Addetto stradale specializzato a Lucca

di Redazione Commenta

Vi segnaliamo questo concorso della Provincia di Lucca per la selezione di 3 addetti stradali.

Viene richiesto il Diploma di scuola media inferiore.

La scadenza è fissata al giorno 19 febbraio 2009.

Come di consueto, subito dopo il salto, potete leggere il bando integrale.

Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 3 POSTI NEL PROFILO PROFESSIONALE DI ADDETTO STRADALE SPECIALIZZATO IN SERVIZI TECNICI CAT. B – POSIZIONE
GIURIDICA B3, A TEMPO INDETERMINATO E PIENO.

Art. 1
Natura e contenuto del concorso pubblico

È indetto un pubblico concorso per titoli ed esami per la copertura dei seguenti posti previsti in dotazione organica:
profilo professionale Addetto stradale specializzato in servizi tecnici cat. B posizione giuridica B3 n. posti 3
caratteristiche dei posti tempo pieno

Il rapporto di lavoro sarà regolato dalla disciplina normativa e contrattuale vigente. Il trattamento economico al lordo delle trattenute di legge, relativo al profilo professionale di Addetto stradale specializzato in servizi tecnici, categoria B posizione giuridica B3, sarà il seguente:

– stipendio annuo iniziale Euro 17.562,72
– indennità di comparto Euro 471,72
– tredicesima mensilità Euro 1.463,56
– assegno per il nucleo, se ed in quanto spettante, nella misura di legge
– ogni altra competenza accessoria come da C.C.N.L.

Lo stipendio e gli assegni suddetti sono gravati dalle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali, secondo le norme di legge.

L’Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento nei luoghi di lavoro.

Art. 2
Requisiti di ammissione al concorso

I requisiti prescritti per l’ammissione al concorso, che devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione, sono i seguenti:

1. cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
2. titolo di studio:
possesso del diploma di scuola media inferiore;
3. patente di guida di Cat. C-E;
4. esperienza lavorativa di durata almeno biennale maturata sia presso datori di lavoro pubblici sia privati, nel campo delle costruzioni edili e stradali e/o nelle lavorazioni agricolo forestali;
5. età non inferiore ad anni 18;
6. idoneità fisica all’impiego. L’Amministrazione accerterà con visita medica di controllo l’idoneità fisica all’impiego dei vincitori del concorso, in base alla normativa vigente;
7. di essere in posizione regolare in relazione agli obblighi di leva;
8. godimento dei diritti politici.

Non possono essere ammessi al concorso coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati licenziati per motivi disciplinari, destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica
amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi della normativa vigente.

I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono possedere, ai fini dell’accesso ai posti della Pubblica Amministrazione i seguenti requisiti:
a) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
b) essere in possesso, fatta eccezione per la titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
c) di avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti dai candidati alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.

Art. 3
Categorie riservatarie

Il concorso pubblico è prioritariamente riservato alle categorie di cui al D. Lgs. n. 215/2001 e successive modifiche ed integrazioni, che siano utilmente collocate nella graduatoria di merito:

a) volontari in ferma breve o in ferma prefissata quinquennale delle Forze Armate congedati senza demerito, anche al termine o durante le eventuali rafferme contratte (art. 18, comma 6);
b) ufficiali di complemento in ferma biennale e ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta (art. 26, comma 5-bis).

Art. 4
Domanda di ammissione – Data di scadenza

Coloro che intendono partecipare al concorso devono consegnare al Servizio Archivio, Regolamenti e Regolarità Amministrativa della Provincia di Lucca – Lucca – Cortile Carrara, domanda redatta in carta semplice, secondo lo schema riportato in allegato (allegato A) e disponibile presso l’U.R.P. della Provincia di Lucca nonché sul sito Internet www.provincia.lucca.it, entro il termine perentorio di trenta giorni successivi alla data di pubblicazione per estratto del presente bando nella “Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ serie speciale”.

La domanda, oltre che consegnata, potrà essere inviata a mezzo lettera raccomandata, con avviso di ricevimento, indirizzata a “Provincia di Lucca – Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione – Cortile Carrara – 55100 LUCCA”.

