Il programma 2012 per le verifiche dell’invalidità civile

di Redazione 1

L’Inps, con messaggio n. 6796 del 19 aprile 2012, in conformità al dettato normativo, informa che procedendo anche nell’anno in corso all’attuazione di un piano di verifiche nei confronti dei titolari di benefici di invalidità civile, sordità, cecità civile ed handicap. Il programma di verifiche straordinarie dell’anno 2012 comprenderà anche l’accertamento della permanenza dei requisiti di legge previsti dall’articolo 3, comma 3, della legge 104/1992 (assistenza permanente e continua in relazione alla riduzione dell’autonomia personale) e prevede la gestione automatica, prima della scadenza, della convocazione a visita di tutti i titolari di prestazioni economiche di invalidità civile, cecità civile e sordità.

L’Inps ricorda che l’articolo 20, comma 2, del decreto legge n. 78/2009, come modificato da ultimo dall’articolo 10, comma 4, del decreto legge n. 78/2010, convertito  in Legge  n. 30 luglio 2010, n. 122, dispone che per il triennio 2010-2012 l’INPS effettua, con le risorse umane e finanziarie previste a legislazione vigente, in via aggiuntiva all’ordinaria attività di accertamento della permanenza dei requisiti sanitari e reddituali, un programma di 100.000 verifiche per l’anno 2010 e di 250.000 verifiche annue per ciascuno degli anni 2011 e 2012 nei confronti dei titolari di benefici economici di invalidità civile.

L’articolo 20 comma 2, della legge 102/2009 dispone inoltre che l’INPS accerta altresì la permanenza dei requisiti sanitari nei confronti dei titolari di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità.

Il programma di verifiche straordinarie dell’anno 2012 comprenderà anche l’accertamento della permanenza dei requisiti di legge previsti dall’art.3, comma 3, della Legge n. 104/1992. Infatti, per l’anno 2012 è stata prevista la gestione automatica, prima della scadenza, della convocazione a visita di tutti i titolari di prestazioni economiche di invalidità civile, cecità civile e sordità.

Poiché in tale contesto saranno coinvolti nelle operazioni di verifica straordinaria i soggetti la cui revisione sanitaria è prevista per l’anno in corso, occorrerà anticipare la visita rispetto alla scadenza fissata. Al fine quindi di consentire, in tempo utile gli adempimenti  necessari del complesso iter (acquisizione del fascicolo dalle ASL, avviso all’assicurato, calendarizzazione ecc.), dal piano di verifica straordinaria resteranno escluse le visite di revisione rilevate in procedura con scadenza inferiore a due mesi, che continueranno a essere gestite con le modalità ordinarie per mezzo della procedura INVCIV2010.

Inps, avvio programma 2011 per verifiche invalidità
Inps, la nuova invalidità civile

Commenti (1)

  1. 5.Esonero da future visite di revisione per applicazione del DM 2/8/2007: NO. ho anni 76, invalida con assegno di accompagno dal 2007, perchè operata di carcinoma ghiandola salivare, radioterapia e attualmente in permanente terapia chemioterapica orale: vorrei sapere perchè non vengo esonerata dalle visite di controllo da parte dell’INPS, con la seguente dicitura:”l’interessato non possiede alcun requisito tra quelli di cui all’art.4 del D.L. 9 febbraio 2012 n.5, visto che la patologia oncologica (la mia) era stata compresa nell’elenco di quelle malattie che potevano esonerare dalle visite di controllo annua???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>