Come diventare social media manager

di Piero 81 Commenta

I social network sono diventati la vostra passione e non riuscite a starne senza? Perché allora non trasformate la vostra voglia di fare in una vera e propria professione? I social network e il mondo dei media sono oggi uno dei canali più importanti su cui viaggia l’informazione e la comunicazione nella nostra società. Ed esistono ormai molti lavori collegati ad esso. Uno dei lavori che si può ad esempio svolgere in questo ambito è quello del social media manager

Per chi fosse nuovo del campo il social media manager è il professionista che nel mondo della comunicazione si occupa di gestire i lavori su social network come Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e così via.

Ma quali sono le strategie da applicare per arrivare a ricoprire tale posizione? Esiste al momento un corso di formazione specifico da seguire per intraprendere questa carriera?

Come diventare community manager

In questa piccola guida abbiamo cercato di raccogliere le informazioni più utili e i consigli al fine di diventare un social media manager. Ecco che cosa potrete fare.

Come diventare game tester

Come diventare un social media manager

La professione del social media manager si è sviluppata solo in tempi abbastanza recenti. Quest’ultimo, infatti, è nato insieme all’evolversi della diffusione delle piattaforme sociali nel mondo della comunicazione, che hanno seguito d’altra parte l’evoluzione tecnologica e della Rete e hanno trasformato il modo di svolgere le comunicazioni, che ora avvengono per lo più in tempo reale e in modo diretto.

Data la grande forza innovativa di questo campo e la straordinaria capacità di trasformazione, all’interno delle aziende si è cominciata a sentire la necessità di una figura in grado di gestire le piattaforme utilizzate per la comunicazione in tempo reale, un figura in grado di seguire la comunicazione aziendale sui media attraverso tutti i canali oggi a disposizione.

La figura del social media manager può essere interna o esterna all’azienda, a seconda della struttura in cui si lavora. Il suo compito è quello di gestire le comunità virtuali in modo da progettare le attività da svolgerne. E’ una persona chiave che svolge un suolo strategico, organizzando le attività di marketing attraverso i feedback ricevuti dai clienti.

Deve essere quindi una figura competente in diversi ambiti: deve possedere competenze comunicative, fondamentali per motivare anche coloro che non intervengono direttamente pur seguendo le discussioni – i cosiddetti lurkers -, deve conoscere a fondo il prodotto e saper stimolare il passaparola nelle campagne di buzz marketing.

Coloro che vogliono intraprendere questa professione devono sapere che al momento ancora non esistono percorsi specifici di formazione ma deve avere una grande passione per le piattaforme sociale e saperle usare, oltre ad avere una buona dimestichezza con i CMS, ovvero i content management system per la gestione dei contenuti web. Le competenze di una scuola superiore o di un laurea tecnica devono quindi essere aggiornate di volta in volta.

Servirà inoltre una buona conoscenza della lingua inglese e sarà preferenziale possedere una laurea che abbia a che vedere con la comunicazione. Buoni anche gli indirizzi come lettere, economia, lingue e psicologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>