Arenzano: concorso per Istruttore tecnico

di Redazione Commenta

Il Concorso selezionato da Gazzetta del Lavoro riguarda la posizione di un Istruttore tecnico ad Arenzano, in provincia di Genova. Si tratta di un’opportunità di lavoro a tempo indeterminato.

Fra i requisiti richiesti vi è il Diploma di Geometra o Laurea in Architettura o in Ingegneria Edile, Civile o Ambientale e la buona conoscenza degli strumenti informatici.

La scadenza è fissata al giorno 12 febbraio 2009.

Ecco per voi il bando integrale.

COMUNE DI ARENZANO
(Provincia di Genova)

CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L’ASSUNZIONE DI N. 1 ISTRUTTORE TECNICO POSIZIONE ECONOMICA C1

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
In esecuzione della determinazione n. 943 del 28/11/2008

RENDE NOTO

che è indetto un concorso pubblico per esami per l’assunzione di n. 1 Istruttore Tecnico, Categoria
giuridica C – Posizione economica C1 – a tempo indeterminato e part-time al 50% presso il servizio 5^
“Patrimonio, Demanio, Catasto, Edilizia Pubblica e Privata, Urbanistica e Condono.
.
L’assunzione è, comunque, subordinata all’esito negativo della procedura di mobilità prevista dall’art. 34 bis
del D. Lgs. n. 165/2001, in corso di espletamento e alle disposizioni normative in materia di assunzione di
personale.

Ai sensi della legge 10 Aprile 1991, n. 125, è garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al
lavoro, tenuto conto di quanto previsto dall’art. 57 del D.Lgs 30.03.2001, n. 165 e successive modificazioni
ed integrazioni.

La graduatoria rimarrà valida per il tempo previsto dalla attuali disposizioni di legge, con decorrenza dalla
data di pubblicazione dell’atto di approvazione e ad essa si farà ricorso per la copertura di posti esistenti alla
data di indizione del concorso e resisi successivamente vacanti o disponibili (fatta eccezione per i posti
istituiti o trasformati successivamente all’indizione del concorso medesimo), sia a tempo pieno che a tempo
parziale.

La rinuncia all’assunzione a tempo indeterminato da parte del candidato comporta la sua cancellazione dalla
graduatoria.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di ricorrere alla graduatoria anche in caso di assunzioni a tempo
determinato per il medesimo profilo e per la medesima categoria. L’eventuale rinuncia del candidato idoneo
all’assunzione a tempo determinato non comporta la sua cancellazione dalla graduatoria per la copertura di
posti a tempo indeterminato.
Le modalità del concorso sono stabilite dal vigente Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi.
2
Settore di prima assegnazione

Servizio 5^: Patrimonio, Demanio , Catasto, Edilizia pubblica e Privata ,Urbanistica e Condono.
Ai sensi dell’articolo 3, comma 2, del CCNL per la revisione dell’ordinamento professionale,
l’Amministrazione Comunale potrà adibire il dipendente ad ogni mansione della categoria nella quale è
inserito il dipendente medesimo, purché professionalmente equivalente; il dipendente potrà essere
assegnato ad altro servizio in funzione di modifiche all’organizzazione del lavoro adottate dall’Ente.

Trattamento economico

Il trattamento economico è quello previsto dal vigente CCNL del comparto del personale delle Autonomie
Locali, per la categoria giuridica C – posizione economica C1, rapportato alla percentuale di part-time ed
è soggetto alle modificazioni che verranno introdotte dai futuri contratti collettivi nazionali e decentrati.

Tutti gli emolumenti sono soggetti alle ritenute previdenziali, assistenziali, assicurative e fiscali ai sensi di
legge.
L’assegno del nucleo familiare ed ogni altra indennità sarà corrisposta, se dovuta, nella misura stabilita
dalla legge.

