Comune di Camparada: concorso per 1 agente di Polizia Municipale

di Redazione Commenta

Il Concorso scelto per oggi da Gazzetta del Lavoro riguarda la copertura di 1 posto di Agente di Polizia Municipale, a Cappadocia (AQ). La scadenza del concorso è fissata al giorno 29 gennaio 2009.
Come di consueto il bando integrale.

COMUNE DI CAPPADOCIA

PROVINCIA DI L’AQUILA
Prot. n. 4332

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI “AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE” CAT.C

(pubblicato anche sul sito internet: www.comune.cappadocia.aq.it)

IL SEGRETARIO
DIRIGENTE SETTORE PERSONALE
in esecuzione della delibera di G.M. n. 97 del 06 dicembre 2008,

RENDE NOTO

– Che è indetto un concorso pubblico per esami per la copertura di n. 1 posto di “Agente di Polizia Municipale” categoria C, posizione economica C1, a tempo pieno ed indeterminato, presso il Comune di Cappadocia.

1 – TRATTAMENTO ECONOMICO

Il trattamento economico attribuito è quello della categoria C, posizione economica C1 del C.C.N.L. Regioni Autonomie Locali, integrato dell’eventuale assegno per il nucleo familiare (se ed in quanto dovuto), dai ratei della tredicesima mensilità, nonché di eventuali altre ulteriori competenze previste dalle vigenti disposizioni contrattuali. Il trattamento economico è soggetto alle ritenute previdenziali e fiscali nella misura stabilita dalla normativa vigente.

2 – REQUISITI PER L’AMMISSIONE

Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti generali e speciali:

1) cittadinanza italiana ovvero in uno degli stati membri dell’Unione Europea (fermo restando il possesso dei requisiti di cui all’art. 3 del D.P.C.M. n. 174 del 07/02/1994);
2) età non inferiore agli anni 18 (compiuti);
3) godimento dei diritti civili e politici;
4) non essere stato condannato a pena detentiva per delitto non colposo e non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
5) di non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati;
6) non aver riportato condanne penali o altre misure che escludano dalla nomina agli impieghi presso la
Pubblica Amministrazione, ai sensi della vigente normativa;
7) non essere stato/a destituito/a, o dispensato/a o dichiarato/a decaduto dall’impiego presso una Pubblica
Amministrazione, ovvero licenziato/a per motivi disciplinari;
8 ) di non essere stato interdetto o sottoposto a misure tali che escludano, secondo la normativa vigente, dalla nomina agli impieghi presso la Pubblica Amministrazione;
9) possesso dei seguenti requisiti psico-fisici da accertarsi secondo le modalità di cui al successivo punto 9:

a) visione binoculare con visus naturale minimo: 4/10 per ciascun occhio; visus corretto: 14/10
complessivi (almeno 5/10 per l’occhio peggiore) raggiungibile con lenti sferiche positive fino a 4
diottrie e negative fino a 5 diottrie; l’eventuale differenza fra gli occhi non deve essere superiore a 3
diottrie; non sono ammessi per l’astigmatismo miopico vizi di rifrazione superiori a 3 diottrie, per
l’astigmatismo ipermetropico superiori a 2 diottrie e per l’astigmatismo misto superiori a 4 diottrie;
b) senso cromatico sufficiente con percezione dei colori fondamentali, accertabile con il test delle
matassine colorate;
c) requisiti uditivi: soglia uditiva non superiore a 20 dB nell’orecchio migliore (come soglia si intende
il valore medio della soglia audiometria espressa in dB HL per via aerea alle frequenze di 500, 1000,
2000 Hz); comunque la soglia per ciascuna frequenza deve essere inferiore a 50 dB;
d) adeguata capacità funzionale dei quattro arti e della colonna vertebrale; assenza di obesità
patologica e di nanismo;
1
e) assenza di infermità e imperfezioni dell’apparato cardio-circolatorio e/o respiratorio;
f) assenza di alterazioni neurologiche che possano interferire con lo stato di vigilanza o che abbiano
ripercussioni invalidanti di carattere motorio, statico o dinamico; non possono essere dichiarati idonei
i soggetti malati di epilessia;
g) assenza di disturbi mentali, di personalità o comportamentali;
h) non avere dipendenza da sostanze stupefacenti, psicotrope e da alcool;
10) essere in regola con l’adempimento degli obblighi previsti dalle leggi sul reclutamento militare, secondo le normative di legge;
11) essere in possesso del seguente titoli di studio: Diploma di istruzione Secondaria di secondo grado di durata quinquennale o riconosciuto equipollente per effetto di legge;
12) Patente di guida di categoria “B”;
13) Di non avere cause ostative al porto e all’uso dell’arma;
14) Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 39, comma 15, del D.Lgs. n. 196/1995 così come modificato dagli artt. 18, c. 6 e 26 del D. Lgs. 215 dell’8.05.2001, e successive modificazioni e integrazioni, è operante la riserva a favore dei Volontari in ferma breve o in ferma prefissata di durata di cinque anni delle tre Forze Armate, congedati senza demerito, anche al termine o durante le eventuali rafferme contratte, nonché nei confronti degli Ufficiali di complemento in ferma biennale e degli Ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta.

