti dei vincitori

Il concorrente dichiarato vincitore sarà invitato dall’Amministrazione, ai fini della stipula del
contratto individuale di lavoro, a produrre, nel termine di trenta giorni dalla data di comunicazione
e sotto pena di decadenza, tutti i titoli ed i documenti necessari per dimostrare il possesso dei
requisiti specifici e generali prescritti per l’ammissione al concorso.
L’ Azienda verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sarà
indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di
servizio. Scaduto inutilmente il termine assegnato per la presentazione della documentazione,
l’Azienda comunica di non dar luogo alla stipulazione del contratto. Si preavvisa che nessun
documento di cui al precedente alinea verrà restituito ai concorrenti, (anche non vincitori) inseriti
in graduatoria per tutto il periodo di vigenza della graduatoria stessa.

13. Costituzione del rapporto di lavoro

Il rapporto di lavoro a tempo indeterminato è costituito e regolato d contratti individuali, secondo
le disposizioni di legge, della normativa comunitaria e del CCNL vigente.

Nel contratto di lavoro, per il quale è richiesta la forma scritta, sono comunque indicati:

a) tipologia del rapporto di lavoro;

b) data di presa di servizio;

c) profilo professionale e relativo trattamento economico;

d) durata del periodo di prova;

e) sede di prima destinazione dell’attività lavorativa;
Il contratto individuale specifica che il rapporto di lavoro è regolato dai contratti collettivi nel
tempo vigenti anche per le cause di risoluzione del contratto di lavoro e per i termini di
preavviso.
E’, in ogni modo, condizione risolutiva del contratto, senza obbligo di preavviso, l’intervenuto
annullamento e revoca della procedura di reclutamento che ne costituisce il presupposto.
L’Azienda prima di procedere alla stipulazione del contratto di lavoro individuale ai fini
dell’assunzione, invita il destinatario a presentare la documentazione prescritta dalle
disposizioni regolanti l’accesso al rapporto di lavoro, indicata nel bando di concorso,
assegnandogli un termine non inferiore a trenta giorni. Nello stesso termine il destinatario,
sotto la sua responsabilità, deve dichiarare, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o
privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art. 53
del D. Lgs. n. 165/2001. In caso contrario, unitamente ai documenti, deve essere
espressamente presentata la dichiarazione di opzione per la nuova azienda.

14. Decadenza dall’impiego

Decade dall’impiego chi abbia conseguito l’assunzione mediante presentazione di documenti
falsi o viziati da invalidità non sanabile. Il provvedimento di decadenza è adottato con
deliberazione del Direttore Generale.

15. Periodo di prova

Il vincitore sarà assunto in prova per un periodo di sei mesi ai sensi e con le modalità previste dal vigente contratto collettivo nazionale di lavoro del personale del comparto del Servizio Sanitario Nazionale. Allo stesso verrà attribuito dalla data di effettivo inizio del servizio, il trattamento economico ivi previsto.

16. Proroga dei termini di scadenza per la presentazione delle domande di
ammissione al concorso, modificazione, sospensione o revoca del medesimo
L’Azienda Ospedaliera si riserva la facoltà di prorogare o riaprire i termini di scadenza per la
presentazione delle domande di ammissione al concorso, di modificare il numero dei posti
messi a concorso, di sospendere o revocare il concorso stesso, qualora a suo giudizio, ne
rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.
Il presente bando è emanato tenendo conto di quanto previsto dalla legge 12 marzo 199, n.
68 o da altre disposizioni di legge in vigore che prevedono riserve di posti in favore di
particolari categorie di cittadini.
17. Trattamento dei dati personali

Il candidato nel testo della domanda di partecipazione al concorso dovrà manifestare il consenso del trattamento dei dati personali, ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003, ad esclusivi fini istituzionali.
./.
– 7 –
INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni o per ricevere copia del bando indispensabile alla corretta presentazione della domanda gli interessati potranno rivolgersi dalle ore 9.30 alle ore 11.30 di tutti i giorni feriali – sabato escluso – alla Struttura Politiche del Personale dell’Azienda Ospedaliera “S. Maria degli Angeli” – Via Montereale, 24 – 33170 Pordenone – (tel.: 0434/399727). L’estratto del presente avviso viene pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica, quarta serie speciale concorsi ed esami.

Sito internet: www.aopn.sanita.fvg.it
********

F.to: Il Responsabile della S.C. Politiche del Personale
– dr.ssa Cristina Zavagno –

SCHEMA DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’AVVISO
(da presentarsi redatta su carta semplice a cui deve essere allegata fotocopia non autenticata di un
documento di identità valido del sottoscrittore)
AL DIRETTORE GENERALE
Azienda Ospedaliera “S. Maria degli Angeli”
Via Montereale, 24
33170 P O R D E N O N E

Il sottoscritto ……………………………………………………..………………………………………………………………………
C H I E D E
di essere ammesso all’avviso pubblico, per la copertura, di posti di collaboratore professionale sanitario –
infermiere .- categoria “D” – presso codesta Azienda Ospedaliera con scadenza il ….……………
A tal fine, sotto la propria responsabilità e con finalità di autocertificazione, consapevole della
responsabilità penale e della decadenza dei benefici cui può andare incontro in caso di dichiarazione
mendace dichiara:
1) di essere nat… a …………………………..………..il ………………………………………………….;

