Lavorare a Parigi in Francia – Come aprire un’attività

di Redazione Commenta

Parigi è senza dubbio una delle più belle città europee, ma la sua fama non si ferma al settore turistico. Questa città è molto interessante anche dal punto di vista economico e occupazionale, perché è una delle realtà più promettenti che ci sono in Europa. avete mai pensato ad esempio di aprire una attività a Parigi in Francia? Potrebbe non essere una cattiva idea. Parigi si trova al centro di una vasta rete stradale, in mezzo ad un fitto sistema di comunicazioni. 

Nella città ci sono due grandi aeroporti, linee ferroviarie ad alta velocità, sette grandi stazioni e una linea di treni regionali veloci, senza contare la rete della metropolitana, che attraversa tutta Parigi con le sue numerose linee. Anche i mezzi di superficie non sono di minore conto.

Potrebbe quindi non essere una cattiva idea impiantare qui un nuovo business. Anche perché la burocrazia francese, pur essendo piuttosto ramificata, è molto efficiente.

Lavorare a Parigi – Come aprire un ristorante

Se siete interessati ad aprire la vostra attività a Parigi in Francia, in questa breve guida abbiamo raccolto tutte le informazioni più utili, i consigli e i suggerimenti per intraprendere una attività a Parigi.

Lavorare in Francia – Come aprire un’attività commerciale

Lavorare a Parigi in Francia – Come aprire un’attività

Prima di decidere di aprire una attività a Parigi in Francia è necessario avere le idee molto chiare sul tipo di attività che si vuole intraprendere. Avete a disposizione diversi tipi di scelte a seconda del settore a cui vi volete dedicare. Potete pensare di essere infatti freelance, ovvero imprenditori di voi stessi (se volete proporvi come consulenti, dottori, avvocati, architetti, traduttori ecc., cioè senza dipendenti, eccetto la figura di un segretario/a oppure un assistente), oppure artigiani (se conoscete un lavoro manuale e volete essere idraulici, falegnami, elettricisti ecc.); o ancora commercianti (se volete aprire un negozio e registrarvi come negozianti, commercianti ecc.).

Prima di decidere potete però certo passare un po’ di tempo nel reperire tutte le informazioni necessarie, per confrontare i diversi profili a disposizione e alla fine scegliere la cosa più giusta. Ci sono un paio di siti che vi possono aiutare in questa scelta perché ricchi di informazioni sul sistema fiscale francese, quello sanitario, quello della previdenza e delle assicurazioni lavorative. Sono quella della Agenzia per la Creazione di imprese e quello della Camera di Commercio di Parigi. Presso queste istituzioni potrete trovare tutti i consigli pratici e le informazioni di cui avete bisogno.

Come abbiamo anticipato, la burocrazia francese è molto efficiente e anche per gli stranieri non sarà così complicato compiere i primi passi per aprire la propria attività a Parigi. Se vi interessa il settore della tecnologia avrete anche delle agevolazioni. Esiste infatti una legge relativa alle società innovatrici (YIC): dedicando almeno il 15% del proprio budget a programmi di sviluppo e ricerca, si può beneficiare di un esonero di 8 anni dal pagamento di imposte aziendali e sociali, inoltre, sono compresi diversi altri benefici.

Ci sono anche delle agenzie nazionali che offrono supporto a chi vuole investire o intraprendere una attività in Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>