Lavorare a Parigi – Come aprire un ristorante

di Redazione 1

Se anche voi come molti siete innamorati della Francia e della sua capitale, una buona idea per inserirsi nel mercato del lavoro potrebbe essere quella di aprire un ristorante a Parigi. Se avete una grande passione per la cucina mettersi in proprio ed esportare la cucina italiana all’estero potrebbe essere una soluzione vincente. Ma come si fa ad aprire un ristorante a Parigi? 

Per aprire un ristorante in Francia è necessario seguire una serie di procedure e step burocratici al fine di mettersi in regola con la normativa francese. Ma se siete intenzionati a portare avanti questo vostro sogno non lasciatevi scoraggiare dalle difficoltà ma perseverate.

Lavorare in Francia – Come aprire un’attività

Intanto continuate a leggere questa piccola guida in cui potrete trovare cons

Lavorare in Francia – Come aprire un’attività commerciale

Lavorare a Parigi – Come aprire un ristorante

Se desiderare aprire un ristorante a Parigi dovete sapere che la normativa francese concede anche numerose agevolazioni fiscali a coloro che vogliono aprire questo tipo di attività e una serie di incentivi per attirare gli investitori stranieri. Oltre a questo, sarà però necessario possedere anche delle qualità, come intraprendenza, risorse da investire e spirito imprenditoriale. Sarà ovviamente necessario conoscere anche le lingue.

Per aprire un ristorante a Parigi dovete come prima cosa contattare il consolato francese che si trova più vicino al vostro luogo di residenza. Questo vi darà informazioni sulle leggi da seguire e sulle procedure in vigore, nonché vi potrà anche aiutare nella ricerca di uno spazio o un locale adatto alla nascita della vostra attività.

Come secondo atto, dovrete pensare al nome da dare al vostro ristorante. Dovrà essere un nome originale che vi rappresenti, ma anche unico, perché dovrà essere registrato presso l’Institut National de la Propriété Industrielle. Per compiere questa registrazione dovete cercare il sito ufficiale dell’istituto attraverso internet e inviare una mail in francese in cui descrivere la propria richiesta.

In alternativa potete prendere informazioni anche attraverso internet prima di muovere i primi passi in tal senso, che si rivela uno strumento utile soprattutto per individuare la location più adatta.

Indipendentemente dalla zona o dal quartiere in cui decidiate di aprire il vostro ristorante a Parigi, un elemento davvero importante per la buona riuscita del vostro business è la conoscenza delle lingue straniere. Al titolare del ristorante servirà conoscere alla perfezione sia l’inglese che il francese, non solo per gestire la burocrazia ma anche per relazionarsi con i propri dipendenti e clienti. Nel caso il vostro francese e il vostro inglese fossero un po’ arrugginiti potete sempre pensare di iscrivervi ad un corso intensivo di queste lingue.

Attraverso l’aiuto di un notaio dovete depositare in banca il capitale sociale della vostra società e registrare la stessa presso il Centre de Formalités des Entreprises o CFE. I libri sociali, come per esempio quello degli inventari, dovranno essere acquistati già certificati e fatti timbrare e firmare da un impiegato della Corte Commerciale. Ricordate infine che all’apertura vi verranno addebitate delle tasse dirette e indirette che sono chiamate TVA – al 19,6% – tassa sul reddito – pari al 34,43%.

Commenti (1)

  1. vorrei sapere se servono requisiti particolari per aprire un ristorante in francia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>