Il contratto eventualmente non conferito per mancanza di concorrenti o di idonei appartenenti alla predetta categoria riservataria è attribuito ad altro concorrente ai sensi delle vigenti disposizioni in materia.
I candidati cittadini degli Stati membri della Unione Europea devono possedere, ai fini dell’accesso ai posti di cui al presente bando di concorso, i seguenti requisiti:
a) Godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
b) Essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti
prescritti per i cittadini della Repubblica Italiana;
c) Avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Non sono ammessi a partecipare al concorso, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo o che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione.

TUTTI I REQUISITI PRESCRITTI DEVONO ESSERE POSSEDUTI ALLA DATA DI SCADENZA DEL
TERMINE STABILITO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE.

3 – DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO – TERMINI . ESCLUSIONE.

Per partecipare al concorso i candidati devono presentare domanda di partecipazione, redatta in carta
libera, e firmata di proprio pugno, conformemente allo schema di cui all’allegato n. 1 del presente bando, indirizzata al Comune di Cappadocia L.go Vittorio Veneto, 31 – 67060 Cappadocia (AQ), riportando sulla busta la dicitura: “Concorso per Agente di Polizia Municipale”.
Nella domanda di partecipazione al concorso i candidati esprimono le dichiarazioni secondo quanto previsto nello schema di domanda di cui all’allegato n. 1.

La domanda di partecipazione deve essere sottoscritta dal candidato.
QUANTO DICHIARATO SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITÀ NELLA DOMANDA DI
PARTECIPAZIONE AL CONCORSO EQUIVALE A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONI
ai sensi di quanto previsto dall’art. 46 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000.

Il termine per la presentazione della domanda è perentorio, e scade il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso del presente bando nella Gazzetta Ufficiale 4a serie speciale. Il presente bando viene pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Cappadocia e al sito dell’Ente.

La domanda deve essere trasmessa a mezzo di Raccomandata A.R. In questo caso, per il rispetto del
termine, fa fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante.

Nel caso in cui il termine ultimo per la spedizione della domanda coincida con un giorno festivo, con un
giorno di sciopero degli uffici comunali o degli uffici postali, lo stesso si intende prorogato al primo giorno feriale immediatamente successivo.

Si considerano prodotte in tempo utile, le domande pervenute oltre la scadenza, purché spedite entro il
termine perentorio sopra richiamato e comunque pervenute al Comune di Cappadocia entro e non oltre il ventesimo giorno successivi alla data di scadenza.

LE DOMANDE CONSEGNATE O SPEDITE DOPO LA SCADENZA DEL TERMINE SONO DICHIARATE
INAMMISSIBILI.

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da
inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda. L’Amministrazione non assume responsabilità per
eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

E’ motivo di esclusione dalla selezione e dal concorso:
– la mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione;
– la mancanza di uno o più requisiti richiesti per l’ammissione;
– la consegna o presentazione della domanda oltre il termine prescritto;
– il mancato versamento della tassa di concorso entro il termine previsto per la presentazione della
domanda;
– la mancata regolarizzazione della domanda entro il termine concesso dall’Amministrazione.

L’ammissione dei candidati al concorso viene effettuata sulla base dei dati dichiarati dagli stessi nella
domanda di partecipazione al concorso.

LA VERIFICA DEI REQUISITI DI AMMISSIONE AL CONCORSO SARÀ EFFETTUATA SOLO PER
COLORO CHE RISULTERANNO VINCITORI E/O IDONEI NELLA GRADUATORIA FINALE.
4 – DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

A corredo della domanda i candidati devono allegare:
– la ricevuta originale di versamento della tassa di concorso di € 4,00 da effettuarsi direttamente sul
conto corrente postale n. 12138673 intestato al Comune di Cappadocia entro il termine fissato per la
presentazione della domanda, con specificazione della seguente causale “Concorso pubblico per Agente di Polizia Municipale” cat.C.
– la fotocopia fronte retro di un documento di identità personale in corso di validità.
– la fotocopia fronte retro della patente di guida.

