MIUR, il Concorso per 253 Funzionari Amministrativo, Giuridico, Contabile

di Fabiana 1

Ancora pochi giorni a disposizione per poter presentare la domanda di partecipazione al concorso indetto dal MIUR, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR): il concorso pubblico, per titoli ed esami, è finalizzato all’assunzione di n. 253 Funzionari amministrativo-giuridico-contabile in tutta Italia.

Le domande possono essere inviate entro le ore 12.00 del 27 aprile 2018. 

Il concorso prevede tre diverse prove:

eventuale preselezione (100 quesiti a risposta multipla);

prova scritta;

prova orale.

Ecco la ripartizione regionale dei posti: 

•Amministrazione centrale 50

•Abruzzo 7

•Basilicata 4

•Calabria 8

•Campania 19

•Emilia Romagna 10

•Friuli Venezia Giulia 5

•Liguria 9

•Lazio 12

•Lombardia 30

•Marche 7

•Molise 4

•Piemonte 16

•Puglia 15

•Sardegna 9

•Sicilia 17

•Toscana 12

•Umbria 5

•Veneto 14

Ed ecco i requisiti per poter partecipare: 

• cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea, oppure cittadinanza di uno Stato diverso da quelli appartenenti all’Unione Europea qualora ricorrano le condizioni di cui all’art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, come modificato dall’art. 7 della legge 6 agosto 2013, n. 97;

•godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;

•possesso del Diploma di Laurea (DL), oppure Laurea Specialistica (LS), oppure Laurea Magistrale (LM) rilasciati da Università statali e non statali accreditate dal Ministero

•dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

• idoneità allo svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire;

•posizione regolare nei confronti del servizio di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;

•non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;

•non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ovvero licenziati;

• assenza di condanne penali con sentenza passata in giudicato per reati ostativi all’assunzione presso una pubblica amministrazione.

 

Commenti (1)

  1. Peccato sia impossibile ai potenziali candidati inviare la candidatura, perchè richiede una firma digitale che praticamente nessuno ha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>