Come diventare production planner

di Redazione 2

L’importanza che ultimamente ha assunto il production planner, è dovuta al fatto che molte ed importanti aziende hanno la necessità di migliorare la produttività attraverso la pianificazione della produzione. Il production planner è una figura professionale che si occupa di realizzare un programma di produzione.

Le strategie realizzate dal production planner sono differenti a seconda del modello organizzativo presente all’interno dell’azienda. Le funzioni principali del production planner sono quelle di pianificare le attività delle linee di produzione per rendere il prodotto disponibile sul mercato ed occuparsi di tutte le attività della supply chain (come ad esempio gli acquisti e la distribuzione).

    Quando il production planner si occupa del coordinamento di tutte le attività della supply chain, i suoi obiettivi aziendali saranno quelli di:

    • elaborare previsioni di vendita affidabili.
    • contribuire concretamente alla definizione e al conseguimento degli obiettivi economici.
    • osservare la corretta applicazione delle vigenti leggi sulla sicurezza.
    • definire, prevedere e ridurre i costi di produzione.
    • assicurare il corretto funzionamento e l’efficienza degli impianti e delle attrezzature.
    • analizzare gli investimenti industriali.
    • pianificare le manutenzioni ordinarie e straordinarie.
    • ottimizzare le attività di ogni reparto.
    • assicurare l’approvvigionamento di materie prime.

    Per diventare production planner, è necessaria la laurea ad indirizzo tecnico-scientifico (meglio se in Ingegneria) o un diploma tecnico, l’aver maturato una precedente e significativa esperienza nella medesima canzone e avere la capacità di gestire le problematiche tipiche della produzione.

    E’ anche possibile effettuare corsi o master specifici. Grazie alla frequentazione di tali corsi e master, il candidato avrà la possibilità di ottenere delle particolari competenze che possano essere utili al fine di realizzare determinati aspetti strategici riguardanti la programmazione della produzione, che vengono effettuati durante la fase di pianificazione per migliorare la propria competitività.

    Per avere maggiori informazioni sui corsi e master da frequentare, è possibile consultare i seguenti link:

    • www.unibocconi.it

    Commenti (2)

    1. Ottimo articolo.
      Se servisse qualche ulteriore approfondimento, mi occupo di production planning da diversi anni e ultimamente sto inserendo sul mio sito http://www.productionplanning.it
      diversi articoli inerenti alle problematiche del planner.
      Saluti.
      RP

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

    You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>