Riserva di posti

Sono applicabili le riserve previste dall’art. 5 del D.P.R. n. 487/94. Si fa presente che sul posto di cui
sopra non opera la riserva di cui all’art. 18, comma 6, del D.Lgs. 08.05.2001, n. 215 in applicazione di
quanto previsto al comma 7 dello stesso articolo, né operano altre riserve previste da leggi speciali a
favore di particolari categorie di cittadini.

Requisiti per l’ammissione al concorso

Gli aspiranti di ambo i sessi possono partecipare alla selezione se in possesso dei seguenti requisiti:

1. cittadinanza italiana o di uno dei Paesi appartenenti all’Unione Europea.
I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono possedere i seguenti requisiti:
– godere dei diritti civili e politici nello stato di appartenenza o di provenienza;
– essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti prescritti per cittadini della Repubblica Italiana;
– avere adeguata conoscenza della lingua italiana (tale conoscenza sarà accertata attraverso le prove d’esame);
2. età non inferiore a 18 anni;
3. godimento dei diritti civili e politici;
4. non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso ovvero l’indicazione delle eventuali condanne riportate;
3
5. idoneità fisica all’espletamento delle mansioni da svolgere. E’ facoltà dell’Amministrazione Comunale
sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso secondo la vigente normativa;
6. posizione regolare nei confronti degli obblighi militari;
7. non essere stato destituito o dispensato da un impiego presso una pubblica amministrazione per
persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stato dichiarato decaduto da un impiego presso una pubblica amministrazione ai sensi dell’art. 127, comma 1, lett. d), del D.P.R. 10 Gennaio 1957, n. 3;
8. Diploma di Geometra rilasciato da un Istituto Statale o riconosciuto dallo Stato oppure Diploma di istruzione secondaria di 2^ grado unito a Laurea in Architettura o in Ingegneria Edile, Civile o Ambientale. I Diplomi di laurea utili sono: Laurea di 1^ livello, Laurea Specialistica, Laurea Specialistica a ciclo unico, Laurea vecchio ordinamento;
9. possesso della patente di guida di categoria B;
10. conoscenza, ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs 165/2001, di una lingua straniera a scelta tra inglese e
francese;
11. conoscenza degli strumenti informatici e applicativi maggiormente utilizzati e conosciuti (excel, windows, internet, word).

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di
concorso per la presentazione della domanda di ammissione.
I candidati possono essere ammessi al concorso con riserva. L’Amministrazione si riserva di
disporre in ogni momento, con motivato provvedimento, l’esclusione dal concorso per difetto dei requisiti
prescritti.

Tassa di concorso

La partecipazione al concorso comporta il versamento di € 3,87 effettuato direttamente presso la
Tesoreria Comunale, CARIGE, filiale di Arenzano, via Sauli Pallavicino oppure a mezzo bollettino di c/c
postale n. 11549169 intestato al Comune di Arenzano Servizio Tesoreria indicando nella causale “tassa
selezione pubblica per assunzione a t.i. di un istruttore tecnico part-time”.

Domanda di ammissione

La domanda di ammissione a concorso, da compilarsi seguendo la traccia dell’allegato fac – simile,
redatta in carta semplice, dovrà essere sottoscritta dal candidato, pena la nullità della stessa. La firma
non è soggetta ad autenticazione. Poiché le dichiarazioni rese nel contesto della domanda sono
sostitutive delle corrispondenti certificazioni, alla domanda dovrà essere allegata fotocopia di un documento di riconoscimento del candidato in corso di validità.

La domanda, oltre alle proprie generalità, dovrà riportare le seguenti dichiarazioni tenuto presente che le
stesse sono rese ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445:

