Come diventare ballerino professionista

di Piero 81 Commenta

Quello di diventare ballerino professionista è un po’ il sogno ricorrente di molte persone che si dedicano al mondo della danza. La magia di questa disciplina è molto forte per tutti anche se non è proprio facile riuscire a portare a compimento il proprio sogno. Tuttavia questo non significa che si tratta di qualcosa di impossibile. Per potersi guadagnare da vivere con il ballo è necessario essere sempre pronti a compiere grandi sacrifici, avere una grande costanza nella formazione e nell’esercizio e una grande forza di volontà.

Le persone che amano la danza e riescono a fare questo, riescono anche a trasformare la propria passione in un lavoro molto remunerativo. Vediamo allora come è possibile diventare ballerino professionista.

Come diventare un insegnante di danza

In questa piccola guida abbiamo raccolto tute le informazioni, i consigli e i suggerimenti più utili per arrivare a svolgere questa professione.

Come diventare coreografo

Come diventare ballerino professionista

Guadagnarsi da vivere con la danza non è semplice e prevede un impegno costante sin dalla più tenera età. Poi soprattutto nel corso dell’adolescenza bisognerà essere pronti a fare molti sacrifici perché gli allenamenti potranno cambiare le abitudini della propria vita, soprattutto in fatto di dieta, tempo ed amici. Non si tratta quindi di una vita che può essere considerata semplice per un adolescente.

I ballerini professionisti devono saper coniugare capacità atletiche e capacità artistiche, prestazioni e passione, in quanto sarà necessario avere una certa predisposizione atletica al movimento e una sensibilità per l’ interpretazione e la musica. Di certo non ci si può improvvisare danzatori, ma si deve costruire la propria capacità attraverso gli allenamenti nei generi più diversi, che vanno dal classico al jazz, affinare la propria tecnica di ballo e mantenere le articolazioni sciolte ed elastiche.

Nel corso della propria carriera è necessario rimanere costantemente motivati nel raggiungimento del proprio obiettivo, cercare di dimostrare sempre la propria forza e la propria tenacia.

Nella danza classica sono richieste anche precise proporzioni anatomiche a coloro che la praticano, in genere minute, il corpo deve sempre restare armonico e flessibile, mentre nella danza moderna non sono previste limitazioni particolari. Anche le proprie capacità emotive devono essere affinate con la danza a livello professionale, perché si deve diventare sempre più pratici nella espressività della musica e nel saper interpretare i generi più diversi.

È necessario avere anche delle pregiate doti di coordinamento e saper seguire qualsiasi ritmo. A livello di regime alimentare si dovrà seguire una dieta adeguata che fornisca il giusto numero di calorie e di energia. Un ballerino consuma molta più energia rispetto ad un modello. Chi pratica il ballo a livello professionale ha infatti bisogno di una quantità di calorie che oscilla tra le 2000 e le 5000 calorie a seconda dell’ età, del sesso e dell’ energia richiesta per il proprio allenamento.

Un ballerino professionista infine ha sempre bisogno di una alimentazione bilanciata, di cui fanno parte alimenti come legumi, cereali, carne, latticini, verdura e frutta, ovvero i cibi che contengono tutti gli alimenti e i nutrienti necessari a sostenere lo sforzo atletico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>