Come diventare reputation manager

di Piero 81 Commenta

Una delle figure più nuove approdate nel campo del business è quella del reputation manger, una figura professionale nata in seguito alla diffusione del web e dei social network in particolare, che hanno fatto in modo che una grande quantità di opinioni personali invece che rimanere confinate all’interno del proprio io venissero condivise online. Opinioni che possono essere molto preziose per le aziende al fine di valutare il proprio lavoro e la percezione che il pubblico ha dei prodotti. 

young manager

Il reputation manger analizza le community virtuali per elaborare strategie future utili al gruppo e per valutare l’impatto reale di un prodotto sul gradimento dei fruitori. Il reputation manager studia tutti gli aspetti connessi con la percezione dell’azienda all’esterno e monitora la publicy dell’azienda per cui lavora.

Come diventare social media manager

Ma come si fa a diventare un reputation manager? Quali sono i percorsi formativi da compiere per intraprendere questa carriera e quali sono le scelte da operare?

Come diventare mobility manager

In questa piccola guida abbiamo raccolto tutte le informazioni necessarie per capire quali siano le scelte migliori da operare per diventare un reputation manager.

Come diventare un reputation manager

Il mondo online, come specchio di quello reale, o realtà ad esso alternativa, è basato sulla reputazione online. La reputazione è formata da tutte le informazioni e le opinioni che su una determinata persona o gruppo aziendale circolano nella rete. Quando si cerca un ristorante o un albergo per effettuare una prenotazione, come prima cosa si controllano le recensioni di altri clienti già presenti online. Allo stesso modo quando si cerca lavoro o viene offerto un posto di lavoro si controllano le recensioni che su questa azienda si possono trovare in Internet. Anche quando inviamo un cv i recruiter fanno esattamente la stessa cosa con il nostro profilo, alla ricerca di informazioni che possano rivelarsi utili.

Tutti questi abituali comportamenti ci fanno capire come sia importante al giorno d’oggi la reputazione online, almeno in alcuni contesti, i quali hanno così bisogno di una figura professionale che se ne occupi:  il reputation manager appunto.

Ma come lavora un reputation manager? Un reputation manager è di solito una persona molto brava a cercare informazioni in Internet del quale deve successivamente verificare la veridicità. Deve quindi saper agire in maniera tempestiva al fine di modificare o eliminare false notizie, e secondo quanto è possibile deve poter modificare l’opinione online intervenendo nei forum per correggere eventuali critiche o esperienze negative.

Il reputation manager è un manager che lavoro sia all’interno delle piccole imprese che di quelle più grandi, che hanno bisogno di far crescere la propria reputazione e la stima dei loro prodotti. Inoltre questa figura professionale può lavorare a contatto anche con un politico o con una organizzazione.

Oltre ad un buon bagaglio tecnologico, il reputation manager deve sapere usare molto bene il computer e conoscere le maglie della rete. Deve inoltre possedere capacità di comunicazione e di relazione con il pubblico, elevate ed approfondite conoscenze di marketing e competenze legali di base. Per avere questa formazione si possono frequentare dopo la laurea master specifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>