Erba: concorso per assistente sociale

di Martina Commenta

Oggi voglio segnalarvi un concorso destinato alla ricerca di assistenti sociali, in provincia di Erba. Anche se si tratta di un lavoro a tempo determinato è pur sempre un’esperienza molto utile anche per arricchire il vostro cv.

Dopo il salto, il bando integrale.

CITTA’ ’’ DI ERBA
(Provincia di Como)
Erba, lì 28 NOVEMBRE 2008

Oggetto: SELEZIONE PUBBLICA CONCORSUALE PER SOLI ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI “ASSISTENTE SOCIALE” A TEMPO DETERMINATO (4 MESI) – POSIZIONE GIURIDICA D1 – POSIZIONE ECONOMICA D1 PRESSO AREA SERVIZI AL CITTADINO
(Avviso Pubblicato sul G.U. 4a serie speciale concorsi ed esami n 93 del 28.11.2008)
I
Indizione selezione pubblica concorsuale
In esecuzione della determinazione dell’Area Risorse dell’Ente N. 538 del 17.11.2008

E’ INDETTA

Selezione pubblica concorsuale per soli esami orali per la copertura di N. 1 posto di “ASSISTENTE SOCIALE” – posizione giuridica D1 – posizione economica D1, a tempo determinato (quattro mesi) e tempo pieno nel rispetto dell’articolo 51 della Costituzione italiana e della Legge 10 aprile 1991, n. 125 e successive modifiche ed integrazioni, che garantiscono pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro.

Il vincitore della Selezione in oggetto sarà assegnato all’Area Servizi al Cittadino.
II
Riserve

Per il primo posto, a seguito cumulo di frazioni delle precedenti selezioni pubbliche concorsuali, si applica la seguente riserva:

Riserva prevista dall’articolo 18 c. 6 e dall’articolo 26 c. 5bis del D.Lgs. 215/2001 a favore dei “…volontari in ferma breve o in ferma prefissata quadriennale delle tre forze armate, congedati senza demerito, anche al termine o durante le eventuali rafferme contratte….” e degli “…ufficiali di complemento in ferma biennale…” e degli “…ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta…”

Nel caso in cui nessun candidato utilmente collocato nella graduatoria di merito vanti il diritto all’applicazione della suddetta riserva, per l’assunzione sarà seguito l’ordine di graduatoria.
III
Trattamento dati personali

Ai sensi del Decreto legislativo 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”., recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, i dati forniti dai candidati tramite l’istanza di ammissione, formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa suddetta e degli obblighi di riservatezza e verranno utilizzati in funzione e per i fini del procedimento concorsuale e dell’eventuale assunzione.

Saranno pubblicati all’albo pretorio

· cognome, nome e data di nascita dei candidati ammessi, ammessi con riserva
non ammessi e sospesi all’ammissione alla selezione;
· la graduatoria di merito riportante nome e cognome e data di nascita dei candidati che hanno superato la prova orale e l’ordine di graduatoria;

sul sito internet
· cognome, nome e data di nascita dei candidati ammessi, ammessi con riserva e sospesi all’ammissione alla selezione
· (nell’eventualità in cui sia svolta la prova selettiva), cognome, nome e data di nascita dei candidati che hanno sostenuto la prova selettiva con l’indicazione
della valutazione e dell’ammissione / non ammissione alla prova orale;
· cognome, nome e data di nascita dei candidati classificati nella graduatoria di
merito e valutazione riportata nella prova orale.
all’esterno dell’aula d’esame della prova orale
· (nell’eventualità in cui sia svolta la prova selettiva), cognome, nome e data di nascita dei candidati che hanno sostenuto la prova selettiva con l’indicazione della valutazione e dell’ammissione / non ammissione alla prova orale;
· cognome, nome e data di nascita dei candidati che hanno sostenuto la prova
orale con l’indicazione della votazione riportata
IV
Termine per la presentazione delle domande

Le domande di ammissione alla selezione, redatte in carta semplice, devono essere indirizzate all’Ufficio Gestione Risorse Umane, e presentate, entro e non oltre il termine perentorio di giorni quindici (15) dal giorno successivo alla data di pubblicazione su Gazzetta Ufficiale dell’avviso di selezione pubblica e dovranno contenere gli estremi del presente bando. La presentazione può avvenire:

· o direttamente presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Erba, che apporrà timbro di
ricevuta sulla domanda (la domanda dovrà quindi essere presentata in duplice copia)
negli orari di apertura al pubblico dell’ufficio stesso (lunedì e giovedì dalle 10.00 alle
13.15 e dalle 16.00 alle 19.00, martedì, mercoledì e venerdì dalle 10.00 alle 13.15),
· o, in alternativa, con invio, entro il suddetto termine, a mezzo raccomandata con
avviso di ricevimento al Comune di Erba – Piazza Prepositurale 1 – 22036 ERBA (CO).

