Concorso Inps, il bando per avvocati

di Fabiana Commenta

Uscito il bando 2018 per il concorso Inps per il reclutamento di avvocati destinato alla formazione di liste di professionisti a cui saranno affidati di volta in volta, incarichi di domiciliazione e/o sostituzione in udienza presso gli Uffici giudiziari.

Gli avvocati individuati potranno svolgere gli incarichi professionali presso gli Uffici giudiziari che si trovano in:

INPS avvocati bando

 

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli, Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia, Sardegna, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto

 

Per poter partecipare al concorso per Avvocati Inps è necessario avere determinati requisiti:

essere iscritti al Consiglio d’Ordine degli Avvocati;

assenza di giudizi in corso contro l’Inps, sia in proprio che per conto di terzi;

assenza di situazioni di reale conflitto di interessi personale con l’Inps, avuto riguardo anche all’associazione professionale, società di professionisti e / o studio legale di cui eventualmente si faccia parte.

 

 

Le figure selezionate potranno essere impegnati nella: 

Domiciliazione e sostituzione in udienza: con riferimento a un singolo affare contenzioso, l’attività professionale di domiciliazione legale e di sostituzione degli avvocati dell’INPS nelle udienze di causa.

Il compenso è fissato in Euro 250,00 (oltre accessori di legge), corrisposto ad avvenuta definizione del singolo affare affidato. L’importo compensa in via onnicomprensiva l’intera attività professionale, le spese sostenuta a qualsiasi titolo per l’esecuzione dell’incarico.

 

Attività di sola sostituzione in udienza degli avvocati INPS:

all’avvocato inserito nella Lista Circondariale può essere affidata la sola attività di sostituzione degli avvocati INPS. Il corrispettivo, onnicomprensivo per tutte le spese sostenute (viaggio, fotocopie, telefono, corrispondenza e posta), è di Euro 80,00 (oltre accessori di legge) per la trattazione nello stesso giorno di un numero massimo di 25 procedimenti, cui si aggiungono ulteriori Euro 25,00 nel caso di affidamento, nella stessa giornata, di un numero di procedimenti superiore a 25. Ogni avvocato può effettuare attività di sola sostituzione in udienza per un numero annuale massimo di 75 giornate/udienza.

 

La domanda di inserimento in lista dovrà essere presentata solo ed esclusivamente in via telematica tramite l’apposito form disponibile sul sito dell’Istituto (secondo il seguente percorso: www.inps.it – homepage avvisi, bandi e fatturazione – avvisi – procedure per la formazione di liste di Avvocati domiciliatari e/o sostituti d’udienza – invia la domanda) entro le ore 14,00 del 14 marzo 2018. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>