Lavorare in Germania come infermiere

di Redazione Commenta

Se state cercando un’occupazione nel campo medico – assistenziale, come infermiere, sapete di certo che questo lavoro si può svolgere anche all’estero. All’estero, infatti, sono spesso ricercate figure professionali di questo tipo, in quanto più numerose sono le strutture sanitarie pubbliche e private che ne fanno richiesta e gli stipendi possono essere anche superiori a quelli italiani. Uno dei paesi europei in cui si può lavorare come infermiere è ad esempio la Germania

Le persone che scelgono di lavorare come infermiere in Germania lo fanno per migliorare le proprie condizioni lavorative, fare carriera e accumulare esperienze di lavoro da poter rivalutare altrove. Esistono però particolari requisiti da soddisfare se si vuole lavorare come infermiere in Germania.

Come diventare volontario ospedaliero

La prima cosa da sapere, infatti, è che a seconda della regione in cui si vorrà cercare lavoro si dovrà avere a disposizione alcuni titoli e requisiti, perché in questa nazione il titolo di infermiere e il suo riconoscimento variano da un posto all’altro.

Lavorare all’estero come infermiere

In questa breve guida abbiamo però raccolto tutte le informazioni più utili per coloro che vogliono svolgere il lavoro di infermiere in Germania.

Lavorare in Germania come infermiere

Per poter accedere alla professione di infermiere in Germania si avrà comunque bisogno di conseguire una laurea in Italia nello stesso campo, e, oltre a questo, avere una conoscenza almeno basilare della lingua tedesca, che permetta di capire le persone e farsi capire, conoscenza che potrebbe sempre essere resa più solida con il tempo frequentando appositi corsi di lingua.

A volte sono le stesse strutture sanitarie che mettono a disposizione dei lavoratori stranieri dei corsi di lingua all’interno dei corsi di formazione professionale. Le strutture sanitarie tedesche sono spesso alla ricerca di personale qualificato e dunque non è difficile imbattersi in volantini, annunci e inserzioni di diverso tipo per questo lavoro. Ad alcune offerte si può rispondere anche online, direttamente dall’Italia.

Per cercare lavoro è poi necessario compilare e far tradurre non solo il proprio cv in tedesco, nel caso non lo si conosca bene in prima persona, ma anche il proprio titolo di studio. Di norma il titolo italiano di infermiere è accettato e riconosciuto un po’ ovunque, soprattutto se di tipo specialistico, ma è bene farne certificare la veridicità.

Se conoscete già il tedesco, potete tranquillamente navigare i siti delle strutture sanitarie del posto alla ricerca di offerte di lavoro che facciano al caso vostro. In alternativa potete però anche rivolgervi a delle agenzie che fungono da intermediari e che prestano assistenza nei primi mesi di permanenza in Germania oppure direttamente all’Ambasciata Italiana in Germania per avere tutte le informazioni.

In questo paese per lavorare dovrete comunque iscrivervi all’albo professionale degli infermieri. Dovrete però anche approntare una serie di documenti utili, come il certificato di laurea, quello dell’esame di Stato ed il certificato “Good Standing”, cioè di buona salute. Il certificato di conformità europea è rilasciato dal Ministero Italiano della Salute.

Bisognerà infine fornire anche un certificato di nascita e attivarsi per avere il riconoscimento della propria specialità presso l’ordine dei medici del luogo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>