a) la data e il luogo di nascita;
b) la residenza ed il preciso recapito (compreso codice di avviamento postale, numero telefonico ed eventuale indirizzo e-mail) presso il quale indirizzare le eventuali comunicazioni relative al concorso, con l’impegno di comunicare tempestivamente all’Amministrazione Comunale le eventuali variazioni di indirizzo, sollevando l’Amministrazione stessa da ogni responsabilità in caso di irreperibilità del destinatario;
c) il numero del proprio codice fiscale;
d) il possesso della cittadinanza italiana ovvero di quella di uno stato membro di Unione Europea;
e) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
f) lo stato civile e l’eventuale numero dei figli;
g) il godimento dei diritti civili e politici;
h) le eventuali condanne penali riportate, ovvero di non aver riportato condanne penali (la dichiarazione negativa è necessaria anche in caso di assenza di condanne);
i) gli eventuali carichi penali pendenti, ovvero di non aver carichi penali pendenti;
j) il possesso dell’idoneità fisica al servizio continuativo nell’impiego al quale il concorso si riferisce;
a tal proposito, in caso di assunzione il candidato dovrà sottoporsi a visita medica secondo le modalità in uso nell’Ente, ai fini dell’acquisizione del parere di idoneità alla mansione specifica da parte del medico competente;
k) la posizione nei riguardi degli obblighi militari per gli aspiranti di sesso maschile;
l) il possesso del titolo di studio richiesto dal bando;
m) l’indicazione della lingua scelta tra inglese e francese;
n) il possesso della patente di guida di categoria B;
o) i requisiti che danno diritto alla preferenza alla nomina a parità di merito, ai sensi dell’art 5 del D.P.R. 487/1994;
p) di accettare, in caso di nomina, tutte le disposizioni che regolano lo stato giuridico ed economico
dei dipendenti del Comune di Arenzano
q) il proprio consenso per il trattamento, la comunicazione e la diffusione dei propri dati personali,
sensibili e non, relativamente all’espletamento delle procedure concorsuali e del successivo eventuale inquadramento o assunzione presso il Comune di Arenzano ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30/06/2003, n. 196.

Presentazione delle domande – termini e modalita’

Le domande di partecipazione al concorso, indirizzate al Comune di Arenzano (Via Sauli Pallavicino 39
16011 ARENZANO -GE), devono essere inoltrate, a pena di esclusione, entro e non oltre il 30° giorno
successivo alla data di pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica –
Serie Concorsi, e cioè entro il giorno 12/02/2009 utilizzando una delle seguenti modalità:

· in busta chiusa direttamente al Servizio Protocollo del Comune di Arenzano, nei seguenti giorni e
orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 (l’ufficio protocollo rilascerà una ricevuta
attestante la consegna della busta)

· a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento.
Non possono essere utilizzati altri mezzi, a pena di esclusione.
La busta contenente la domanda, dovrà riportare nome, cognome ed indirizzo del candidato,
nonché l’indicazione della selezione a cui si intende partecipare.

Il termine di presentazione è perentorio, qualora il giorno di scadenza sia festivo, la scadenza stessa è
prorogata di diritto al primo giorno seguente non festivo.
Le domande presentate fuori termine non saranno prese in considerazione ai fini dell’accertamento della
loro regolarità e ammissione.

L’Ente non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni dipendente da
inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del
cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o
comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito od a forza maggiore.

La firma degli aspiranti in calce alla domanda non è soggetta ad autenticazione, ai sensi dell’art.
3, comma 5, della Legge n. 127 del 15.05.1997.
Il Comune si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive
rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445. In caso di non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, verranno applicate le sanzioni penali previste ai sensi dell’art. 76 del succitato decreto. Il dichiarante decadrà, altresì, dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Documenti da allegare

Alla domanda di ammissione alla selezione pubblica in oggetto dovranno essere allegate:
– fotocopia di documento di identità in corso di validità;
– attestazione del versamento della tassa di concorso;

Regolarizzazione della domanda

Tutte le eventuali imperfezioni ed omissioni contenute nella domanda di ammissione, diverse da quelle di
cui al punto successivo (esclusione dal concorso), sono ammesse a regolarizzazione prima dello svolgimento della prima prova di concorso
6
Esclusione dal concorso

Non sono sanabili e comportano l’esclusione dal concorso, le seguenti irregolarità:
– domanda di ammissione presentata fuori termine;
– omessa sottoscrizione della domanda;
– omesso versamento tassa di concorso.