La data di consegna o di spedizione della domanda è comprovata rispettivamente dal timbro dell’Ufficio apposto dal Servizio Archivio, Regolamenti e Regolarità Amministrativa della Provincia di Lucca o dal
Dipartimento Servizi Generali di Supporto Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326 timbro dell’Ufficio postale accettante. Qualora il termine di scadenza indicato cada in un giorno festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno feriale utile.

Sulla busta contenente la domanda dovrà essere apposta la dicitura “contiene domanda di partecipazione al concorso pubblico per “Addetto stradale specializzato in servizi tecnici”. L’eventuale omissione non è
comunque causa di esclusione.

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il mancato recapito delle comunicazioni a causa dell’inesatta indicazione dell’indirizzo da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Art. 5
Modalità di presentazione della domanda

Nella domanda i candidati dovranno dichiarare sotto la propria personale responsabilità e consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del DPR 28/12/2000 n. 445 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni
mendaci:

1. il proprio nome e cognome, il luogo e la data di nascita, l’indicazione della residenza, codice fiscale;
2. il possesso della cittadinanza italiana o della cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
3. (se cittadini italiani) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
4. di non aver mai riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso; in caso contrario indicare le condanne riportate e la data della sentenza dell’autorità giudiziaria che ha irrogato le stesse (indicare anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto, perdono giudiziale o non menzione, ecc.) ed i procedimenti penali pendenti;
5. il possesso del titolo di studio richiesto dall’art. 2, punto 2 del presente bando e la votazione riportata;
6. il possesso della patente di guida C-E e la data del rilascio;
7. i servizi prestati presso datori di lavoro pubblici o privati nel campo delle costruzioni edili e stradali e/o nelle lavorazioni agricolo forestali di durata almeno biennale;
8. la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
9. la eventuale appartenenza alle categorie che beneficiano di riserva di cui all’art. 3 del bando;
10. di essere idoneo al servizio continuativo ed incondizionato all’impiego al quale il concorso si riferisce;
11. gli eventuali altri servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
12.di non essere stato licenziato per motivi disciplinari, destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento e di non essere stato dichiarato
decaduto da un altro impiego statale ai sensi dell’art. 127, lettera d) del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
13.il possesso di eventuali titoli di preferenza, a parità di valutazione, previsti dal decreto del Presidente della Repubblica n. 487/1994 e successive modifiche ed integrazioni, così come indicati nel successivo
art. 13 del presente bando. Tali titoli devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione al concorso;
14. il recapito eletto ai fini della partecipazione al concorso;
15. di allegare un proprio curriculum vitae datato e firmato, copia fotostatica di un proprio documento di riconoscimento, nonché i titoli formativi e/o professionali che si intendono presentare ai fini della loro valutazione.

Tali titoli devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione al concorso;
16. di essere informato che il proprio nominativo e il punteggio riportato nella eventuale preselezione saranno pubblicati sul sito web della Provincia di Lucca.

I candidati cittadini degli Stati membri dell’Unione europea debbono dichiarare altresì di avere adeguata conoscenza della lingua italiana e di godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di
provenienza ovvero i motivi del mancato godimento.
In calce alla domanda va apposta la firma, a pena di esclusione, la quale non richiede l’autenticazione ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 444/2000.
I candidati portatori di handicap, ai sensi dell’art. 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, potranno richiedere nella domanda di partecipazione al concorso i benefici previsti dall’art. 20 della medesima legge, allegando- in originale o in copia autenticata- certificazione relativa allo specifico handicap rilasciata dalla commissione medica competente per territorio.

La partecipazione al concorso comporta il versamento di un contributo, non rimborsabile, pari a € 3.87 da effettuarsi sul C/c postale n.11771557 intestato a Provincia di Lucca – Servizio Tesoreria Provinciale. L’attestazione in originale del versamento dovrà essere allegata alla domanda di partecipazione.

Art. 6
Motivi di esclusione

Costituiscono motivi di esclusione dal concorso:
a) l’inoltro della domanda oltre i termini di cui all’art. 4 comma 1;
b) la mancata indicazione delle proprie generalità;
c) la mancanza di firma autografa del candidato;
d) la mancanza dei requisiti previsti nell’art. 2 del presente bando.

