Come diventare giudice di gara

di Piero 81 Commenta

Se per caso amate lo sport e la competizione potete pensare di trasformare la vostra passione in un lavoro. E’ possibile infatti esercitare un mestiere entusiasmante e al tempo stesso divertente diventando giudice di gara. Il giudice di gara è un professionista che presta la sua opera all’interno delle competizioni sportive di diverso tipo, una persona che è sempre in movimento e lavora ogni qual volta ci sia una competizione in atto. 

I giudici di gara sono present nella maggior parte delle discipline sportive, e in genere sono degli appassionati, dei tecnici o degli ex praticanti e sportivi delle stesse. Questi ultimi possono essere presenti anche in numero considerevole ad ogni gara.

Come diventare agente sportivo

Ma come si fa a diventare un giudice di gara famoso per la propria disciplina? Quali sono i requisiti personali da possedere, quale il percorso di formazione da compiere, gli studi da portare a termine o i titoli da conseguire per arrivare a svolgere questo lavoro? In questa piccola guida abbiamo raccolto tutte le informazioni, le indicazioni più utili e i consigli per arrivare a svolgere il lavoro di giudice di gara.

Come diventare procuratore sportivo

Come diventare giudice di gara

Per poter diventare un giudice di gara è in primo luogo necessario essere maggiorenni, cioè aver compiuto 18 anni o al minimo averne 16. E’ necessario inoltre disporre di un tesserino federale, essere in possesso di un certificato medico di idoneità e aver superato un esame abilitante.

Per accedere a questa interessante professione è infatti necessario seguire dei corsi di formazione professionalizzanti che potranno dare le giuste competenze per agire in ogni situazione. Ci sono poi anche dei requisiti personali da possedere, come quello di non aver riportato condanne penali e non aver subito squalifiche nei due anni precedenti.

La prima cosa da fare, tuttavia, prima di lanciarsi a capofitto in questo contesto, è capire quale tipo di attività sportiva vi piacerebbe iniziare con il vostro lavoro. Si può facilmente spaziare negli sport che si preferiscono, potendo spaziare dalla atletica leggera alla pesca. Se amate i motori, ad esempio, potete pensare di specializzarvi nelle moto o nella formula uno.

Iniziate quindi dal vostro settore di appartenenza. Se vi piace l’atletica leggera potete pensare di scegliere discipline come la corsa o la marcia, ma anche le staffette, i lanci e le prove multiple. Le possibilità sono infinite se aggiungiamo anche sport come la corsa su strada o quella in montagna.

Anche nel ciclismo è utilizzato il giudice di gara, una persona italiana residente nel paese che soddisfi anche tutti i requisiti che abbiamo elencato in precedenza. Non bisognerà avere più di 40 anni compiuti per intraprendere questo lavoro. Sarà necessario solo avere come titolo di studio quello della scuola dell’obbligo, e non essere mai stato squalificato per fatti sportivi da CONI o da un’altra federazione sportiva nazionale.

Al termine dell’esame di abilitazione, si diventerà giudici provinciali. La partecipazione a successivi corsi professionalizzanti vi potrà far guadagnare il titolo di giudice regionale e poi quello di giudice nazionale. Nell’atletica leggera si può svolgere la funzione anche di giudice di gara ausiliario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>