Arma dei Carabinieri, il bando per 2000 allievi Carabinieri 2018

di Fabiana 2

Pubblicato il bando per poter partecipare al concorso indetto dall’Arma dei Carabinieri per la selezione di ben 2000 allievi Carabinieri, un concorso per titoli ed esami volto al reclutamento di volontari VFP1 e VFP4.

La domanda potrà essere presentata fino al 14 giugno 2018  inoltrando la richiesta nelle modalità richieste dal bando (le informazioni sul sito ).

concorso, carabinieri

Indispensabili una serie di requisiti per poter partecipare al concorso.

È necessario:

godere dei diritti civili e politici;

avere, se minori, il consenso di chi esercita la potestà;

Possesso del diploma di istituto di istruzione secondaria di primo grado;

non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, oppure prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psicofisica;

Aver tenuto condotta incensurabile e non siano stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non siano in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;

non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;

idoneità psicofisica ed attitudinale;

non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;

non trovarsi in situazioni comunque non compatibili con l’acquisizione o la conservazione dello status di carabiniere.

I 2000 posti a concorso saranno ripartiti in quattro diverse sezioni ciascuna delle quali richiede ulteriori requisiti.

 

  1. 1.056 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 7 bis, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) oppure in rafferma annuale, in servizio. 

I candidati dovranno:

essere cittadini italiani volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno 7 mesi continuativi oppure in rafferma annuale,

− non devo aver presentato nell’anno 2018 domanda di partecipazione ad altri concorsi indetti per le carriere iniziali delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;

− non devono aver superato il ventottesimo anno di età alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda indicato nell’articolo 3, cioè siano nati dopo il 14 giugno 1990 compreso.

b) 452 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 7 bis, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in congedo ed ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma.

I candidati dovranno:

– aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda indicato nell’articolo 3, cioè che siano nati nel periodo 14 giugno 2001 – 14 giugno 1992 estremi compresi. Il limite massimo d’età è elevato a ventotto anni per coloro che hanno già prestato servizio militare (nati nel periodo dal 14 giugno 1990 al 14 giugno 1992, estremi compresi). Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;

c) 460 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi degli articoli 706 e 707, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai giovani che non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età, per il successivo impiego secondo i criteri di cui all’articolo 17;

d) 32 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai sensi del decreto legislativo 21 gennaio 2011, n. 11, ai concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni.

I candidati dovranno: 

essere in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni che:

– aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non superato il ventiseiesimo anno alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda indicato nell’articolo 3, cioè che siano nati nel periodo 14 giugno 2001 – 14 giugno 1992 estremi compresi. Il limite massimo d’età è elevato a ventotto anni (nati nel periodo dal 14 giugno 1990 al 14 giugno 1992, estremi compresi), per coloro che abbiano prestato servizio militare.

 

 

Commenti (2)

  1. Fabiana,thanks a lot for the post.Really thank you! Much obliged.

  2. great and good looking

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>