Jobs Act di Matteo Renzi: ecco le principali novità

di Redazione Commenta

Jobs Act Matteo Renzi: novità

Il Jobs Act del governo di Matteo Renzi è diventato legge: vediamo insieme quali sono i punti principali.

– INSTAURAZIONE DI UN SOLO CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO PER LE NUOVE ASSUNZIONI

Prevede delle tutele che crescono mano a mano che passano gli anni; tutte le altre forma contrattuali come ad esempio i co.co.pro resteranno in vigore fino ad esaurimento.

– CASSA INTEGRAZIONE

Viene eliminata se l’attività dell’azienda (o anche solo una sua parte) venga cessata in modo definitivo e non esistano delle possibilità concrete che possa riprendere

– INDENNITA’ DI MATERNITA’

L’indennità di maternità riguarderà anche le lavoratrici parasubordinate e alle donne lavoratrici autonome che hanno figli disabili non autosufficienti.

– ISTITUZIONE DI UN’AGENZIA NAZIONALE PER L’OCCUPAZIONE

L’Agenzia nazionale per l’occupazione verrà posta sotto il controllo del Ministero del Lavoro e si occuperà di quelle attività relative all’Aspi (il vecchio sussidio di disoccupazione è stato riformato e adesso si tiene conto dei contributi versati); Aspi che sarà estesa anche a chi ha un contratto di collaborazione coordinata e continuativa (questo almeno fino a quando esisteranno questi contratti)

– FLESSIBILITA’ NELLE MANSIONI

Ci sarà più flessibilità per i lavoratori che potranno essere spostati da una mansione all’altra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>