Lavorare in Germania – Stipendi medi e condizioni di lavoro

di Redazione Commenta

La Germania è una delle nazioni più promettenti al momento in Europa per la ricerca di un lavoro stabile e ben retribuito. La Germania può infatti vantare al momento una delle economie più forti del Vecchio Continente e anche a coloro che si trasferiscono dall’Italia sa assicurare buone condizioni di vita e di lavoro. Per questo motivo la repubblica tedesca è da sempre una delle mete più scelte in Europa da coloro che cercano lavoro all’estero. 

Come lavorare in Germania – Come cercare lavoro

Alla Germania su questo stesso blog abbiamo già dedicato altri post che descrivono la situazione del mercato del lavoro ma in questo articolo vogliamo più nello specifico fermarci a riflettere sulle condizioni di lavoro degli italiani in Germania e sugli stipendi medi cui è possibile aspirare in questo paese.

Lavorare in Germania – I documenti necessari

Lavorare in Germania – Stipendi medi e condizioni di lavoro

Gli italiani da molti anni a questa parte si spostano nella nazione tedesca in cerca di migliore fortuna dal punto di vista lavorativo. Oltre 50 anni fa, ad esempio, era già stato stipulato un trattato tra Roma e Berlino per favorire l’ingresso nel paese da parte di operi italiani, manodopera necessaria in seguito al boom economico vissuto dalla nazione tedesca.

La crisi economica sopraggiunta alcuni anni fa anche in Germania ha rallentato il flusso dell’immigrazione ma tale afflusso non si è interrotto del tutto, come dimostra anche la presenza nel paese di una forte comunità italiana, una delle tre più numerose presenti nella nazione. Le altre due sono quella rumena e quella polacca. Le ultime statistiche, inoltre, parlano di circa 400 mila trasferimenti nel solo 2013 da parte degli italiani.

Gli italiani in Germania godono di una buona reputazione nel mondo del lavoro, perché sono in genere considerati volenterosi e creativi da parte dei datori di lavoro tedeschi. Uno dei principali ostacoli all’assunzione di personale italiano in Germania, semmai, continua ad essere il blocco della lingua, dal momento che non tutti gli italiani conoscono il tedesco a sufficienza. C’è anche da dire, però, che in molti settori di lavoro, come in quello turistico o della sanità sono gli stessi datori di lavoro a finanziare a volte corsi di lingua per i propri dipendenti. 

La conoscenza della lingua del resto è uno strumento indispensabile non solo per integrarsi nel nuovo territorio, ma anche per svolgere al meglio le mansioni richieste. Per chi non conosce la lingua la strategia migliore è quella di cercare lavoro dall’Italia presso altri italiani in Germania.

Passando invece al capitolo delle retribuzioni, la Germania appare oggi come uno dei paesi più vivibili d’Europa per il rapporto esistente tra salari e costo della vita e per le diverse tutele offerte dallo stato tedesco.

Una cosa da sapere è che gli stipendi medi in Germania possono variare leggermente da regione a regione, perché come in Italia non vi sono parametri validi su tutto il territorio nazionale, i contratti di lavoro spesso non prevedono una tredicesima e in TFR non  sempre riconosciuto.

A parte questo uno stipendio medio di un cameriere, al netto di 33 per cento circa di tasse, è pari a 20 mila euro l’anno mentre quello di un medico ospedaliero a 46 mila euro l’anno.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>