Intesa tra Italia e Germania in materia di formazione professionale

di Redazione Commenta

I due Paesi hanno firmato un accordo che mira a favorire la mobilità transnazionale allo scopo di contrastare la disoccupazione giovanile.

Infatti, lo scorso 28 gennaio 2013, in occasione della Conferenza Europea sui Giovani, i due ministeri del lavoro dei due Paesi hanno così siglata la dichiarazione di intenti tra Italia e Germania in attuazione del Memorandum d’intesa tra i governi dei due Paesi: una cooperazione tra i Ministeri del lavoro italiano e tedesco per promuovere la mobilità transnazionale e migliorare i percorsi formativi dei giovani con progetti e iniziative.

In modo particolare, l’intesa prevede una particolare attenzione sulla “formazione professionale come chiave del futuro per migliorare le opportunità di impiego per i giovani in Europa” e ha l’obiettivo di combattere la disoccupazione giovanile e facilitare l’incontro tra domanda e offerta a livello europeo, valorizzando lo scambio di professionalità e la formazione come strumento di ingresso privilegiato nel mercato del lavoro.

In base al testo sottoscritto, si prevede che la Germania accoglie giovani cittadini europei offrendo loro l’opportunità di una formazione e conseguentemente di un’occupazione e di trasferire le conoscenze e contribuire ad una maggiore qualificazione.

Si ricorda che il Sistema federale tedesco dei servizi per l’impiego supporta le aziende tedesche e i giovani cittadini europei nell’ottica di creare un sistema di ‘placement service’ europeo in ogni Stato membro.

Il nostro Paese, al contrario, intende, in base a queste condizioni, favorire la loro mobilità e rendere più agevole il reclutamento: l’iniziativa prevede un contributo economico per affrontare l’esperienza lavorativa in Germania e un corso di lingua tedesca nel paese di origine ed eventualmente anche durante l’internship. 

Ricordiamo che i giovani a cui si rivolge devono avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni (con qualche eccezione per gli under 40) e devono avere la volontà di cogliere l’opportunità di fare un’esperienza formativa e lavorativa in Germania, acquisendo competenze da spendere poi sul mercato del lavoro.

Per maggiori informazioni si veda il sito istituzionale del Ministero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>