5 – EVENTUALE REGOLARIZZAZIONE DELLA DOMANDA

Nel caso in cui la domanda risulti semplicemente irregolare, il candidato sarà ammesso con riserva di
integrazione e sarà invitato a produrre integrazioni dell’istanza o della documentazione entro un termine
perentorio che non dovrà essere comunque successivo alla data della prima prova selettiva.
Decorso tale termine i concorrenti inadempienti saranno considerati esclusi dalla selezione.
La comunicazione di ammissione con riserva può essere fatta con lettera raccomandata con A.R. o a mezzo telegramma.

L’ammissione definitiva o l’esclusione, nel caso di ammissione con riserva, potrà essere disposta dalla
Commissione previo accertamento della regolarizzazione dell’istanza o documentazione.

6 – PROVE D’ESAME

Le prove d’esame consistono in DUE PROVE SCRITTE e in UNA PROVA ORALE, inerenti uno o più dei
seguenti argomenti:

– Legislazione sull’ordinamento degli Enti Locali;
– Diritto costituzionale e amministrativo;
– Diritto civile e penale;
– Legislazione in materia di pubblica sicurezza;
– Legislazione in materia di commercio;
– Atti e regolamenti comunali;
– Codice della strada.

La PROVA ORALE consiste in un colloquio finalizzato ad approfondire le conoscenze del candidato sulle
materie della prova scritta.
Per la valutazione di ciascuna delle prove scritte ed orali, la Commissione giudicatrice dispone di un
punteggio massimo di 30 punti.
Conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che hanno riportato in ciascuna delle prove scritte una valutazione di almeno 21 punti.
Superano positivamente la prova orale i candidati che conseguono, nella stessa una valutazione di almeno 21 punti.

7 – DIARIO PROVE D’ESAME

Il diario delle prove concorsuali viene comunicato con le seguenti modalità:

PROVE SCRITTE:
Il diario delle prove scritte con indicazione del giorno e della sede sono resi noti, solo ed esclusivamente
mediante avviso pubblicato sul sito Internet del Comune di Cappadocia http://www.comune.cappadocia.aq.it ed affissione all’Albo Pretorio del Comune di Cappadocia, a partire dal 01 Marzo 2009 e comunque non meno di quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove.

PROVA ORALE: mediante avviso pubblicato sul sito internet del Comune di Cappadocia
http://www.comune.cappadocia.aq.it ed affissione all’Albo Pretorio del Comune di Cappadocia, almeno 20 giorni prima della data di svolgimento della prova, o mediante comunicazione diretta in sede di prova scritta con il rispetto del termine suddetto.

L’ammissione e la non ammissione alla Prova Orale verrà comunicata mediante pubblicazione sul sito
Internet del Comune di Cappadocia e affissione all’Albo Pretorio del Comune di Cappadocia.
Per essere ammessi a sostenere le prove di esame i candidati dovranno essere muniti di un idoneo
documento di riconoscimento.
Saranno esclusi dal concorso i candidati che non si presenteranno alle prove nei luoghi, alle date e agli orari stabiliti.
Le prove d’esame del concorso non possono aver luogo nei giorni festivi né, ai sensi della Legge
08/03/1989, n.101, nei giorni di festività religiose ebraiche, nonché nei giorni di festività valdesi.

8 – FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA

La Commissione giudicatrice formula la graduatoria di merito dei concorrenti risultati idonei con una
votazione minima di 42 punti ed una massima di 60 punti, tale graduatoria di merito sarà formata secondo l’ordine decrescente del punteggio totale e sarà determinata sommando, alla media dei voti conseguiti nella prima e nella seconda prova scritta, la votazione conseguita nella prova orale, con l’osservanza, a parità di votazione, delle preferenze e precedenze elencate nell’allegato n. 2 del presente bando.

L’approvazione della graduatoria di merito unitamente a quella dei vincitori, compete al Responsabile del
Personale del Comune di Cappadocia.
I candidati classificati in posizione utile nella graduatoria saranno invitati a scegliere, secondo l’ordine di
graduatoria, la sede di destinazione.
Saranno considerati rinunciatari i candidati che non abbiano stipulato il contratto individuale di lavoro nei termini loro assegnati.

