Banca d’Italia, concorso per esperti gestione appalti pubblici

di Paola Assanti Commenta

La Banca d’Italia ha indetto un concorso pubblico per l’assegnazione di 5 borse di studio volte all’assunzione in esperimento della figura professionale di coadiutore con conoscenze nel campo del procurement (pianificazione, gestione e controllo delle procedure di appalto di lavori pubblici). I requisiti richiesti dal bando affinchè sia possibile inoltrare la domanda di ammissione al concorso sono:

– laurea in scienze statistiche, scienze dell’economia, giurisprudenza, scienze politiche e titoli equipollenti  (elencati tutti all’interno del bando) con votazione non inferiore a 105 su 110

– esperienza lavorativa di almeno 1 anno nel campo del procurement o, in alternativa, master o corsi di specializzazione della durata di almeno 9 mesi, sempre nel settore del procurement

– età non superiore agli anni 40 (le eccezioni nel bando)

– cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione europea

– idoneità fisica al lavoro

– conoscenza della lingua italiana per i cittadini stranieri

La domanda di partecipazione devono essere inoltrate solo mediante l’applicazione disponibile sul sito della Banca d’Italia nella sezione Concorsi, seguendo le indicazioni che vi verranno fornite. Il bando scadrà il giorno 30 maggio 2011 alle ore 18,00.

I candidati, durante il colloquio, verranno esaminati non solo su tutte le materie delle prove scritte, ma anche nella lingua inglese tramite una conversazione. Se interessati, potete prendere visione del testo completo del bando di concorso cliccando sul seguente link.

Fonte: GU n. 34 del 29-4-2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>