Il percorso fiscale dei lavoratori dipendenti

di Redazione Commenta

Conclusa la consegna del modello CUD 2012, redditi 2011, da parte dei sostituti di imposta per il prossimo 30 aprile si aspetta la presentazione del 730 e della busta 730/1 per la scelta dell’8 e del 5 per mille ai sostituti di imposta per i contribuenti che hanno deciso di optare per questa possibilità.

Per il 31 maggio si aspetta la presentazione del 730 e 730/1 per i contribuenti che si rivolgono ad un Caf o ad un professionista abilitato. Il datore di lavoro o l’ente pensionistico consegna al contribuente, cui ha prestato assistenza fiscale, una copia della  dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione Mod.730-3, con l’indicazione delle trattenute o dei rimborsi che saranno effettuati.

Il 15 giugno il Caf o il professionista consegna al contribuente, cui ha prestato assistenza fiscale, una copia della dichiarazione 730 e il prospetto di liquidazione 730-3, elaborati sulla base dei dati e dei documenti presentati dallo stesso contribuente. Dal 2 maggio al 2 luglio è necessario presentare il modello Unico 2012 in forma cartacea tramite un ufficio postale: interessa solo i contribuenti impossibilitati ad utilizzare il 730 perché privi di sostituto d’imposta, o coloro che dichiarano i redditi di un soggetto deceduto.

Per il 16 giugno occorre procedere al versamento con mod. F24 di tutti i saldi risultanti a debito dalla dichiarazione di Unico 2012, compresi quelli relativi al primo acconto. Con la maggiorazione dello 0,40% si può versare entro il successivo 16 luglio. Successivamente il 25 giugno il Caf o il professionista comunica al sostituto di imposta i risultati finali della dichiarazione con il Mod. 730-4.

Per il 1° luglio i lavoratori in servizio, sugli emolumenti corrisposti il sostituto di imposta deve effettuare le trattenute dell’Irpef a debito (saldo 2011) in unica soluzione o a rate (prima rata, se è stata richiesta la rateazione), delle addizionali regionale e comunale all’Irpef, ovvero rimborsare l’eventuale credito Irpef risultante dal 730; deve inoltre trattenere dalla retribuzione il primo acconto (se dovuto) sull’Irpef e sull’addizionale comunale.

Il 1° ottobre è necessario presentare l’Unico 2012 in via telematica, obbligatoria per la generalità dei contribuenti. Occorre anche comunicare al Sostituto di imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell’Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore a quello indicato nel 730-3. Il contribuente può presentare al Caf o ad un professionista abilitato la dichiarazione Mod. 730 integrativo.

Il 30 novembre si trattiene, per il 730, o versamento F24, per l’Unico della seconda rata o della rata unica di acconto Irpef 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>