Regione Sicilia, un nuovo bando per assumere 46 agenti forestali

di Gio Tuzzi Commenta

Nel corso delle ultime settimane si è alzata l’attesa e l’attenzione nei confronti dei nuovi concorsi che verranno banditi da parte della Regione Sicilia nel corso del 2022. Ebbene, uno di quelli su cui si concentrano le speranze di tante persone è sicuramente quello che metterà in palio ben 46 posti di agente del corpo forestale. Il bando in questione è stato finalmente pubblicato e prevede l’assunzione di 46 figure come categoria B, con un inquadramento economico B1 come definito dall’attuale CCRL.

Proviamo a dare subito un’occhiata a tutti i requisiti che si devono rispettare per potersi candidare correttamente per tale bando. In primis, troviamo come al solito l’essere in possesso della cittadinanza italiana oppure di quella di uno degli Stati membri UE, avere un’età che va da 18 fino a 30 anni, che non devono essere ancora compiuti. Ci sono anche dei requisiti da rispettare dal punto di vista fisico, visto che serve essere in possesso dell’idoneità fisica allo svolgimento delle varie mansioni connesse al ruolo di agente forestale, godere di diritti civili e politici e così via.

Dando un’attenta lettura al bando ci si può subito accorgere di come sia prevista una percentuale, pari al 30%, dedicata esclusivamente ai volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate in congedo senza demerito oppure ad altre categorie sempre previste dal bando.

È bene mettere in evidenza come, nel caso in cui fossero presenti eventuali titoli di riserva, la valutazione degli stessi verrà effettuata solamente qualora gli stessi fossero ancora presenti e “attivi” alla scadenza temporale legata all’invio della candidatura. Nel caso in cui i 46 posti banditi a concorsi non venissero interamente coperti, ecco che si procederà con lo scorrimento della graduatoria.

Un altro aspetto molto interessante riguarda il fatto che il quantitativo dei posti che saranno oggetto del bando di concorso potrà anche essere diminuito, in osservanza del rispetto delle norme che sono correlate alle procedure di mobilità obbligatoria, che hanno preso il via proprio nella data in cui è stato finalmente pubblicato il bando.

Va detto, inoltre, come se davvero il numero di posti a concorso dovesse essere ridotto, la comunicazione ai candidati avverrà tramite uno specifico comunicato, che verrà pubblicato direttamente sulla Gazzetta Ufficiale della Regione. Per la partecipazione a questo bando di concorso serve provvedere al pagamento di una specifica tassa pari a 10 euro, mentre la domanda dovrà essere inviata sfruttando unicamente il modulo online legato all’apposita sistema di registrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>