Come diventare foniatra

di Piero 81 Commenta

In questa piccola guida vogliamo parlare di una professione particolare. E’ quella del foniatra, una professione di area medica che richiede un preciso percorso di studi per poter essere conseguita e praticata. Ma che cosa fa, nel corso della sua normale attività, un foniatra? Il foniatra, in verità, è il medico che si occupa di tutto ciò che concerne la voce. Si tratta quindi in primo luogo di una persona laureata in Medicina che ha compiuto tutto il percorso di studi, della durata normale di 6 anni.

 

In seguito il foniatra frequenta un master specifico per il proprio indirizzo della durata di 4 anni che serve a perfezionarsi nella disciplina. Il foniatra è infatti un medico specialista che cura le eventuali malformazioni delle corde vocali con strumenti adeguati e può intervenire anche in maniera chirurgica qualora se ne presentasse la necessità.

Come diventare etnologo

In questa breve guida vedremo quindi in maniera più approfondita cosa è necessario fare per diventare foniatra.

Come diventare speleologo

Come diventare foniatra

Forse non tutti sanno che un foniatra è un medico che lavora a contatto soprattutto con alcune categorie di persone che per il loro lavoro utilizzano la voce. Si può pensare, ad esempio, a cantanti lirici, cantanti di musica leggera e coristi, i quali per la loro professione tendono a sfruttare in maniera continuativa le corde vocali.

Delle corde vocali molto sfruttate sono soggette a problemi ricorrenti quali affaticamento, arrossamento, abbassamenti tonali della voce e persino delle lesioni nei casi più gravi. Tutti questi problemi se non ben curati possono creare danni anche permanenti all’apparato fonatorio umano.

A volte, poi, alcune malformazioni possono essere presenti sin dalla nascita. Vi sono infatti dei bambini che nascono con malformazioni ai danni delle corde vocali o degli altri organi che regolano la voce. In tutti questi casi, anche quando si tratta di bambini, il foniatra è il medico chiamato ad intervenire, sia con cure di tipo farmacologico, sia con cure di tipo chirurgico, soprattutto quando il problema tende a ledere l’incidenza della fonia della voce.

Per fare questo il foniatra fa ricorso anche a strumenti di alta precisione, che nel corso della specializzazione ha imparato ad usare, di sonde, di altri strumenti con cui esegue esami di tipo fonetografico al fine di emettere una giusta diagnosi e stabilire la cura migliore.

Come forse è noto, esistono anche altri professionisti che si dedicano allo studio dei problemi della voce umane, tra cui l’otorino – laringoiatra e l’audiologo, ma entrambi hanno una preparazione di tipo complementare alla prima. Il foniatra, invece, è il professionista in grado di riparare ad un calo di voce permanente o ad altri problemi di tipo artistico.

Il foniatra è infatti in grado di compiere studi approfonditi sulle corde vocali e sul loro funzionamento, comprendendo ad esempio lo spessore, la lunghezza e il passaggio, ovvero il cambio di registro nella modulazione della voce. Si tratta di studi necessari soprattutto a coloro che ripongono nella voce la loro professione, come cantanti di professione e professionisti dello spettacolo che lavorano con la voce – doppiatori, presentatori, attori e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>