La data di spedizione della domanda è comprovata dal timbro data dell’ufficio postale accettante. Le domande spedite a mezzo raccomandata entro il termine di scadenza del bando, devono comunque pervenire al Protocollo del Comune entro il termine massimo di giorni cinque lavorativi (non sono considerati lavorativi il sabato, la domenica e le festività) dal giorno successivo la data di scadenza del bando di selezione.

Se il giorno di scadenza è festivo, la scadenza è prorogata di diritto al primo giorno seguente non festivo.

Scadenza termine presentazione domande sabato 13 dicembre 2008.

L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
V
Trattamento economico
CITTA’’ DI ERBA
provincia di Como
3
La struttura della retribuzione si compone di trattamento fondamentale e trattamento accessorio ed è regolamentata dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro in vigore e dalle successive modificazioni.
In base al vigente CCNL (CCNL del personale del comparto delle Regioni e delle Autonomie Locali per il quadriennio normativo 2006-2009 e il biennio economico 2006 – 2007) la retribuzione mensile lorda per il personale in Posizione giuridica D1, posizione economica D1 a tempo pieno è la seguente:

Retribuzione tabellare € 1.699,89 per 13 mensilità
Indennità di comparto € 51,90 per 12 mensilità
Gli emolumenti sono soggetti alle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali, secondo le disposizioni di legge.
VI
Requisiti richiesti

Per essere ammessi alla selezione pubblica concorsuale occorre possedere i seguenti requisiti generali e particolari richiesti per l’ammissione all’impiego:

A Titoli di studio

Laurea di primo livello appartenente alla classe 6 “Laurea in scienze del servizio sociale” (D.M. 4 agosto 2000), o in alternativa Diploma di Assistente Sociale (art. 1 D.P.R. 14/1987), o in alternativa Diploma delle scuole dirette a fini speciali universitarie in Servizi Sociali (art. 1 D.P.R. 14/1987), o in alternativa Laurea specialistica appartenente alla classe 57/S “Programmazione e gestione delle politiche dei servizi sociali” (D.M. 28 novembre 2000).

Nel caso in cui il Titolo di Studio non sia stato conseguito in Italia, il candidato dovrà allegare alla domanda di partecipazione, idonea documentazione comprovante il riconoscimento del titolo dalla Repubblica Italiana, quale titolo di studio di pari valore ed equipollente rispetto a quelli richiesti.
Nel caso di Titolo di studio equipollente, il candidato dovrà allegare alla domanda di partecipazione, idonea documentazione comprovante il riconoscimento dell’equipollenza del proprio titolo di studio con uno dei titoli richiesti.

B Iscrizione all’Albo Professionale di cui all’articolo 2 della Legge 23.03.1993 N. 84

C Età non inferiore ad anni 18 (compiuti) alla data di scadenza del termine per la
presentazione della domanda di ammissione alla selezione pubblica.

D Cittadinanza italiana

Sono equiparati ai cittadini dello Stato, gli italiani non appartenenti alla Repubblica (articolo 51, comma 2, Costituzione della Repubblica Italiana), compresi i cittadini della Repubblica di S. Marino (L. 1320 del 06.06.1939).

Tale requisito non è richiesto per i cittadini dell’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al DPCM 07/02/1994 n. 174, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15/2/94 serie generale n. 61.
Ai candidati non Italiani è in ogni caso richiesta
– un’adeguata conoscenza della lingua italiana
– il possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italiana
– il possesso di un titolo di studio riconosciuto dalla Repubblica Italiana, quale titolo di “pari valore” al titolo di studio indicato al punto A.

E Godimento dei diritti civili e politici.

