Sassari, concorso pubblico per diventare assistenti sociali

di Fabiana Commenta

Ancora poche ore a disposizione per potersi candidare al concorso pubblico indetto dal Comune di Sassari  per la copertura a tempo determinato di 10 posti del profilo professionale di Assistente Sociale (cat.D – posizione economica D1) di cui 6 con contratto della durata di 24 mesi, 2 di 8 mesi  e 2 con scadenza al 31.12.2018. La retribuzione  annua lorda prevista per la figura è si 21.166,71 euro: per candidarsi al bando c’è tempo fino a lunedì 18 settembre (qui le info in dettaglio). 

concorso assistente sociale

La domanda va presentata entro il 18 settembre 2017 o direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Sassari, o mediante raccomandata A.R. o tramite posta elettronica certificata all’indirizzo [email protected]

Per essere ammessi a partecipare al concorso è necessario essere in possesso di alcuni specifici requisiti:

• cittadinanza italiana oppure cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea;

•godimento dei diritti politici;

•iscrizione all’albo professionale degli Assistenti Sociali;

• patente di guida di categoria B o superiore;

•immunità da condanne penali per i titoli indicati nella legge vigente in materia;

• idoneità psico-fisica per l’impiego da ricoprire;

•non essere in una delle cause di incapacità previste dalla legge;

•non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;

•non essere stati dichiarati decaduti da altra Pubblica amministrazione per aver prodotto, al fine di conseguire l’impiego, documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;

• laurea in Scienze del servizio sociale – classi 6 o 39 (L) o laurea specialistica in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali – classe 57/S o laurea magistrale in servizio sociale e politiche sociali – classe LM/87 o diploma universitario in servizio sociale di cui all’articolo 2 della legge 341/90 o diploma di assistente sociale abilitante ai sensi del D.P.R. n.14/87.

La selezione dei candidati avverrà tramite diverse prove, una scritta e l’altra orale. 

Prova scritta: si tratta di quesiti a risposta sintetica che riguarderanno alcune precise materie:

•elementi di programmazione, organizzazione, gestione e funzionamento dei servizi alla persona

•metodi e tecniche del servizio sociale professionale

•diritto di famiglia e minorile

•elementi di diritto amministrativo con particolare riferimento agli Enti Locali ( D. Lgs. n°165/2001 e D.Lgs n°267/2000)

•elementi di legislazione sociale nazionale e regionale, assetti istituzionali e principi generali del sistema integrato dei servizi sociali a rete, evoluzione del sistema di welfare

Prova orale: è un colloquio necessario per approfondire i contenuti della prova scritta e a trattare le materie indicate; comprenderà inoltre la traduzione di un brano e/o conversazione nella lingua straniera prescelta tra inglese e francese oltre all’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Se necessario, l’Amministrazione potrebbe decidere di aggiungere una prova preselettiva, nel momento in cui il numero delle domande presentate dovesse essere superiore di dieci volte il numero dei posti messi a concorso: in questo caso si tratterebbe di un test a risposta multipla di 60 domande, da compilare in 60 minuti relative alle materie di concorso.

La prova scritta si svolgerà il giorno 05.10.2017, la prova orale a partire dal giorno 17.10.2017, l’eventuale prova preselettiva il giorno 28 settembre 2017 con sedi e orari che saranno resi successivamente. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>