Carabinieri, il bando di concorso per il ruolo forestale

di Fabiana Commenta

C’è tempo fino all’11 marzo 2019 per poter presentare la domanda di partecipazione al bando di concorso, per titoli ed esami, per la nomina di 11 Tenenti in servizio permanente nel ruolo forestale dell’Arma dei carabinieri. Di questi, 9 posti sono riservati ai cittadini italiani e i rimanenti 2 ai militari dell’Arma dei carabinieri. 

La domanda va presentata solo ed esclusivamente on-line seguendo la procedura disponibile nell’area concorsi del sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri (qui è disponibile il bando e qui la domanda) e se il numero di candidati dovesse essere essere superiore rispetto alla previsioni, la prova potrà essere preceduta eventualmente da una prova di preselezione. 

Ecco i requisiti richiesti per i candidati nell’Arma: 

  • non essere stati dichiarati inidonei all’avanzamento, che non vi abbiano quindi rinunciato negli ultimi cinque anni di servizio (solo se militari in servizio permanente);
  • aver tenuto condotta incensurabile;
  • aver riportato, nel biennio antecedente la data di scadenza del bando, la qualifica non inferiore a “eccellente” (se appartenenti ai ruoli ispettori, sovrintendenti, appuntati e carabinieri dell’Arma dei carabinieri);
  • non aver riportato nel precedente biennio la sanzione disciplinare più grave della consegna.

Limiti di età:

  • 40 anni, se appartenenti all’Arma dei carabinieri ai ruoli ispettori, sovrintendenti, appuntati e carabinieri;
  • 34 anni, se ufficiali in ferma prefissata che abbiano completato un anno di servizio e se ufficiali inferiori delle Forze di completamento. Non rientrano in tale categoria gli ufficiali di complemento che sono stati richiamati, a mente dell’art. 1255 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n.66, per addestramento finalizzato all’avanzamento nel congedo;
  • 50 anni, se militari dell’Arma dei carabinieri appartenenti ai ruoli forestali degli ispettori, sovrintendenti, appuntati e carabinieri, periti, revisori, collaboratori ed operatori dell’Arma stessa;
  • 32 anni, se non appartenenti alle precedenti categorie.

Ed ecco i titoli di studio richiesti:

  • Scienze e ingegneria dei materiali (LM-53); Scienze e tecnologie agrarie (LM-69); Scienze e tecnologie alimentari (LM-70); Scienze e tecnologie della chimica industriale (LM-71); Scienze e tecnologie forestali ed ambientali (LM-73); Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio (LM-75); Scienze zootecniche e tecnologie animali (LM-86); Architettura del paesaggio (LM-03); Conservazione dei beni architettonici e ambientali (LM-10); Giurisprudenza (LMG-01); Scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63); Ingegneria civile (LM-23); Ingegneria dei sistemi edilizi (LM-24); Scienze della sicurezza (LM-26); Ingegneria per l’ambiente e il territorio (LM-35); Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale (LM-48); Biologia (LM-6); Biotecnologie agrarie (LM-7); Biotecnologie industriali (LM-8); Scienze della natura (LM-60); Scienze e tecnologie geologiche (LM-74); Scienze geofisiche (LM-79); Scienze geografiche (LM-80).

Le prove d’esame si svolgeranno attraverso il superamento delle apposita prove d’esame: 

  • due prove scritte
  • valutazione dei titoli di merito
  • prove di efficienza fisica
  • accertamenti psico-fisici
  • accertamenti attitudinali
  • prova orale
  • prova facoltativa di lingua straniera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>