Art. 7
Commissione Giudicatrice

La Commissione Giudicatrice è nominata con Determinazione Dirigenziale su
proposta del Dirigente del Servizio Personale, Affari Generali e
Programmazione nel rispetto dei principi di cui all’art. 35, comma 3, lettera
e), del D. Lgs n. 165/2001 nonché di quanto disposto dall’art. 22 del “Regolamento per il reclutamento del personale” della Provincia di Lucca entro e non oltre 45 giorni dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale.

Art. 8
Prova preselettiva (eventuale)

Disciplina e contenuto della preselezione
Il Dirigente del Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione si riserva di procedere a preselezione sulle materie oggetto del concorso stesso, con l’eventuale ausilio di soggetti pubblici o privati specializzati,
qualora il numero delle domande sia tale da renderla opportuna per esigenze di celerità ed economicità.

Conseguiranno l’ammissione alla prova scritta i candidati utilmente classificati fino al 60° posto della graduatoria di preselezione, purchè abbiano conseguito un punteggio di almeno 7/10 o altro punteggio
equivalente a tale frazione numerica. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito.

Art. 9
Ammissione dei candidati

Scaduto il termine fissato dal bando di concorso per la presentazione delle domande, il Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione procederà a riscontrare le domande stesse ai fini della loro ammissibilità. In caso di preselezione il riscontro delle domande ai fini della loro ammissibilità sarà effettuato successivamente all’espletamento della preselezione stessa.

Il Dirigente del Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione, determina, con proprio provvedimento, l’ammissibilità delle domande regolari, l’eventuale ammissione con riserva motivata da sciogliersi, in ogni
caso, prima dell’approvazione della graduatoria di merito definitiva e la esclusione di quelle insanabili o inaccoglibili indicando, per ciascuna, le motivazioni di esclusione.

L’esclusione dal concorso e l’ammissione con riserva sono comunicate ai candidati in forma scritta.
La completa documentazione del concorso viene quindi trasmessa al Presidente della Commissione Giudicatrice.

Art. 10
Adempimenti preliminari della Commissione e definizione del calendario delle prove

Nella prima riunione la Commissione, preso atto della propria regolare composizione e verificata l’inesistenza di incompatibilità, stabilisce i criteri e le modalità di effettuazione delle prove nonché per quanto riguarda la valutazione dei titoli, stabilisce i criteri di assegnazione dei relativi punteggi.

Le prove non avranno comunque luogo nei giorni festivi né, ai sensi della L. 8 marzo 1989, n. 101 nei giorni di festività religiose rese note con Decreto del Ministro dell’Interno mediante pubblicazione nella G.U. della Repubblica.

Ai candidati verrà comunicato mediante raccomandata con avviso di ricevimento almeno 20 giorni prima, la data ed il luogo di svolgimento delle prove con l’avvertenza di presentarsi muniti di un documento di
riconoscimento in corso di validità.

La mancata presentazione nel giorno ed ora comunicati per le prove comporterà l’esclusione dal concorso.

Art. 11
Prove e materie d’esame

I candidati ammessi al concorso dovranno sostenere una prova praticaapplicativa ed una prova orale o colloquio sulle materie sotto riportate.

La prova pratica-applicativa verterà su dimostrazioni pratiche di arte o mestiere atte ad accertare le capacità e la preparazione tecnicoprofessionale dei candidati per l’espletamento dei vari lavori inerenti il servizio di operaio qualificato nell’ambito della manutenzione di immobili, di strade e aree verdi, della difesa e polizia idraulica, utilizzando macchinari, attrezzature ed automezzi complessi, interventi di muratura e carpenteria
metallica.

La prova orale o colloquio avrà ad oggetto le nozioni relative all’attività e alle mansioni proprie della qualifica con particolare riferimento alla manutenzione di immobili, di strade e aree verdi, alla difesa e polizia idraulica, all’utilizzo di attrezzature e automezzi complessi o che richiedono specifica abilitazione o patente, al campo della muratura e della carpenteria metallica. E’ richiesta la conoscenza delle disposizioni previste dal Nuovo Codice della Strada e del Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada. E’ richiesta inoltre la conoscenza delle disposizioni in materia antinfortunistica e sicurezza sul lavoro, previste dal D. Lgs. 626/1994 nonché nozioni su diritti e doveri dei dipendenti pubblici.