2) di essere residente a ………………..……………… (Prov. ……..), Via ..……………………………n. ……..;

3) di essere in possesso della cittadinanza italiana (ovvero: di essere in possesso del seguente requisito
sostitutivo della cittadinanza italiana: …………………………………….…………………………………….)(a);

4) di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ……………………………….. (ovvero: di non
essere iscritto nelle liste elettorali per il seguente motivo:
………………………….…………………..……………);

5) di non avere mai riportato condanne penali (ovvero: di avere riportato le seguenti condanne penali:
(b).);

6) di essere in possesso del seguente titolo di studio e dei requisiti specifici richiesti dal bando:
– ……………………………….conseguito il ………..…presso …………………………….………………;
– diploma universitario di ……………… conseguito il…………presso ….…………………………………;
– Iscrizione all’Albo professionale degli infermieri della Provincia di ……..……………. al n. ………..dal
……….…;

7) di essere, nei confronti degli obblighi militari, nella seguente posizione: …………………..……………….;

8) di non avere mai prestato servizio con rapporto d’impiego presso pubbliche amministrazioni (ovvero:
di avere prestato o di prestare servizio con rapporto d’impiego presso le seguenti pubbliche
amministrazioni: ……..(c);

9) di aver diritto alla riserva di posti, ovvero di aver diritto alla precedenza o preferenza in caso di parità
di punteggio per il seguente motivo: ………………(allegare documentazione probatoria);

10) di manifestare il proprio consenso al trattamento dei dati personali;

11) di avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana (d);

12) che l’indirizzo – con l’impegno di comunicare ogni eventuale variazione – al quale deve essergli fatta
ogni necessaria comunicazione relativa al presente avviso è il seguente:
– sig:………………………..…………………………
via/piazza…………….n……. telefono n. …….
cap. n. ….. città ……………………………..…( in caso di mancata indicazione le comunicazioni
saranno inviate all’indirizzo indicato quale residenza).
Tutti i documenti e titoli presentati sono indicati nell’allegato elenco, datato e firmato, redatto in carta
semplice.

Data ………………………………….
Firma………………………………………………..

(a) i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea dovranno indicare la cittadinanza ed il godimento
dei diritti politici nel Paese di appartenenza;

(b) da indicarsi anche se sia stata concessa amnistia, indulto, condono o perdono giudiziale;
(c) indicare per tutti i servizi resi o in corso di espletamento: il periodo di servizio, eventuali periodi di
aspettativa senza assegni usufruiti, le qualifiche (posizione funzionale) ricoperte, il tipo di rapporto (a
tempo pieno o definito – a tempo determinato o indeterminato), il settore di attività o
presidio/disciplina di utilizzo e le cause di risoluzione dei rapporti d’impiego;
(d) dichiarazione riservata ai cittadini appartenenti a Stati membri dell’Unione Europea, diversi dall’Italia;
-DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (art. 46 del DPR 28.12.2000, n. 445)
-DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA’ (art. 47 del DPR 28.12.2000, n. 445)
(barrare il quadratino accanto al tipo di dichiarazione che interessa)
…l….sottoscritto/a ………………………………………………………………………..…nato/a il………………residente in
……………………………………………………………………………………..(prov……..),via……………………………………
………………………………………….n. …………………
valendomi delle disposizioni di cui agli artt. 46 e 47 del DPR 28.12.2000, n. 445, consapevole di
quanto prescritto dall’art. 76, comma 1, del DPR 28.12.200, n. 445 che stabilisce “chiunque rilascia
dichiarazioni mendaci, forma atti falsi, o ne fa uso nei casi previsti dal presente Testo Unico è punito ai
sensi del codice penale e dalle leggi speciali in materia” e sulla decadenza dei benefici eventualmente
conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere, (art. 75 DPR
445/2000)
d i c h i a r a
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
Dichiara di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui al D. Lgs. 196/2003, che i dati personali raccolti
saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.

Allega copia del documento di identità ……………………………………………………………………..
(indispensabile se la dichiarazione viene spedita o consegnata da terzi)

………………………….……………
(luogo e data)

IL/LADICHIARANTE …………………………………………………………
(firma per esteso e leggibile)
Parte riservata all’Ufficio (se la dichiarazione è consegnata personalmente al funzionario addetto)
– Firma apposta dal dichiarante, identificato previa esibizione di ___________________________________ n. _________________, rilasciato il
________________ da ______________________________________, in presenza di ________________________________________

(cognome e nome e qualifica)
A titolo puramente esemplificativo, si riportano alcune formule che possono essere trascritte:
a) nel fac-simile di dichiarazione sostitutiva di certificazione:
– di essere iscritto all’Albo……………………….della Provincia di …….… al n. ………;
– di essere in possesso del seguente titolo di studio………………. conseguito il ……………..
presso…………………….…..
b) nel fac-simile di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà:
– che le fotocopie dei titoli allegati alla domanda, e di seguito elencati sono conformi all’originale in mio
possesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>