Mini-Aspi, l’indennità di disoccupazione con requisiti ridotti

 
Anna Carbone
6 luglio 2012
commenti

Mini Aspi lindennità di disoccupazione con requisiti ridotti 275x150 Mini Aspi, l’indennità di disoccupazione con requisiti ridottiLa riforma del lavoro ha introdotto, oltre all’Aspi, anche la Mini-Aspi, una prestazione previdenziale erogata a sostegno dei lavoratori disoccupati che non hanno i requisiti previsti per accedere all’Aspi.

Quindi, oltre all’Assicurazione sociale per l’impiego con requisiti normali, è prevista anche quella con requisiti ridotti, esattamente come per l’indennità di disoccupazione con requisiti ridotti. La Mini-Aspi sarà dunque un altro sostegno al reddito dal 1° gennaio 2013 e assicurerà un’indennità disoccupazione per i lavoratori che abbiano almeno 13 settimane di contributi per attività lavorativa negli ultimi 12 mesi. Anche in questo caso, l’indennità Mini-Aspi spetta se permane lo stato di disoccupazione e nella stessa misura, cioè nello stesso importo rispetto all’Aspi.

Aspi e Mini-Aspi possono decadere oppure essere sospese o essere ridotte in alcuni casi, per i quali il lavoratore ha l’obbligo di restituire l’indennità eventualmente percepita senza averne i requisiti. Ovvero *se perde lo stato di disoccupazione; *se inizia un’attività autonoma senza comunicare all’Inps il reddito annuo presunto derivante dall’attività autonoma; *se raggiunge i requisiti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato; *se acquisisce il diritto all’assegno ordinario di invalidità, se però il lavoratore non opta per l’indennità erogata dall’Aspi. In dettaglio…

*Il diritto alla Mini-Aspi decade dal momento in cui si verifica la causa che ne determina la decadenza e in questo caso il lavoratore ha l’obbligo di restituire l’indennità che eventualmente ha continuato a percepire.
*La sospensione dell’Aspi è prevista, fino ad un massimo di 6 mesi, se il lavoratore disoccupato ha un nuovo rapporto di lavoro subordinato. In caso di sospensione per un periodo inferiore a 5 mesi, l’Aspi riprende il decorso dal momento della sospensione. I contributi versati per il nuovo rapporto di lavoro possono valere per un nuovo trattamento di sostegno, ovvero sia per l’Aspi sia per la mini-Aspi.
*La riduzione Aspi si verifica nel caso in cui il lavoratore svolga un lavoro autonomo, il cui reddito è inferiore al limite stabilito per lo stato di disoccupazione. La riduzione, in questo caso, è pari all’80% del reddito previsto dal lavoratore per il nuovo lavoro autonomo. Rimandiamo ad eventuali aggiornamenti sul tema.

Commenta!

Articoli Correlati
Aspi, assicurazione sociale per l’impiego: la misura dell’indennità

Aspi, assicurazione sociale per l’impiego: la misura dell’indennità

Per calcolare l’importo dell’indennità disoccupazione erogata dall’Inps si considera la retribuzione globale lorda percepita dal lavoratore disoccupato negli ultimi due anni, compresi i dati della retribuzione indicati in busta paga […]

Aspi, la nuova assicurazione sociale Inps a sostegno dei disoccupati

Aspi, la nuova assicurazione sociale Inps a sostegno dei disoccupati

La riforma del lavoro attuata dal Governo Monti Fornero ha introdotto una nuova indennità Inps a sostegno dei disoccupati: Aspi. Cosa è Aspi: è la nuova Assicurazione sociale per l’impiego, […]

Aspi e mini Aspi, tutto sui nuovi ammortizzatori

Aspi e mini Aspi, tutto sui nuovi ammortizzatori

Con l’entrata in scena della riforma del lavoro, i vecchi ammortizzatori sociali hanno subito una piccola rivoluzione. Considerato che le turbolenze sono imminenti, è bene prendere confidenza quanto prima con […]

Le domande di indennità di disoccupazione con requisiti ridotti

Le domande di indennità di disoccupazione con requisiti ridotti

Dal 1° aprile 2012, la presentazione delle domande di indennità di disoccupazione ordinaria non agricola con requisiti ridotti deve avvenire esclusivamente in via telematica attraverso o il canale WEB, servizi […]

Indennità di disoccupazione con requisiti ridotti, altre novità in arrivo

Indennità di disoccupazione con requisiti ridotti, altre novità in arrivo

L’Inps, con il messaggio n. 966 del 17 gennaio 2012, informa che dal 19 gennaio 2012 sarà rilasciata una nuova versione della procedura DSWEB di liquidazione della indennità di disoccupazione […]