Cercasi istruttore servizi culturali a Treviso

di Francesco Russo Commenta

Treviso è una città dalle grandi potenzialità, vanta all’incirca 84.000 abitanti ed è fortemente attiva nel campo culturale. Proprio per questo ci preme sottolineare il fatto che il Comune ha indetto una selezione pubblica per esami per cercare un istruttore dei servizi culturali di Categoria C. L’assunzione sarà a tempo determinato e il bando scadrà il 31 ottobre 2011.

Il profilo del candidato ricercato deve rispondere a determinati requisiti. C’è bisogno del possesso del diploma di scuola media superiore, la cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, l’idoneità fisica all’impiego, il godimento dei diritti politici ed infine l’immunità da condanne penali o dall’essere stati destituiti dalla pubblica amministrazione. È il Settore Risorse Umane e Servizi Informatici del Comune che si occuperà della selezioni di tutti i candidati, precedentemente ammessi solo con riserva quando presenteranno la domanda di partecipazione.

Sul sito del comune all’indirizzo www.comune.treviso.it potrete trovare tutte le informazioni utili e anche le graduatorie relative al concorso. La domanda di ammissione al concorso dovrà essere compilata in ogni sua parte e varrà come autocertificazione. Potrete facilmente scaricare la domanda in formato .rtf al seguente link.

Può essere consegnata in carta semplice con diverse modalità: direttamente al Servizio Protocollo, a mezzo fax, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o attraverso la posta elettronica all’indirizzo [email protected].

In questo ultimo caso bisognerà tener presente che la domanda andrà sottoscritta con firma autografata e scannerizzata ed in formato pdf. Inoltre, c’è anche un altro indirizzo a cui è possibile consegnare le domande per coloro che sono in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificato: [email protected].

Da non dimenticare è il fatto che la domanda va consegnata solo attraverso uno dei seguenti mezzi. I candidati dovranno sostenere una prova d’esame, il cui punteggio minimo dovrà essere di 21/30. Il test a cui dovranno sottoporsi verterà su varie materie come nozioni di bibliografia e biblioteconomia, catalogazione semantica e descrittiva, legislazione nazionale e regionale in materia di biblioteche. Potrete consultare meglio il bando completo da questo link.

Fonte: Gu n.78 del 30-09-2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>