I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza

F Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo, nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art.127 – comma 1 – lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 3/1957. Inoltre, allo stesso tempo, non possono accedere coloro che hanno subito condanne che comportano il divieto di accesso all’impiego nelle Pubbliche Amministrazioni.

G Idoneità fisica al servizio.

Data la particolare natura dei compiti che la posizione di lavoro implica, la condizione di “privo della vista” comporta inidoneità fisica al posto messo a selezione pubblica, ai sensi dell’articolo 1 della Legge 120/1991

Il candidato assunto sarà sottoposto ad accertamenti effettuati dal medico competente del comune di Erba, ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni, intesi a constatare l’assenza di controindicazioni al lavoro cui il vincitore è destinato.

H Regolare posizione nei riguardi degli obblighi di leva e nei riguardi degli obblighi del servizio militare (per i candidati nati prima del 01.01.1986); il candidato in possesso della cittadinanza U.E. dovrà essere comunque in regola, secondo quanto stabilito dalla Legge per la singola fattispecie.

I Patente di guida categoria B

Tutti i sopra indicati requisiti, dovranno essere posseduti, oltre che alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione al concorso fissata dal presente bando, anche all’atto dell’assunzione in servizio.
VII
Domanda d’ammissionemodalità di redazione

La domanda, deve essere redatta secondo lo schema che viene allegato al presente bando di concorso, riportando tutte le indicazioni e dichiarazioni che, secondo il presente bando di concorso nonché secondo le norme e regolamenti vigenti, i candidati sono tenuti a fornire.

La domanda deve essere sottoscritta dal candidato, pena l’esclusione e, sempre pena l’esclusione deve essere allegata, alla stessa, la copia fotostatica, non autenticata, del documento di identità in corso di validità del sottoscrittore, ai sensi della vigente normativa in materia di autocertificazione e dichiarazione sostitutiva.

Il possesso e la validità dei requisiti generali e speciali richiesti dal bando e dichiarati dall’aspirante candidato nella domanda di ammissione, verranno verificati e valutati in sede di ammissione sulla base di quanto autocertificato dall’aspirante candidato stesso nella domanda di ammissione alla selezione, debitamente sottoscritta. In caso di dichiarazioni mendaci trova applicazione la normativa in materia di autocertificazione.

Alla domanda deve inoltre essere allegata la ricevuta del versamento della tassa concorso di Euro 10,00 – non rimborsabili, effettuato con una delle seguenti modalità:

– presso BANCA INTESA-SANPAOLO C.so XXV aprile – Erba – Tesoriere del Comune di Erba – IBAN N. IT11G0306951271000005001919

– a mezzo Conto Corrente Postale N. 15361223 intestato al Comune di Erba – IBAN N.
IT79N0760110900000015361223
indicare la causale Tassa concorso Assistente Sociale TD 2008

5
Il mancato versamento della tassa di ammissione entro il termine di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione, comporta la sospensione dell’esame della domanda, ai fini dell’ammissione. Il versamento della tassa concorso è pregiudiziale all’esame della domanda e alla relativa verifica del possesso dei requisiti richiesti. L’ufficio Gestione Risorse Umane provvederà a richiedere il versamento della tassa, indicando il termine perentorio di scadenza per il versamento, termine che deve essere in ogni caso antecedente rispetto all’effettivo svolgimento delle prove concorsuali.

In caso di mancato versamento entro il termine perentorio indicato dall’ufficio Gestione
Risorse Umane, il candidato non sarà ammesso alla selezione.

I candidati potranno allegare alla domanda il proprio curriculum professionale sottoscritto.

I documenti allegati alla domanda di selezione resteranno agli atti del competente ufficio comunale e non potranno essere restituiti, a meno che non venga prodotta espressa rinuncia alla selezione.

L’Amministrazione, ai sensi del D.P.R.445/2000, si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni citate, rese dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento/atto emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, oltre alle sanzioni penali previste dalle vigenti leggi in materia.

Non saranno presi in considerazione le domande, i documenti ed i titoli presentati successivamente al termine per la presentazione delle domande.
L’elenco riportante i nominativi dei candidati ammessi / ammessi con riserva / sospesi all’ammissione / non ammessi alla selezione sarà pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Erba contestualmente alla pubblicazione della relativa determinazione.

L’elenco dei candidati ammessi / ammessi con riserva / sospesi all’ammissione, sarà altresì pubblicato sul sito internet del Comune all’indirizzo www.comune.erba.co.it.

