Poste Italiane assume, cercasi consulenti finanziari

di Fabiana 1

Dopo la ricerca di portalettere in diverse regioni italiane, Poste Italiane torna ad assumere personale: al momento sono aperte le selezioni per la ricerca di giovani laureati in discipline economiche che possano essere avviati nel ruolo di CONSULENTE FINANZIARIO per illustrare i clienti i prodotti finanziari e assicurativi disponibili in tutti gli uffici postali italiani.

poste italiane, assunzioni, postini

Le candidature possono essere inviate entro la giornata del 30 giugno 2018 (dalla pagina apposita): sono previsti inserimenti sull’intero territorio nazionale in base alle richieste e l’assunzione avverrà con contratto di apprendistato professionalizzante della durata di 36 mesi.

Ma quali sono i requisiti richiesti?

Per potersi candidare è necessario essere in possesso di determinati requisiti anche solo per partecipare alle selezioni.

Ecco i requisiti richiesti:

Laurea Magistrale in Discipline Economiche (Economia e Commercio, Economia Aziendale, Economia Istituzioni e Mercati Finanziari, Scienze Bancarie ed Assicurative, Economia Intermediari Finanziari e Scienze Statistiche) conseguita con votazione finale non inferiore a 102/110.

Ottima conoscenza degli strumenti di Office Automation.

Buona conoscenza della lingua inglese

Età non superiore a 29 anni o 35 anni se residenti nelle regioni Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna.

Il profilo viene completato se i possesso di doti commerciali, forte orientamento al cliente e dinamismo. Per candidarsi alle selezioni è necessario visitare la pagina apposita e poi effettuare la registrazione al sito inserendo tutti i dati personali richiesto e praticamente registrando il cv all’interno. Se siete registrati al sito sarà sufficiente inserire mail e password e quel punto sarà possibile poter inviare il cv, in caso contrario sarà necessario effettuare prima la registrazione.

 

 

Commenti (1)

  1. “Età non superiore a 29 anni o 35 anni se residenti nelle regioni”: DISCRIMINAZIONE PUNIBILE DALL’EUROPA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>