Guardia di Finanza concorso per tenenti

di Redazione Commenta

L’avviso del concorso per titoli ed esami è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.81 dell’11 ottobre 2011. La Guardia di Finanza cerca 16 tenenti in servizio permanente per dei ruoli di natura tecnico-logistico-amministrativo per quest’anno. Il concorso scade il 10 novembre.

I tenenti saranno destinati ognuno a dei compiti diversi. Bisogna innanzitutto dividere in due gruppi da otto. I primi otto posti saranno dedicati a ufficiali in ferma  prefissata, con almeno diciotto mesi di  servizio,  e  agli  ufficiali  di  complemento  che  abbiano già prestato servizio nel Corpo della Guardia di finanza. Il secondo gruppo di otto posti saranno dedicati ai cittadini italiani.

I sedici vincitori del concorso dovranno occuparsi di differenti specialità, tra cui amministrazione, telematica, infrastrutture, motorizzazione e sanità. Attenzione, perché bisognerà concorrere solo per una delle specialità e per uno solo dei due gruppi.

I candidati dovranno superare tante prove. Innanzitutto, si partirà  da una prova preliminare che consisterà in una serie di test sia logico-matematici sia di natura culturale. Poi bisognerà sottoporsi ad una prova scritta di cultura tecnico-professionale. Poi sarà la volta degli accertamenti relativi all’idoneità psico-fisica e attidudinale necessaria per lo svolgimento del compito. Oltre a queste seguirà la prova orale e una prova di lingua straniera, anche se quest’ultima è facoltativa.

Tutti i candidati devono possedere un diploma di laurea e per coloro i quali decidono di concorrere nella specialità inerente la sanità è richiesto anche l’iscrizione all’albo dei medici-chirurghi. Da tenere ben presente c’è che la domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata esclusivamente mediante la procedura informatica disponibile sul  sito della Guardia di Finanza,  seguendo  le  istruzioni  del sistema automatizzato. Per comodità vi diamo già il link  dal quale potrete accedere alla procedura.

Una volta stampato tutto dovrete consegnarlo a mano oppure a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. Per tutte le altre informazioni e le specifiche, che sono tantissime, vi invitiamo a leggere il testo completo del bando, anche al seguente link.

Fonte: Guardia di Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>