Come spiare WhatsApp gratis, legalmente e per lavoro, senza il telefono della persona

di Gio Tuzzi Commenta

Alcune indicazioni utili su un argomento delicato, per muoversi correttamente

WhatsApp e kik risulta l’apps di messaggistica istantanea più utilizzata dai giovani, e non solo. Ogni giorni vengono scambiati miliardi di messaggi di testo, oltre che foto, video e audio. Per questo non sono in pochi a chiedersi come spiare conversazioni kik e WhatsApp gratis senza il telefono della vittima. Ma questo è possibile? Vediamo di scoprirne di più, andando un po’ più a fondo nella questione nei prossimi paragrafi.

spiare WhatsApp

Cosa rende WhatsApp così popolare?

WhatsApp, come abbiamo visto qualche riga fa, è ancora una delle app social più popolari. I motivi che la rendono tanto appetibile sono diversi, ad esempio:

  • Si può utilizzare gratis
  • La si può utilizzare in ogni luogo del mondo (basta avere una connessione internet)
  • Offre funzionalità uniche
  • Funziona con la maggior parte dei sistemi operativi più conosciuti.

Se questo non bastasse, raramente incorrono problemi quando si tratta di WhatsApp, come aggiornamenti lenti o altre problematiche come blocchi e scarsa qualità del servizio. Molte aziende utilizzano questa app anche per lavoro, per creare gruppi relativi ai team che possono così scambiarsi informazioni in modo comodo e diretto. Allo stesso modo fanno gli amici, i familiari, e così via.

La quantità di materiale presente su questa app è quasi infinita, ma come spiare i messaggi di WhatAapp senza farlo sapere? Ci si chiede spesso se questo è possibile, vediamo quindi la risposta.

Spiare WhatsApp senza telefono della vittima: possibile?

La prima risposta è affermativa: si può fare. Sebbene WhatsApp risulti essere un’app molto sicura e controllata, niente è perfetto, per questo ci sono modi per aggirare anche questo canale. Anche chi produce e sostiene questa applicazione può fare errori, ne è un esempio la recente caduta di connessione WhatsApp globale che non ha permesso di accedere all’app per ben 6 ore.

Al di là di metodi da bar, ben poco funzionali quando si hanno intenzioni serie, esistono modi per poter accedere alle informazioni del WhatsApp di qualcun altro che renderanno molto felice chi cerca come spiare le chat di WhatsApp senza smartphone vittima. Vediamo subito quali.

mSpy per spiare messaggi WhatsApp

mSpy è un’app spia che risulta essere ad oggi l’opzione migliore per spiare messaggi WhatsApp. In tal modo, spiare WhatsApp senza avere il telefono della vittima diventa alla portata di tutti coloro che scaricheranno l’app. mSpy possiede specifiche funzionalità che consentono di accedere alla messaggistica istantanea, ma non solo. Questa fantastica app spia può infatti essere in grado di fare anche le seguenti cose:

  • tracciare la posizione GPS
  • accedere alla galleria di immagini e video del dispositivo interessato
  • fornire i registri di chiamate in entrata e in uscita.

Questi sono solo alcuni esempi, e di WhatsApp mSpy riuscirà a catturare anche i messaggi cancellati grazie al Keylogger, la funzione che salva ciò che viene digitato indipendentemente dal fatto che venga poi spedito, cancellato o che altro.

Tra tutti i metodi trovati e studiati per poter accedere al WhatsApp di qualcuno e per spiare messaggi WhatsApp, mSpy è quello migliore, non c’è dubbio.

Non c’è bisogno di avere accesso fisico al dispositivo quando si ha un dispositivo iOS, il che rende la vita davvero più semplice e rilassata. Nel caso di un Android, sarà necessario solo all’inizio per qualche minuto, dopodiché l’app sarà del tutto invisibile per la vittima.

Quali altri metodi si possono utilizzare?

Ora che abbiamo visto il metodo migliore, è giusto menzionare che ci sono anche altri metodi disponibili, ma non altrettanto validi. Ecco quali sono:

  • WhatsApp Web

Questo metodo richiede di fotografare il QR code attraverso il WhatsApp del cellulare, in più quest’ultimo deve essere acceso e connesso a internet, e nelle vicinanze. Non esattamente un metodo comodo.

  • Mandare un OTP per resettare la password

Si tratta di un metodo che, ancora una volta, richiede i dati di accesso della vittima, e questa si accorgerà che qualcuno sta tentando di spiarla.

  • MAC spoofing

Modificando l’indirizzo Media Access Control si rischia ancora una volta, come sopra, di essere scoperti.

Per concludere

Ebbene, abbiamo capito che spiare WhatsApp senza telefono della vittima è possibile, ma ci si deve affidare a uno strumento valido e affidabile come mSpy, diversamente le cose saranno piuttosto ostiche e con facilità si verrà scoperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>