Per i candidati non di madrelingua italiana, il colloquio tenderà anche all’accertamento della conoscenza della lingua italiana.

Per lo svolgimento della prova pratica-applicativa, al fine di garantire uguali condizioni a tutti i candidati, occorre operare in modo che gli stessi possano disporre, in eguale misura, degli stessi materiali, di macchine o strumenti che forniscano le medesime prestazioni, di uguale spazio operativo e di
quant’altro necessario allo svolgimento della prova stessa.

Laddove, per motivi logistici e/o organizzativi, se ne presenti la necessità, la prova pratica può essere espletata in più sedi e date diverse.
In dipendenza della natura delle prove pratico-applicative, l’assegnazione delle votazioni può essere effettuata da parte della Commissione anche subito dopo che ciascun concorrente ha effettuato le stesse, dopo che il medesimo si è allontanato dal locale ove esse hanno luogo e prima dell’ammissione di altro candidato.

Nel verbale deve essere riportata una descrizione sintetica delle modalità di effettuazione della prova da parte del candidato, del tempo impiegato e della valutazione attribuita.

Conseguono l’ammissione al colloquio i candidati che abbiano superato la prova pratica-applicativa con un punteggio di almeno 21/30 o equivalente.

Il colloquio si intenderà superato con una votazione di almeno 21/30 o equivalente.
Il punteggio finale complessivo (max 70 punti) sarà determinato dalla somma di:

votazione conseguita nella prova pratica-applicativa;
votazione conseguita nella prova orale o colloquio;
punteggio riportato per i titoli.

Art. 12
Titoli

Per quanto riguarda la valutazione dei titoli la Commissione Giudicatrice può attribuire fino ad un massimo di 10 punti così suddivisi:

a) Titolo di studio: massimo 3 punti;
b) Titoli di servizio: massimo 5 punti;
c) Curriculum vitae: massimo 2 punti.
Non saranno valutati i titoli che dovessero pervenire dopo la data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso.

E’ onere del candidato produrre in allegato alla domanda ogni documentazione ritenuta utile per la valutazione dei titoli. In ogni caso dovrà essere prodotto sia un curriculum vitae, datato e firmato, da cui sia
possibile evincere in modo chiaro e circostanziato le esperienze formative e professionali maturate, sia un elenco numerato dei titoli allegati alla domanda di partecipazione.

E’ onere del candidato assicurarsi anche che la documentazione prodotta contenga chiaramente gli elementi necessari per la valutazione (es. durata del rapporto di lavoro –gg/mm/aa di inizio e fine rapporto, datore di lavoro, durata del contratto di collaborazione coordinata e continuativa – gg/mm/aa di inizio e fine rapporto, committente). Diversamente il titolo non verrà valutato.

I titoli potranno essere presentati in originale, con apposita certificazione, oppure tramite autocertificazione o dichiarazione sostitutiva di atto notorio per tutti gli stati, fatti e qualità personali non compresi nell’elenco di cui all’art. 46 DPR 445/2000.

La dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà richiede una delle seguenti forme:

-deve essere sottoscritta personalmente dall’interessato dinanzi al funzionario competente a ricevere la documentazione;

Oppure

-deve essere spedita per posta o consegnata unitamente a fotocopia semplice del documento di identità del dichiarante medesimo.

L’Amministrazione Provinciale di Lucca svolgerà controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive ricevute dal candidato. Qualora il controllo accerti la falsità del contenuto delle dichiarazioni stesse, il candidato è escluso dal concorso e decade dagli eventuali benefici conseguenti i provvedimenti adottati sulla base delle dichiarazioni non veritiere, ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del DPR n. 445/2000.

La valutazione dei titoli dei candidati avverrà prima che si proceda all’espletamento della prova orale o colloquio.

Art. 13
Preferenze a parità di valutazione

1. A parità di merito, i titoli di preferenza ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. n. 487/1994 sono:

– gli insigniti di medaglia al valor militare;
– i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
– i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
– i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico o privato;
– gli orfani di guerra;
– gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
– gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
– i feriti in combattimento;
– gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa;
– i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
– i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
– i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
– i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti di guerra;
– i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;
– i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
– coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;
– coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno nell’amministrazione che ha indetto il concorso;
– i coniugati e i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;
– gli invalidi ed i mutilati civili;
– i militari volontari delle Forze Armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma.