Ai candidati sarà comunque comunicata l’Ammissione / Ammissione con riserva / Non ammissione / Sospensione, a mezzo Telegramma o Raccomandata A.R. o Fax o E-mail che verrà inviato/a al recapito indicato nella domanda di ammissione.

I candidati ammessi con riserva o per i quali è stato sospeso l’esame della domanda,potranno essere contattati anche telefonicamente.

Informazioni sull’ammissione possono comunque essere richieste ai seguenti recapiti
telefonici: 031/615.279 (Giovanni Labianca) – 031/615.225 (Valeria Botti).
VIII
Cause di non ammissione e irregolarità sanabili

Non sono ammessi alla selezione pubblica, ai sensi dell’articolo 16 della vigente Disciplina dei requisiti e delle procedure di accesso all’impiego del Regolamento sull’ordinamento uffici e servizi:

a) coloro che hanno presentato domanda contenente difetti o irregolarità non sanabili ai sensi dello stesso articolo 16;

b) coloro che non sono in possesso dei requisiti generali e speciali richiesti dal bando;

c) coloro che presentino domanda di partecipazione priva della sottoscrizione autografa;

d) coloro che spediscano o presentino la domanda dopo la scadenza del termine stabilito dal bando e coloro la cui domanda è pervenuta oltre il termine di cinque giorni lavorativi (non sono considerati lavorativi il sabato, la domenica e le festività) dal giorno successivo la data di scadenza del bando di selezione;

e) coloro che hanno presentato copia di documenti, richiesti per l’ammissione, prive della prescritta autenticazione, se richiesta;

f) coloro che non allegano alla domanda la copia fotostatica del documento di identità in corso di validità;

g) coloro che non provvedano al versamento della tassa concorso entro il termine perentorio di scadenza indicato dall’Ufficio Gestione Risorse Umane nel caso di mancato versamento della tassa entro la data di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione.

L’esclusione dalla selezione, per difetto dei requisiti previsti, può essere disposta in qualsiasi momento con determinazione motivata del Dirigente dell’Area Risorse dell’Ente.

Sono sanabili, oltre a quanto già disposto per la tassa concorso, le seguenti irregolarità od omissioni rilevate nelle domande di ammissione e nei documenti di rito:

· Le omissioni o le incompletezze riferite alle dichiarazioni contenute nella domanda di ammissione;
· La presentazione di una copia del documento di identità non in corso di validità.

L’Ufficio Gestione Risorse Umane può procedere a sanare d’ufficio le domande di selezione nei seguenti casi:
· Evidente rilevabilità dal contesto della domanda e della documentazione allegata del possesso del requisito del quale sia stata omessa la dichiarazione o nei casi di requisito indicato in maniera incompleta.

L’Ufficio Gestione Risorse Umane potrà altresì richiedere al candidato tramite lettera raccomandata, telegramma, fax o e-mail (eventualmente anche telefonicamente), la documentazione integrativa a precisazione di quella già prodotta e ritenuta non esaustiva, fissando un termine per la produzione che comunque non può essere inferiore a giorni 6 lavorativi dall’invio della comunicazione.
IX
Criteri per la valutazione delle prove di esame

La prova di esame consisterà in una prova orale.

Qualora il numero dei candidati ammessi fosse superiore a 10, potrebbe essere prevista una prova preselettiva. Il punteggio a disposizione della commissione per la prova preselettiva è di 30 punti e conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che riportano nella prova preselettiva una valutazione di almeno 21/30.

Il punteggio a disposizione della Commissione per la prova orale di esame è di 30 punti.
La prova orale si intende superata con una votazione di almeno 21/30.
Il punteggio finale è dato dalla votazione conseguita nella prova orale.
X
Diario e Svolgimento delle prove

La prova orale si svolgerà il giorno giovedì 08 gennaio 2009 con inizio alle ore 10.30 presso la Sala Consiglio del Comune di Erba, in Piazza Prepositurale 1.

