Stime sugli esodati tra una settimana

di Redazione Commenta

Non si placa l’incertezza sul numero (e soprattutto sull’esito) degli esodati, coloro che hanno scelto di abbandonare il mondo del lavoro – di norma dietro indennizzo monetario – convinti di poter entrare nel mondo della pensione e della previdenza entro breve tempo, e che invece, complice la riforma Fornero, hanno visto la data di pensionamento slittare in avanti di uno, due o perfino cinque e sei anni.

Il loro destino è attualmente molto incerto, così come i numeri delle persone che rientrerebbero in questa categoria. Particolarmente emblematica è la differenza tra quanto trapelava come previsione governativa (meno di 100 mila unità) e quanto invece si sta lentamente delineando attraverso indiscrezioni che parlano di almeno 350 mila unità.

Per sapere quanti sono davvero gli esodati italiani occorrerà armarsi di ancora un po’ di pazienza e attendere qualche giorno. “Entro una settimana ci saranno date stime precise e sarà mia cura, certamente entro il termine stabilito dalla legge, ma vorrei augurarmi molto prima, dare una soluzione a questo problema che angoscia molti italiani” – ha detto il ministro Elsa Fornero poche ore fa, rispondendo al question time alla Camera a un’interrogazione sugli esodati.

La speranza è che – al di là delle stime, pur doverose – il governo possa altresì presentare una scialuppa di salvataggio per questi ex lavoratori che hanno visto cambiar le carte in tavola in maniera piuttosto repentina, senza che siano stati adottati degli strumenti idonei per gestire la loro migrazione verso una forma previdenziale di principale appartenenza.

SALTA L’ONERE DELLA PROVA PER IL LICENZIAMENTO DEL LAVORATORE

Nelle ultime ore è emersa una nuova ipotesi che potrebbe risultare di gradimento a una buona fetta di esodati: estendere a loro una nuova versione dell’ammortizzatore sociale in fase di sviluppo, con un tetto massimo di spesa pari a 1.119 euro mensili per esodato, fino al momento del pensionamento. Il governo dovrebbe tuttavia trovare 3 miliardi di euro per far fronte a questa esigenza. Ci riuscirà?

NUMERO E TUTELA ESODATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>