Comune di Venezia, concorso per la formazione di graduatorie per Educatori di asilo nido e Insegnanti di scuola dell’infanzia

di Fabiana Commenta

Ancora pochi giorni a disposizione per poter inoltrare la domanda e partecipare al concorso di indetto dal Comune di Venezia per la formazione di 2 graduatorie per supplenze per Educatori di asilo nido e Insegnanti di scuola dell’infanzia: le risorse verranno inserite a tempo determinato pieno e parziale (in categoria C) e c’è tempo fino al 14 gennaio 2019 per poter inoltrare la domanda (direttamente dal link).

asilo nido, concorso, scuola materna, asilo nido concorso, invalsi

Tutti i dettagli del bando e le successive comunicazioni verranno inserite all’interno del sito del Comune di Venezia www.comune.venezia.it, alla selezione Bandi di concorso, Selezioni aperte, Concorsi. 

Le due graduatorie per supplenze sono relative alla graduatoria per Insegnante scuola dell’infanzia e graduatoria per Educatore asilo nido. 

Ecco i requisiti generali richiesti

cittadinanza italiana o di altro Paese dell’UE o di una delle categorie previste dal bando;

età non inferiore a 18 anni e non aver superato l’età prevista dalle vigenti disposizioni di legge per il conseguimento della pensione per raggiunti limiti di età; 

idoneità fisica alle mansioni da svolgere;

posizione regolare degli obblighi di leva o di servizio militare per i candidati di sesso maschile nati entro il 31.12.1985;

godimento dei diritti civili e politici;

non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale o condanne o provvedimenti che impediscano la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione;

assenza a proprio carico di condanne per taluno dei reati di cui agli articoli 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600-quinquies e 609-undecies del codice penale o dell’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori;

non essere esclusi/e dall’elettorato politico attivo e di non essere stati/e destituiti/e o dispensati/e dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarati/e decaduti/e da un impiego statale.

Richiesto anche uno dei seguenti titoli di studio:

Per INSEGNANTE SCUOLA INFANZIA

– laurea in scienze della formazione primaria indirizzo scuola dell’infanzia o laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria classe LM 85 bis;

– uno dei seguenti diplomi conseguiti entro l’a.s. 2001/2002, aventi valore abilitante ai fini dell’insegnamento: diploma di abilitazione all’insegnamento nelle scuole del grado preparatorio conseguito presso le scuole magistrali, diploma di maturità rilasciato dagli istituti magistrali, titolo di studio riconosciuto equivalente ai precedenti.

Per EDUCATORE ASILO NIDO

– diploma di puericultrice o di maestra di scuola materna o vigilatrice d’infanzia o di assistente per l’infanzia o di dirigente di comunità o diploma di laurea in Scienze della formazione primaria o Scienze dell’educazione o diploma di scuola media superiore o diploma di laurea idonei allo svolgimento dell’attività socio-psico-pedagogica;

– laurea in scienze della formazione primaria e/o in scienze dell’educazione con indirizzo nido e/o scuola dell’infanzia; 

– diploma di dirigente di comunità; 

– diploma dell’Istituto tecnico per i servizi sociali – indirizzo esperto in attività ludicoespressive – idoneo allo svolgimento dell’attività psico-pedagogica; 

– diploma o laurea di insegnante o educatore della prima infanzia.

In base al punteggio ottenuto e ai posseduti, i candidati dovranno sostenere una prova orale che verterà su diverse materie

– le aree dello sviluppo del bambino (fascia di età 0-6 anni);

– la relazione educativa;

– elementi di psicologia dello sviluppo;

– l’inclusione educativa e lavoro di rete

– la progettazione educativa e didattica;

– gli strumenti della progettazione educativa e didattica;

– la relazione educativa con le famiglie e con il gruppo di lavoro;

– la conoscenza della normativa nazionale, regionale e comunale vigente (servizi educativi 0-6);

– competenze trasversali proprie del profilo professionale e della categoria oggetto della selezione (capacità comunicativa e relazionale, problem solving, lavorare in gruppo, .);

– attitudini specifiche e motivazione al ruolo da ricoprire;

– regolamento per il personale educatore e docente dei nidi e scuole dell’infanzia;

– regolamento per le scuole dell’infanzia comunali;

– regolamento per gli asili nido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>