Sede, diario delle prove e materie d’esame

Calendario delle prove

Gli esami consisteranno in due prove scritte di cui una a contenuto teorico-pratico e una prova orale; il
diario e la sede delle prove scritte sarà comunicato ai concorrenti almeno 15 giorni prima dell’inizio delle
prove medesime, con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. Ai candidati ammessi alla prova orale
sarà data comunicazione della data, dell’ora e della sede in cui si svolgerà la prova stessa, almeno venti
giorni prima dell’inizio della prova medesima, con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. Qualora la
Commissione esaminatrice stabilisca, nella prima seduta, l’intero calendario delle prove e dello stesso, ne
venga data comunicazione ai candidati almeno 20 giorni prima dell’inizio della prima prova, per le prove
successive non dovrà essere rispettato alcun preavviso.

Qualora il numero dei candidati sia superiore a 100, si procederà, ai sensi dell’art. 7 del DPR 30/10/96 n.
693 e dell’art. 35 del D.Lgs 165/2001, ad una preselezione che consisterà in una prova scritta consistente
nella risoluzione, in un tempo massimo stabilito dalla commissione, di quesiti con risposta multipla
predeterminata vertenti sulle materie oggetto delle prove scritte. La prova di preselezione serve
esclusivamente a determinare il numero dei candidati ammessi alle prove scritte e non costituisce
elemento aggiuntivo di valutazione di merito nel proseguo del concorso.

Durante lo svolgimento delle prove scritte i candidati non potranno consultare testi di legge anche se
non commentati. Potranno, invece, portare il dizionario da utilizzare in caso di necessità.
Non è ammesso l’uso di telefoni cellulari, apparecchiature elettroniche e/o informatiche portatili, che
dovranno essere consegnati alla Commissione Esaminatrice prima dell’inizio delle prove.

Materie d’esame

Le prove d’esame verteranno sulle sottoindicate materie:
1^ prova scritta:
svolgimento di un tema o risoluzione di quesiti a risposta sintetica relativamente alle seguenti materie:
– Elementi di diritto amministrativo,
– Ordinamento delle autonomie locali
– Disciplina del procedimento amministrativo
7
– Disciplina del rapporto di pubblico impiego, diritti, doveri e responsabilità dei dipendenti pubblici
– Normativa nazionale e regionale in materia di urbanistica, pianificazione territoriale, beni culturali e paesaggio, ambiente, patrimonio, demanio ed espropri da applicarsi nelle competenze e procedure comunali.

2^ prova scritta a contenuto teorico pratico
Predisposizione di un elaborato tecnico-amministrativo relativo alle materie oggetto della prima prova
scritta.

Prova orale:
Colloquio individuale riguardante le materie oggetto della prova scritta finalizzato ad approfondire la
conoscenza sulle materie.
In sede di prova orale si procederà a verificare la conoscenza dei candidati in ordine alle apparecchiature
informatiche più diffuse ed alle applicazioni informatiche richieste dalla figura professionale e ad
accertare la conoscenza della lingua straniera scelta dal candidato ed indicata nella domanda.

Per ciascuna prova i voti sono espressi in trentesimi .
Conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che abbiano riportato in ciascuna prova scritta una
votazione di almeno 21/30; lo stesso punteggio minimo dovrà essere conseguito anche nella prova orale
per accedere alla graduatoria finale.

I criteri generali per le operazioni di svolgimento del concorso risultano fissati dalle norme di legge che
disciplinano le modalità di accesso al rapporto di lavoro per il personale degli Enti Locali, cui la
Commissione esaminatrice dovrà uniformarsi.

Graduatoria e nomina vincitori

La graduatoria di merito dei candidati è data dalla somma della media dei voti conseguiti nelle prove
scritte e dalla votazione conseguita nel colloquio.
E’ dichiarato vincitore il concorrente utilmente collocato nella graduatoria di merito.

