CAF in Toscana, cercasi 150 operatori fiscali

di Emma 1

C’è tempo fino al prossimo 9 dicembre per potersi candidare come operatore per i servizi fiscali: le opportunità professionali nel settore dei servizi fiscali. In vista della prossima campagna fiscale, la società Caaf CGIL Toscana Srl sta selezionando 150 operatori che verranno impiegato nelle attività di dichiarazione dei redditi modello 730 del 2019. Le risorse verranno inserite nel corso della prosa prossima primavera in diverse sedi della Toscana. 

Per potersi candidare non sono richieste competenze fiscali specifici perché le figure selezionate seguiamo un corso di formazione. Le figure verranno assunte con contratto di lavoro a tempo determinato nel periodo che va da aprile a luglio del prossimo anno. 

Ma quali sono i requisiti per potersi candidare? 

È necessario avere capacità informatiche, spiccate capacità relazionali per interagire con i clienti, la possibilità di mobilità sul territorio per spostarsi nelle diverse sedi. 

Non vengono invece richieste particolari  competenze in materia fiscale perché è già stato reso noto che prima dell’inizio del lavoro il Caf della Toscana lancerà un apposito corso di 120 ore per formare  tutti i futuri operatori fiscali. Il corso di formazione con frequenza obbligatoria si svolgerà invece fra gennaio e marzo 2019 e durerà 120 ore.

Il percorso formativo prevede anche una serie di selezioni che saranno necessarie per scegliere gli operatori che lavoreranno nel Caf. Si prevede un test di selezione preliminare su argomenti generici e che verranno comunicati ai candidati volti al reclutamento di coloro che parteciperanno all’iter formativo. 

Durante i scorso verranno poi sottoposti ai candidati dei test per valutare l’acquisizione da parte dei candidati delle dovute competenze tecniche necessarie per lavorare nel Caaf CGIL Toscana come operatore fiscale.

Per potersi candidare come operatore per il Caaf CGIL Toscana è possibile consultare la pagina dedicata. 

È necessario cliccare sulla pagina Inserisci Cv e da e poi inviare il proprio curriculum vitae compilando l’apposito form online. 

Ogni candidato avrà la possibilità di poter indicare quattro province di preferenza dove lavorare.

 

photo credits | think stock

Commenti (1)

  1. Non serve a nulla rivolgersi ad un CAF, in quanto la dichiarazione dei redditi la si può fare online. Non c’è nulla da sapere a parte saper usare un PC.
    Una cosa che ho notato dei CAF è che spesso sbagliano e ti tocca ridare indietro dei soldi perchè loro hanno sbagliato. Meno male che erano esperti… La prossima volta la faccio on-line, tanto il risultato è lo stesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>