Castelnuovo del Garda, cinque posti in palio per lavorare in Comune

di Gio Tuzzi Commenta

Novità lavorative molto interessanti che arrivano dal Veneto. Questa volta è il Comune di Castelnuovo del Garda, che si trova in provincia di Verona, a proporre ben tre nuovi concorsi, che prevedono l’assunzione di personale con un contratto a tempo indeterminato.

Le varie selezioni pubbliche che verranno bandite hanno come scopo ultimo quello di provvedere all’assunzione di ben cinque funzionari. Da notare come ci siano delle opportunità non solo per chi ha ottenuto la laurea, ma anche per chi ha solamente il diploma.

In primo luogo, è necessario mettere in evidenza la scadenza che i candidati devono rispettare per poter inviare in maniera efficace la loro candidatura. Ebbene, per svolgere tale operazione avranno tempo fino a un giorno ben preciso, ovvero il 10 marzo 2022. Proviamo a scoprire ora tutti gli altri requisiti che sono previsti all’interno del bando di concorso.

Quindi, sono tre le selezioni pubbliche a cui stiamo facendo riferimento, l’obiettivo, come detto, è quello di assumere cinque persone. Il Comune di Castelnuovo del Garda è alla ricerca di un istruttore direttivo tecnico, che verrà inquadrato nella categoria D1, due istruttori amministratori che verranno assunti con la qualifica C1 e altri due direttivi amministrativi che verranno inquadrati nella categoria D1.

Nel primo caso è necessario aver conseguito la laurea triennale in diverse discipline, come ad esempio scienze della pianificazione territoriale, ingegneria civile e ambientale, oppure anche altre facoltà che sono previste nel bando. In riferimento ai due istruttori amministrativi, invece, è sufficiente avere il diploma di scuola secondaria di secondo grado. Infine, nel terzo caso, serve una laurea triennale del vecchio ordinamento oppure una laurea magistrale o specialistica.

Dando un’occhiata, invece, ai requisiti generici che sono previsti per tutti e tre i bandi (per quelli un po’ più specifici la cosa migliore è cercare all’interno di ciascun bando), troviamo la cittadinanza italiana, la maggiore età, il godimento di diritti civili e politici, la conoscenza di una lingua straniera, e nello specifico di quella inglese, idoneità fisica e buona conoscenza delle attuali applicazioni informatiche.

Spostando l’attenzione, invece, sulla selezione, si può notare come i candidati dovranno affrontare due prove d’esame. La prima prova sarà quella scritta, mentre la seconda sarà solamente orale. Come si può facilmente intuire, le materie di cui saranno oggetto le prove sono indicate all’interno del rispettivo bando. Come dicevamo in precedenza, per la domanda bisogna seguire la procedura interamente online, inviandola entro il 10 marzo prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>