Comune di La Spezia, bandito un nuovo concorso per due istruttori tecnici

di Gio Tuzzi Commenta

Nel corso degli ultimi tempi si stanno moltiplicando le assunzioni relative al personale amministrativo che lavora presso gli enti locali. In ordine di tempo, uno degli ultimi concorsi che sono stati banditi è quello del Comune di La Spezia, che si trova in Liguria e che ha indetto una prova concorsuale per l’assunzione di due istruttori tecnici.

Una simile selezione ha lo scopo, infatti, di provvedere all’assunzione, con un contratto a tempo indeterminato, di numero due istruttori direttivi tecnici, quindi facenti parte della categoria D, che avranno anche una posizione economica D1.

La scadenza del concorso è quella del prossimo 5 luglio 2021. Proviamo a dare un’occhiata al bando e quali sono tutti i vari requisiti da rispettare per poter prendere parte a questo concorso e cercare di essere assunti a tempo indeterminato presso il Comune di La Spezia.

Il primo passo, per potere avere qualche chance di partecipare al concorso, è sicuramente quello di avere tutti i requisiti che sono previsti dal bando. Il primo è quello della cittadinanza italiana, poi c’è l’età, che non deve essere mai inferiore ai 18 anni, così come non deve superare l’età di collocamento a riposo d’ufficio del dipendente che lavora in ambito pubblico.

Tra gli altri requisiti troviamo il fatto di godere dei diritti politici e civili, l’assenza di qualsiasi tipo di condanna penale e l’idoneità sia dal punto di vista fisico che psicologico all’impiego. Importante, tra le altre cose, anche il fatto di avere un buona conoscenza nell’uso dei computer e dei principali programmi informatici, così come una buona competenza anche in merito alla lingua inglese.

Un requisito fondamentale che deve per forza di cose possedere un potenziale candidato al concorso è indubbiamente quello di aver ottenuto una laurea in ingegneria oppure in architettura, oppure un titolo equipollente. 

Un altro aspetto particolarmente interessante è legato al fatto che un posto del concorso è riservato al personale interno che fa parte della categoria C. Si tratta di un profilo professionale come istruttore tecnico, ma che deve avere un’anzianità di servizio di ruolo pari a quantomeno un quinquennio.

Come detto in precedenza, la selezione prevede che i candidati vadano ad affrontare non una, ma due prove d’esame. La prima è una prova scritta, mentre la seconda è una prova orale. Verrà seguito interamente il Protocollo che si riferisce allo svolgimento dei concorsi pubblici, con tutte le sue nuove regole, che comunque si possono approfondire dando uno sguardo direttamente al bando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>