A parità di merito e titoli la preferenza è determinata:

a) dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;
b) dall’aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;
c) dalla minore età.

Art. 14
Formazione e approvazione della graduatoria

Al termine delle prove d’esame la Commissione Giudicatrice forma la graduatoria secondo l’ordine decrescente del punteggio complessivo.
La graduatoria di merito dei candidati è formata secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con l’osservanza della riserva prevista dall’art. 3 del presente bando e, a parità di punti, delle preferenze previste nel precedente art. 13.
La graduatoria di merito è approvata con provvedimento dell’amministrazione ed è immediatamente efficace; ha la durata di tre anni dall’approvazione, fatte salve le proroghe previste dalla legge.
Il Dirigente del Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione provvede anche a rendere pubblico il risultato del concorso sul sito Internet della Provincia di Lucca.

Art. 15
Restituzione titoli

I candidati non hanno diritto alla restituzione della documentazione presentata ai fini del concorso né al rimborso della tassa versata per la partecipazione al concorso.

Art. 16
Trattamento dei dati personali

Ai sensi del D. Lgs. 196/2003 i dati personali forniti dai candidati sono raccolti presso il Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione della Provincia di Lucca per le finalità di gestione del concorso.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dal concorso.

I responsabili del trattamento dei dati sono i Responsabili dei Procedimenti ognuno per quanto di propria competenza.

Art. 17
Pubblicità

Il presente bando di concorso è pubblicato per estratto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie Speciale – Concorsi ed esami- .
Il bando di concorso può essere consultato anche sul sito Internet della Provincia di Lucca www.provincia.lucca.it.

Art. 18
Revoca del bando di selezione

L’Amministrazione si riserva la facoltà di revocare o prorogare il presente bando di concorso qualora ricorrano motivi di pubblico interesse.

In caso di revoca del bando per i suddetti motivi, i candidati non avranno comunque diritto al rimborso della tassa relativa al concorso.

Art. 19
Disposizioni finali

Per quanto non espressamente previsto dal presente bando saranno osservate le vigenti norme in materia di accesso agli impieghi nella Pubblica

Amministrazione e quelle previste dal vigente C.C.N.L.
IL DIRIGENTE
(Dott. Giuseppe Bartelloni)

Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326

FAC-SIMILE (da compilarsi
con gli strumenti informatici ALLEGATO A
o in stampatello)

AL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
PERSONALE AFFARI GENERALI E
PROGRAMMAZIONE
DELLA PROVINCIA DI LUCCA