La Commissione esaminatrice provvederà alla pubblicazione della graduatoria concorsuale all’Albo
Pretorio del Comune di Arenzano per 15 giorni consecutivi e sul sito internet del Comune di Arenzano.
Dalla data di pubblicazione della graduatoria decorre l’efficacia della stessa secondo i termini di legge e il
termine per eventuali impugnative.

La graduatoria potrà essere utilizzata anche per assunzioni a tempo determinato.
Preferenze a parità di merito
A parità di merito le categorie di cittadini che hanno diritto a preferenza sono quelle elencate all’art. 5,
commi 4 e 5, del DPR n. 487/94.
8
Inoltre, ai sensi dell’art. 2 comma 9 della Legge 191/1998, se due o più candidati ottengono, a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli e delle prove di esame, pari punteggio, è preferito il candidato più giovane d’età.

L’appartenenza a una delle suddette categorie deve essere, a pena di irrilevanza, dichiarata nella
domanda di partecipazione al concorso.
Ai sensi dell’art. 16 del D.P.R. 487/94 entro il termine perentorio di 15 giorni decorrenti dal giorno
successivo a quello in cui ha sostenuto il colloquio, il concorrente che supererà la prova orale dovrà far
pervenire all’Ufficio Personale i documenti in carta semplice attestanti il possesso dei requisiti particolari
indicati nella domanda, quali titoli di preferenza e precedenza a parità di valutazione.
Assunzione in servizio.

Qualora il vincitore non assuma servizio, senza giustificato motivo, alla data comunicata
dall’Amministrazione, perderà il diritto alla copertura del posto.
Il dipendente assunto in servizio a tempo indeterminato è soggetto ad un periodo di prova di sei mesi.

Decorso il periodo di prova senza che il rapporto sia stato risolto, il dipendente si intende confermato
in servizio. Il periodo di prova non può essere rinviato o prorogato.
L’Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo il vincitore in base alla normativa
vigente, fatta salva la tutela per i portatori di handicap.
La stipulazione del contratto di lavoro e l’inizio del servizio saranno comunque subordinati dal
comprovato possesso, da parte dei concorrenti, di tutti i requisiti prescritti quali condizioni di
ammissione alla selezione.

I candidati dovranno, inoltre, dichiarare sotto la propria responsabilità, all’atto dell’assunzione, di non
trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art. 53 del D.Lgs. n. 165/2001.
Disposizioni generali.

L’Amministrazione comunale, per ragioni di interesse pubblico, si riserva il diritto di adottare – prima
dell’inizio delle prove d’esame – un motivato provvedimento di revoca, di proroga o di variazione del
presente avviso di selezione.

Per quanto non previsto nel presente bando si fa riferimento alla vigente normativa in materia di
accesso all’impiego presso le Pubbliche Amministrazioni e in particolare al D.P.R. 487/94 e
successive modificazioni ed integrazioni, ai vigenti CC.CC.NN.L. del Comparto Regioni ed Enti Locali.
Ai sensi dell’art. 13, comma 1, del D.Lgs. 30.6.2003, n. 196 e successive modificazioni ed integrazioni,
i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso il competente ufficio per le finalità di
gestione del concorso e saranno trattati, con l’ausilio di apparecchiature informatiche, anche
successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per finalità inerenti alla gestione
del rapporto medesimo.

Le medesime informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche
direttamente interessate allo svolgimento del concorso o alla posizione giuridico-economica del
candidato.

L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 della citata legge, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati
che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari, tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare,
completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il
diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

L’effettiva assunzione, in ogni caso, avverrà compatibilmente con le disposizioni normative vigenti in
materia di assunzione del personale. Responsabile del Procedimento è il sig. Giglio Giampiero titolare
di Posizione Organizzativa.

Per informazioni gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Personale del Comune di Arenzano – tel.
N. 010 9138214/289/300 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

Il presente bando di concorso viene pubblicato
– all’Albo Pretorio Comunale
– sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – serie concorsi mediante inserzione di un estrattosul – sito www.comune.arenzano.ge.it.

Arenzano, 13/01/2009

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE

(Giampiero Giglio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>