Nel caso di prova pre-selettiva, la stessa si svolgerà il giorno giovedì 08 gennaio 2009 con inizio alle ore 10.30 presso la Sala Consiglio del Comune di Erba, in Piazza Prepositurale 1, mentre la prova orale sarà espletata nel corso del pomeriggio della medesima giornata con inizio alle ore 15.00, salvo diversa comunicazione ai candidati presenti alla prova pre-selettiva.
7
Copia del calendario delle prove verrà affisso all’Albo pretorio fino all’espletamento delle prove stesse.
Il comune di Erba si riserva la facoltà di modificare data e/o ora e/o luogo della prova d’esame. Nel caso fosse necessario modificare la data della prova d’esame, il nuovo diario delle prove verrà comunicato almeno 5 giorni prima della data prevista, mediante avviso pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Erba o sul sito internet dello stesso comune all’indirizzo www.comune.erba.co.it

La mancata presentazione all’ora e nel luogo stabiliti per la prova concorsuale, verrà considerata rinuncia al concorso da parte del candidato, a prescindere dalla motivazione dell’assenza.
I candidati presenti alla prova dovranno esibire idoneo documento di riconoscimento munito di fotografia, valido a norma di legge.
XI
Materie oggetto delle prove

– Legislazione nazionale e regionale lombarda in materia socio-assistenziale
– Legislazione in materia di affidi ed adozioni
– Legislazione in tema di immigrazione
– Legislazione in materia di assistenza agli anziani
– Legislazione in materia di handicap
– Nozioni di diritto penale limitatamente alle materie di cui sopra
– Elementi di Diritto Amministrativo con particolare riferimento all’ordinamento degli enti locali, ed in particolare:
D.Lgs. 18 agosto 2000 n.267 ”Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”
Legge 07 agosto 1990 n.241 – “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”
– Elementi di Diritto Costituzionale
– Diritto penale limitatamente ai delitti contro la Pubblica Amministrazione (articoli da 314 a 335 del Codice Penale) – ruolo e responsabilità del dipendente della Pubblica Amministrazione.
– Diritti e obblighi del Pubblico Dipendente;
– Accertamento della conoscenza della realtà territoriale della città nella finalità di garantire una maggiore rispondenza alle esigenze dell’utenza;
– Accertamento della conoscenza di una lingua straniera scelta dal candidato tra quelle indicate nel bando (inglese – francese – tedesco);
– Accertamento conoscenza informatica di base uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (video scrittura – fogli elettronici), capacità operativa su PC.
XII
Graduatoria della selezione pubblica concorsuale

I concorrenti che abbiano superato la prova orale dovranno far pervenire, entro il termine perentorio di cinque giorni decorrenti dal giorno successivo a quello in cui hanno sostenuto il colloquio, i documenti in carta semplice attestanti il possesso del titolo di preferenza a parità di merito (certificati rilasciati da Pubbliche Amministrazioni attestanti il servizio prestato in qualità di dipendenti) .

La graduatoria della selezione è unica ed è formata secondo l’ordine decrescente dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato con l’osservanza, a parità di punti, delle seguenti preferenze previste all’art. 41 della Disciplina dei requisiti e delle procedure di accesso all’impiego (appendice del Regolamento sull’ordinamento uffici e servizi):
a) minore età.
b) in caso di ulteriore parità maggiore esperienza lavorativa alle dipendenze di pubbliche amministrazioni con rapporto di lavoro a tempo determinato e indeterminato indipendentemente da prestazione a part time o tempo pieno e della categoria ricoperta.

La graduatoria di merito, è approvata con provvedimento del Dirigente dell’Area Risorse dell’Ente contestualmente ai verbali dei lavori della Commissione. Qualora il Dirigente dell’Area Risorse dell’Ente abbia svolto funzioni di Presidente della Commissione, all’approvazione provvede il Segretario Generale.

La graduatoria è pubblicata all’Albo Pretorio del Comune di Erba e dalla data di pubblicazione decorre il termine per le eventuali impugnative.

A ciascun candidato verrà comunicato l’esito conseguito a mezzo lettera raccomandata A.R. con indicazione del periodo di pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune della graduatoria.

Non si dà luogo a dichiarazioni di idoneità al concorso.
XIII
Assunzione in servizio

All’assunzione a tempo determinato del vincitore si procederà se e in quanto la normativa vigente al momento dell’ultimazione delle operazioni concorsuali lo consentirà.

I candidati utilmente collocati nella graduatoria verranno invitati a mezzo raccomandata A.R. a comprovare, entro 30 giorni, il possesso dei requisiti richiesti nell’avviso di selezione per la costituzione dei rapporti individuali di lavoro, a mezzo documentazione o apposita autocertificazione nei casi previsti dalla legge, fatto salvo le successive verifiche previste dalla legge e da regolamenti dell’ente.

