Smart working: aziende e lavoratori vogliono mantenerlo anche in futuro

di Gio Tuzzi Commenta

Stando a quanto è stato rivelato da parte di un’indagine che è stata portata a termine da parte di Reverse, un’azienda internazionale che si occupa di consulenza, ecco che i lavoratori, ma pure tante aziende sono assolutamente d’accordo nel rispettare delle linee guida uniche in riferimento allo smart working e mantenerlo come valida soluzione anche per i prossimi anni.

Insomma, la nuova e innovativa gestione liquida del lavoro è piaciuta a tal punto che non si ha più alcuna intenzione di fare ritorno al passato. Sono ormai passati due anni dal momento in cui è scoppiata la pandemia e in tanti si stanno chiedendo a quale punto sia arrivata la trasformazione delle imprese dal punto di vista dell’organizzazione del lavoro. Ebbene, a partire dal 2020 sono state tantissime le aziende che hanno dovuto inevitabilmente dare il via all’opzione dello smart working nei confronti dei propri dipendenti.

Un’indagine che è stata svolta tra donne e uomini nell’ambito del lavoro di un’età compresa tra 25 e 60 anni, che hanno lavorato almeno parzialmente in smart, mette in evidenza come questa soluzione lavorativa dovrebbe essere mantenuta anche in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>