Concorsi pubblici, via ai bandi per i volontari del Servizio Civile

di RobertoN Commenta

 

 

 

Concorsi pubblici,  presso l’Ufficio nazionale  per il Servizio Civile sono stati resi noti i bandi inerenti la selezione di volontari da impiegare nell’ambito delle Regioni. Sono 183 in Abruzzo, 98 in Basilicata, 355 in Calabria, 1292 in Campania, 490 in Emilia Romagna, 137 in Friuli Venezia Giulia, 788 nel Lazio, 154 in Liguria, 1403 in Lombardia, 240 nelle Marche, 60 in Molise, 515 in Piemonte, 673 in Puglia, 357 in Sardegna, 1591 in Sicilia, 429 in Toscana, 110 in Umbria, 9 in Valle D’Aosta, 599 in Veneto, 105 nella Provincia Autonoma di Bolzano e 54 in quella di Trento.  In tutto si tratta di 9.642 figure da selezionare e per questo è necessario presentare domanda entro il 21 ottobre 2011  presso gli Enti proponenti i progetti. Il tutto secondo determinati requisiti. Eccovene, di seguito, alcuni.

Domanda in carta semplice, quindi si sappia che per partecipare alla realizzazione di questi progetti i candidati devono avere un’età compresa tra i 18 ed i 28 anni complessivi. Possono presentare relativa domanda gli appartenenti ai corpi militari o alle Forze di Polizia. Prima di citarvi alcuni degli Enti proponenti il progetto, si ricorda come si deve dichiarare di aver o non aver avuto precedenti esperienze pressol’Ente che realizza il progetto; di aver o non aver avuto esperienze pregresse presso altri Enti nel settore di impiego al quale il progetto si riferisce; oppure in situazioni analoghe a quelle citate. Oltre alla compilazione del modello di dichiarazione, andrà anche allegato un curriculum vitae. Ormai, al gi0rno d’oggi pressoché indispensabile anche in sede di presentazione di una semplice domanda di partecipazione a qualsiasi concorso.

Infine gli Enti. Tra questi la Fict, ovvero la Federazione italiana Comunità Terapuetiche, il Csi (il Centro Sportivo Italiano), le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani (Acli), la Comunità di Capodarco, il Coordinamento Nazionale Comunità d’Accoglienza e l’Arci Servizio Civile. Quindi l’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare e quindi il Cnr, ovvero il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

A questo link il bando

Fonte: G.U. n°75 del 20/09/2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>