Il/la sottoscritto/a chiede di essere ammesso a partecipare al concorso pubblico per titoli ed esami per
la copertura di n. 3 posti nel profilo professionale di “Addetto stradale specializzato in servizi
tecnici” – Cat. B – posizione giuridica B3 a tempo indeterminato e pieno, prioritariamente riservato
ai militari volontari delle Forze Armate congedati senza demerito (vedi art. 3 del bando).
A TAL FINE CONSAPEVOLE CHE LE DICHIARAZIONI MENDACI, LE FALSITA’ NEGLI ATTI
E L’USO DI ATTI FALSI NEI CASI PREVISTI DALLA LEGGE SONO PUNITI AI SENSI DEL
COD. PENALE E DELLE LEGGI SPECIALI IN MATERIA, AI SENSI DELL’ART. 76 DPR N.
445/2000, SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’:
DICHIARA
COGNOME_________________________________________________________________________
NOME_____________________________________________________________________________
DATA DI NASCITA_____________________
LUOGO DI NASCITA____________________________PROV_______________________________
RESIDENTE A______________________________________________________________________
__________________________________________PROV_________CAP_______________________
VIA____________________________________________________N._________________________
CODICE FISCALE___________________________________________________________________
TEL.______/__________ CELL.________/___________________
CITTADINANZA ITALIANA
CITTADINI UE: cittadinanza
ISCRIZIONE LISTE ELETTORALI
SI NO
Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326
SI Comune:
Stato di appartenenza per cittadini UE
NO Perchè
CONDANNE PENALI (a)
NO
SI Quali
POSIZIONE MILITARE Rinviato
Esente
Assolto Dal Al
In attesa di
chiamata
Altro
Di essere titolare della riserva di posti prevista nell’art. 3 del bando e di voler concorrere per essa.
Di essere in possesso del seguente titolo di studio che per grado e tipologia dà diritto
all’ammissione:___________________________________________________________________
______________________________________________________conseguito
presso___________________________________________________________________________
__il_________________________________________con voto____________________________
Per i titoli di studio stranieri: equipollente al seguente titolo di studio italiano
(b):_____________________________________________________________________________
Di essere in possesso della patente di guida C-E rilasciata in data
_______________________________________________________________________________
Di aver prestato servizio presso le seguenti Pubbliche
Amministrazioni:__________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
nel campo delle costruzioni edili e stradali e/o nelle lavorazioni agricolo forestali di durata almeno
biennale dal___________al________oppure di aver prestato servizio presso i seguenti datori di
lavoro
privati:__________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
SI NO
Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326
nel campo delle costruzioni edili e stradali e/o nelle lavorazioni agricolo forestali di durata almeno
biennale dal________________al_________________;
ULTERIORI SERVIZI PRESSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI
NO
SI Quali
Di non essere stato licenziato per motivi disciplinari, destituito o licenziato dall’impiego presso una
pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero di non essere stato
dichiarato decaduto da un impiego statale e di non essere stato licenziato per aver conseguito
l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o con mezzi fraudolenti.
Di avere adeguata conoscenza della lingua italiana (per i cittadini UE);
Di essere idoneo al servizio continuativo e incondizionato all’impiego;
TITOLI DI PREFERENZA A PARITA’ DI MERITO (c )
NO
SI Quali
Di essere portatore di handicap
E avere necessità del seguente ausilio (d)
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________
Di essere informato che il proprio nominativo ed il punteggio riportato nella eventuale preselezione
saranno pubblicati sul sito web della Provincia di Lucca.
Di allegare un proprio curriculum vitae, datato e firmato.
Di allegare all’istanza di partecipazione i titoli che si intendono presentare ai fini della loro
valutazione secondo le modalità indicate nell’art. 12 del bando (e).
Di allegare l’originale della ricevuta del versamento di € 3,87 secondo le modalità indicate nell’art.
5 del bando (f).
Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326
RECAPITO CUI INDIRIZZARE LE COMUNICAZIONI RELATIVE AL CONCORSO:
VIA______________________________________________________________N.__________
COMUNE________________________________________PROV_________CAP___________
TELEFONO________________________________________
PRESSO______________________________________________
Data__________________________________________Firma(g)___________________________
Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326
a) Indicare la data del provvedimento e l’autorità giudiziaria che lo ha emesso ( indicare anche se
sia stata concessa amnistia, indulto, condono, perdono giudiziale, non menzione, ee.) ed i
procedimenti penali pendenti.
b)Nel caso di titolo di studio conseguito all’estero, deve essere allegata la certificazione relativa
all’equipollenza.
c)Indicare l’eventuale possesso di uno o più titoli di preferenza a parità di valutazione come da
