Nuove opportunità telelavoro San Pellegrino

di Redazione Commenta

San Pellegrino, una delle più note aziende italiane, ha modificato il proprio contratto integrativo aziendale riconoscendo il “telelavoro” quale possibilità applicativa occupazionale al termine di un periodo di sperimentazione di due anni. Un ampliamento delle possibilità, visto e considerato che nella precedente versione del contratto integrativo aziendale (risalente al luglio 2010), il telelavoro era potenzialmente applicabile solo ai dipendenti, impiegati e quadri, operanti nella sede di Milano, con una possibilità di incidere sul totale dell’organico non superiore all’8%.

Con l’integrazione al contratto aziendale, invece, la possibilità di poter lavorare in telelavoro, a distanza, viene estesa a tutto il gruppo, pur essendo limitata ancora a impiegati e quadri. Un passo in avanti piuttosto importante, che sancisce la significatività del telelavoro, e la sua più estesa applicazione per poter generare sinergie produttive molto evidenti all’interno del comparto occupazionale di una importante impresa come San Pellegrino.

Oltre alla possibilità di lavorare a distanza con minori vincoli, il nuovo contratto integrativo prevede anche quattro giorni retribuiti che spettano al lavoratore padre nell’ipotesi di nascita di un figlio. Il dipendente che ha già figli, invece, può usufruire di un congedo parentale di due settimane (integrato dall’azienda sino al 100% della retribuzione).

MISURE A FAVORE DELL’OCCUPAZIONE 2012

Ancora, rientrano all’interno del nuovo contratto integrativo aziendale di San Pellegrino un rafforzamento del part-time, fino al 5% dell’organico per richieste motivate da gravi patologie salvavita, per accudire i figli fino a tre anni di vita, o un parente affine anziano non autosufficiente, e all’aumento da otto a dieci giorni di congedo per la malattia del figlio.

Infine, rientra una modifica della parte economica, con riconferma dell’impostazione del precedente sistema premiante: una quota del 10% del premio è legata alla redditività del gruppo, il 70% al raggiungimento di specifici obiettivi del sito industriale, il 20% alla performance organizzativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>