Il candidato dovrà rilasciare le dichiarazioni richieste dall’ufficio Gestione Risorse Umane ed in particolare di non trovarsi in alcuna situazione di incompatibilità all’assunzione presso una pubblica
amministrazione ai sensi della normativa vigente.

La documentazione se affetta da vizio sanabile, può essere regolarizzata dall’interessato entro 30 giorni dalla data di ricezione di apposito invito, a mezzo raccomandata A.R. o altra forma di comunicazione che comprovi il ricevimento, a pena di decadenza.

Una volta acquisita tutta la documentazione e verificatane la regolarità, il Dirigente dell’Area Risorse dell’Ente provvede alla stipulazione del contratto individuale di lavoro con il candidato, ai sensi di quanto disposto dai vigenti contratti collettivi nazionali di lavoro.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di sottoporre il vincitore, o gli altri soggetti che lo stesso Ente intende assumere utilizzando la graduatoria della presente selezione pubblica, ad accertamenti effettuati dal medico competente del Comune di Erba, ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni, intesi a constatare l’assenza di controindicazioni al lavoro.

Il candidato assunto in quanto vincitore della presente selezione pubblica concorsuale dovrà occuparsi del servizio alla persona, operando con autonomia tecnico-professionale e di giudizio in tutte le fasi dell’intervento sociale per la prevenzione, il sostegno e il recupero di persone, famiglie, gruppi e comunità in situazioni di bisogno e di disagio, anche promuovendo e gestendo la collaborazione con organizzazioni di volontariato e del terzo settore.

Dovrà inoltre svolgere compiti di gestione, con concorso all’organizzazione e alla programmazione, collaborare con l’Autorità giudiziaria per funzioni tecnicoprofessionali.

È inoltre possibile che il dipendente debba occuparsi del coordinamento e della direzione dei servizi sociali. Tra le mansioni rientrano comunque quelle attinenti allo svolgimento dei compiti complementari e strumentali al perseguimento degli obiettivi di lavoro.

Ai sensi della vigente normativa (articolo 36 D.Lgs. 165/2001) le pubbliche amministrazioni, al fine di evitare abusi nell’utilizzo del lavoro flessibile, nell’ambito delle rispettive procedure, rispettano principi di imparzialità e trasparenza e non possono ricorrere all’utilizzo del medesimo lavoratore con più tipologie contrattuali per periodi di servizio superiori al triennio nell’arco dell’ultimo quinquennio.
XIV
Disposizioni varie

Per quanto riguarda la formazione e la validità della graduatoria, la presentazione dei documenti richiesti per l’assunzione, la comunicazione della nomina, l’assunzione in servizio a tempo determinato, il periodo di prova e quanto altro non previsto dal presente bando, varranno le norme della “Disciplina dei requisiti e delle procedure di accesso all’impiego” del Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi, e le norme di leggi e contratti vigenti al momento.
Le graduatorie rimangono efficaci per il periodo fissato dalle vigenti disposizioni legislative.

Ove ricorrano motivi di pubblico interesse, può essere disposta la proroga e la riapertura dei termini della selezione pubblica concorsuale, nonché la sospensione o revoca del bando di concorso, ove non sia stata ancora insediata la Commissione Esaminatrice.

La proroga e la riapertura dei termini della selezione pubblica concorsuale, nonché la sospensione o revoca del concorso sono rese note al pubblico, sotto forma di avviso, con le stesse modalità con cui è stata data pubblicità al presente bando.

Ai sensi e per gli effetti di cui all’art.8 della Legge 07.08.1990 nr. 241 si informa che il responsabile del procedimento relativo alla selezione in oggetto è Giovanni Labianca – “Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile” .

Per ogni eventuale chiarimento gli aspiranti potranno rivolgersi all’Ufficio Gestione Risorse Umane del Comune di Erba – tel. nr.031/615279.

Il presente testo integrale di bando, con allegata relativa domanda di ammissione, è disponibile presso il Comune di Erba e sul sito internet (www.comune.erba.co.it)

IL DIRIGENTE DELL’AREA RISORSE DELL’ENTE
Avv. Maria Letizia Rossini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>