Disoccupazione: non solo giovanile

di Redazione Commenta

In Italia la disoccupazione è dilagante e questo purtroppo è un dato di fatto; ne parlano spesso un po’ tutti i media. Sbaglio o si parla soprattutto di disoccupazione giovanile (quella che arriva a 25 anni) mentre la disoccupazione over ’30, over ’40 o over ’50 viene sottovalutata? Eppure le persone che anche dopo 20 anni di lavoro vengono licenziate sono moltissime e gli uomini e le donne con esperienza anche ventennale che non riescono a ricollocarsi in un mercato saturo e che offre poco a pochi sono in aumento.

Trentenni, quarantenni, cinquantenni spesso hanno anche una famiglia e nel momento in cui uno stipendio viene a mancare a risentirne sono anche i figli e i coniugi. Sarebbe il caso che si iniziasse a parlare anche di loro perchè la disoccupazione è un problema generale.

Raccontateci la vostra esperienza: aspettiamo i vostri commenti.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>