Come diventare autista di ambulanza

di Piero 81 3

Una delle professioni che si possono svolgere se amate la guida è quella di autista di ambulanza. A differenza di quello che si può pensare, non si tratta di una professione semplicemente destinata a coloro che vogliono lavorare nel volontariato. Si tratta di una professione a tutto tondo, che richiede una grande dose di responsabilità e attenzione a chi la svolge. L’ autista di ambulanza infatti non è quasi mai un volontario, tranne in casi eccezionali, e non improvvisa la sua professione.

La buona volontà e la passione per la guida non sono sufficienti per diventare un buon autista di ambulanza ma servono anche delle precise doti psicologiche.

Come diventare volontario della Croce Rossa Italiana

Se siete curiosi di sapere come diventare degli autisti di ambulanza a tutti gli effetti, in questa piccola guida abbiamo raccolto tutte le indicazioni, i consigli e i suggerimenti più utili per arrivare a svolgere questo lavoro. Ecco cosa potete fare.

Come diventare formatore della Croce Rossa Italiana

Come diventare autista di autoambulanza

Per diventare autista di autoambulanza esistono oggi una serie di realtà a cui è possibile rivolgersi, la più famosa delle quali è quella che fa capo al servizio pubblico, il servizio di Emergenza 118, che appartiene alla Croce Rossa Italiana. È però necessario sapere che vi sono anche altre operatori nel nostro paese che svolgono questo servizio, che non fanno parte del Servizio Pubblico Sanitario. Sia che si scelga la strada del pubblico, sia che si scelga quella del privato, al centro di questo mestiere c’è sempre la chiara capacità di condurre un mezzo anche in situazioni di pericolo, essendo a conoscenza di tute le regole e dei problemi che questo comporta, anche dal punto di vista del paziente trasportato.

Nel settore dell’ emergenza si devono prendere in considerazione tante variabili che possono far cambiare la propria concentrazione, attenzione ed efficienza nello svolgere la mansione. L’ adrenalina che si produce in situazioni di emergenza può infatti cambiare il grado di approccio alla situazione stessa. Il segreto per svolgere al meglio questo lavoro è probabilmente quello di redigere una scala mentale di priorità costituita da regole da seguire e non infrangere. Dalla buona riuscita del proprio servizio può infatti dipendere la vita di una persona, ragione per cui questo lavoro deve sempre essere affrontato in maniera lucida, dopo un buon riposo e in uniforme, cioè vestendo una divisa che ci renda riconoscibili in ogni situazione.

Anche il mezzo che si guida deve trovarsi sempre nelle migliori condizioni affinché non ti capitino imprevisti o interruzioni del servizio. La prima regola di quando si guida una autoambulanza è quella di non compiere mai azioni avventate e no mettere in pericolo la propria vita e quella delle persone che vengono trasportate.

Un bravo autista di autoambulanze è una persona che sa mantenere la calma in ogni situazione e guida in maniera sempre responsabile, attuando i protocolli di intervento noti e prendendo decisioni chiare con velocità. In questo tipo di lavoro è quindi necessario lasciare spesso da parte il proprio carattere personale se questo può diventare un ostacolo alla realizzazione di un buon intervento di soccorso. A volte le autoambulanze sono utilizzate anche per semplici operazioni di trasferimento e anche in questa occasione è stato trasformato un normale servizio in un momento di responsabilità. Lavorare sulla strada come conducente di ambulanze permette di avere dalla propria parte l’ accettazione di un rischio, ma ridurre l’ incidenza di questi ultimi è il primo dovere di un buon autista.

Commenti (3)

  1. Buongiorno. Per diventare un autista del ambulanza devi essere un volontario CRI?

  2. Salve vorrei poter lavorare come autista delle ambulanze ho patenti ABCDK CQC sono molto esperta nella guidaamo guidare e da molti anni che guido camion di grande stazza

  3. Buongiorno,desidero sapere se per guidare una ambulanza di srl privata al servizio pubblico in convenzione Regione Lazio,118.,come autista è sufficiente avere almeno 21 anni di età, la patente cat:B ed il K. o prima devo fare il corso di primo soccorso per avere l’allegato A come in AMPAS Piemonte,per essere abilitato “””Autista soccorritore”””” Grazie x la eventuale risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>