I singoli candidati hanno tuttavia facoltà di rinunciare a una sede non gradita, dandone comunicazione entro tre giorni dal ricevimento dell’invito all’assunzione in servizio. Tale facoltà può essere esercitata per un massimo di tre volte.

La graduatoria avrà validità triennale dalla data della sua approvazione e potrà essere utilizzata per la
copertura degli ulteriori posti che, in tale periodo, dovessero rendersi eventualmente disponibili, ad
eccezione dei posti istituiti o trasformati successivamente all’indizione del concorso stesso.
La graduatoria potrà essere utilizzata per le assunzioni di personale sia a tempo indeterminato sia a tempo determinato.

9 – ACCERTAMENTO DEI REQUISITI PSICO – FISICI

I candidati risultati vincitori della procedura concorsuale, saranno avviati presso le strutture competenti
dell’Azienda Sanitaria di Avezzano per l’accertamento dei requisiti psico-fisici di cui all’art. 2 punto 9) del
presente bando di concorso nei tempi e alle sedi che saranno loro comunicati.
Le spese per gli accertamenti sanitari di cui trattasi sono a carico dei singoli candidati.
I candidati non in regola con tali requisiti saranno considerati decaduti dalla graduatoria di merito.

10 – CONDIZIONI E REQUISITI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI

Il rapporto di lavoro si instaura con la stipulazione del contratto individuale di lavoro sulla base di quanto previsto dal vigente Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro Comparto Regioni – Autonomie Locali.
L’Amministrazione prima di procedere alla stipulazione del contratto di lavoro individuale ai fini
dell’assunzione, procede alla verifica del possesso dei requisiti di accesso e degli eventuali titoli che diano diritto a preferenza e/o precedenza dichiarati dai candidati nella domanda di concorso. Qualora non sia possibile procedere d’ufficio a tale verifica, è richiesta direttamente ai candidati l’esibizione della relativa documentazione, entro un termine che viene loro comunicato,.

In caso di dichiarazioni non veritiere i candidati decadono dalla graduatoria di merito, come previsto dall’art. 75 DPR 28/12/2000, n.445.
In caso di urgenza l’Amministrazione si riserva di verificare il possesso di detti requisiti dopo la stipula del contratto individuale di lavoro. In tale caso le dichiarazioni non veritiere comportano la decadenza
dall’impiego.

Sono considerati rinunciatari o comunque decaduti i candidati che:
– non abbiano presentato la eventuale documentazione di rito;
– non si sottopongono agli accertamento sanitari d’idoneità da parte della competente autorità
sanitaria;
– risultino a seguito di tale accertamento non idonei allo svolgimento delle attività di Agente di Polizia
Municipale;
– non abbiano stipulato il contratto individuale di lavoro nei termini loro assegnati e secondo le
modalità previste;
4
– non dichiarano, sotto la loro responsabilità, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e
di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art.53 del
D.Lgs.n.165/2001.

I vincitori sono soggetti al periodo di prova stabilito dalle disposizioni contrattuali vigenti al momento
dell’assunzione.
Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di lavoro sia stato risolto, il dipendente si intende
confermato in servizio con il riconoscimento dell’anzianità dal giorno dell’assunzione a tutti gli effetti.

11 – VARIE FINALI

L’Amministrazione ha la facoltà di prorogare il termine di scadenza del bando o di riaprire il termine stesso, di modificare od integrare il bando di concorso, nonché di revocare, per motivi di pubblico interesse il concorso stesso.

Per quanto non espressamente previsto nel presente bando si fa riferimento alle norme del proprio
Disciplinare dei concorsi e dell’accesso all’impiego, approvate con deliberazione G.C. n. 10 del 11.02.2004 e successive modificazioni ed integrazioni, ed alle vigenti disposizioni di legge in materia.
Il trattamento dei dati personali, ai sensi della normativa vigente, è esclusivamente finalizzato agli
adempimenti per le finalità di cui al presente avviso e alla eventuale gestione del futuro rapporto di lavoro.

IL COMUNE DI CAPPADOCIA APPLICA LA LEGGE 10/04/1991 N.125, CHE GARANTISCE PARI
OPPORTUNITA’ TRA UOMINI E DONNE PER L’ACCESSO AL LAVORO.

Cappadocia, 13 dicembre 2008

IL SEGRETARIO COMUNALE

(Dott. Antonio Pelillo))

Pubblicazione:
– Albo Pretorio del Comune di Cappadocia in data 13.12.2008;
– Sito internet www.comune.cappadocia.aq.it in data 13.12.2008.
5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>