elenco di cui all’art. 13 del presente bando.
d) Nel caso di particolari necessità il candidato è invitato a contattare l’Unità Operativa Gestione
Giuridica del Personale della Provincia di Lucca ed a segnalare il tipo di ausilio di cui abbisogna.
e) E’ onere del candidato assicurarsi che la documentazione prodotta contenga chiaramente gli
elementi necessari per la valutazione (es. durata del rapporto di lavoro –gg/mm/aa di inizio e fine
rapporto-, datore di lavoro, durata del contratto di collaborazione coordinata e continuativa –
gg/mm/aa di inizio e fine rapporto, committente). Diversamente il titolo non verrà valutato.
In particolare:
• La durata dei rapporti di lavoro deve essere specificata indicando con esattezza la data di
inizio e fine del rapporto;
• La durata del contratto di collaborazione coordinata e continuativa deve essere specificata
indicando con esattezza la data di inizio e fine del rapporto.
f) L’originale della ricevuta del versamento di € 3,87 potrà essere prodotto entro e non oltre la data
fissata per l’espletamento della prova pratica-applicativa, pena l’esclusione dal concorso.
g) La firma sulla domanda di partecipazione al concorso è obbligatoria, pena la nullità della domanda
stessa.
Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326
ALLEGATO B
F O R M A T O E U R O P E O
P E R I L C U R R I C U L U M
V I T A E
INFORMAZIONI PERSONALI
Nome [COGNOME, Nome, e, se pertinente, altri nomi ]
Indirizzo [ Numero civico, strada o piazza, codice postale, città, paese ]
Telefono
Fax
E-mail
Nazionalità
Data di nascita [ Giorno, mese, anno ]
ESPERIENZA LAVORATIVA
• Date (da – a) [ Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun impiego pertinente
ricoperto. ]
• Nome e indirizzo del datore di
lavoro
• Tipo di azienda o settore
• Tipo di impiego
• Principali mansioni e responsabilità
ISTRUZIONE E FORMAZIONE
• Date (da – a) [ Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun corso pertinente
frequentato con successo. ]
• Nome e tipo di istituto di istruzione
o formazione
• Principali materie / abilità
professionali oggetto dello studio
• Qualifica conseguita
• Livello nella classificazione
nazionale (se pertinente)
Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326
CAPACITÀ E COMPETENZE
PERSONALI
Acquisite nel corso della vita e della
carriera ma non necessariamente
riconosciute da certificati e diplomi
ufficiali.
PRIMA LINGUA [ Indicare la prima lingua ]
ALTRE LINGUE [ Indicare la lingua ]
• Capacità di lettura [ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]
• Capacità di scrittura [ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]
• Capacità di espressione orale [ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]
CAPACITÀ E COMPETENZE
RELAZIONALI
Vivere e lavorare con altre persone, in
ambiente multiculturale, occupando posti
in cui la comunicazione è importante e in
situazioni in cui è essenziale lavorare in
squadra (ad es. cultura e sport), ecc.
[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]
CAPACITÀ E COMPETENZE
ORGANIZZATIVE
Ad es. coordinamento e amministrazione
di persone, progetti, bilanci; sul posto di
lavoro, in attività di volontariato (ad es.
cultura e sport), a casa, ecc.
[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]
CAPACITÀ E COMPETENZE
TECNICHE
Con computer, attrezzature specifiche,
macchinari, ecc.
[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]
CAPACITÀ E COMPETENZE
ARTISTICHE
Musica, scrittura, disegno ecc.
[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]
ALTRE CAPACITÀ E COMPETENZE
Competenze non precedentemente
indicate.
[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]
PATENTE O PATENTI
Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326
ULTERIORI INFORMAZIONI [ Inserire qui ogni altra informazione pertinente, ad esempio persone di riferimento, referenze
ecc. ]
ALLEGATI [ Se del caso, enumerare gli allegati al CV. ]
FIRMA
Dipartimento Servizi Generali di Supporto
Servizio Personale, Affari Generali e Programmazione
Palazzo Ducale, Cortile Carrara – 55100 Lucca Tel. 0583 417.1 Fax 0583 417.326
Allegato C
_ DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI
(art. 46 del DPR 445/2000)
_ DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DELL’ATTO DI NOTORIETÀ
(art. 47 del DPR 445/2000)
(Barrare il quadratino accanto alle dichiarazioni che interessano)
…l…. sottoscritt….,
cognome …………………………………………..nome……………………………………..
(per le donne indicare il cognome da nubile)
nat………a…………………………………………..il…..……………………………………
codice fiscale……………………………………………………..………………..…..……….
attualmente residente a………………….………………..…………………………………….
provincia…………………………..indirizzo……………………………………….………….……
c.a.p………….. telefono………………………….…
consapevole che le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono punite ai sensi
del codice penale e delle leggi speciali in materia, e consapevole che ove i suddetti reati siano
commessi per ottenere la nomina ad un pubblico ufficio, possono comportare, nei casi più gravi,
l’interdizione dai pubblici uffici;
DICHIARA
…………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………
Luogo e data………………………………………Il dichiarante………………………………………
Si rammenta di allegare copia fotostatica di un valido documento di identità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>